La pazienza

bh-3La perfezione della pazienza. Appunti estratti dal Lam-rim.

Nei testi del Lam-rim la pazienza è spiegata in 5 capitoli principali:

1) Cos’è la pazienza

2) Come generare interesse nella pazienza

3) La spiegazione dei diversi tipi di pazienza

4) Come praticare la pazienza

5) Sommario

Per poter praticare la pazienza dobbiamo prima di tutto sapere che cos’è.

Poi dobbiamo generare un forte interesse nella pratica della pazienza.

Poi dobbiamo saper riconoscere i diversi aspetti della pazienza.

A questo punto possiamo iniziare la pratica vera e propria della pazienza.

La pratica della pazienza, sostenuta dalla motivazione di bodhicitta, conduce alla “perfezione della pazienza”. Continue reading »

Ven. Geshe Yeshe Tobten: The Map and the Path

Ven. Ghesce Yesce Tobten

Ven. Ghesce Yesce Tobten

4 – Praise of dependent origination. Teaching by Ven. Geshe Yeshe Tobten in Bodh Gaya, 13-17 December 1996.

Part 4 – The Map and the Path

Having that Nirvana or freedom in mind, the Buddha said you should come to terms with suffering and get rid of what causes your suffering, to bring into actuality the cessation or freedom from suffering by meditating on the way to cease suffering. The four noble truths, that is to come to terms with suffering or to know suffering to be suffering, and get rid of it’s cause. Continue reading »

Scopo e benefici del dibattito

bh3-copiaScopo e benefici del dibattito

Tsenciab Serkong Rinpoche II. Tratto da spiegazioni tradotte e riassunte da Alexander Berzin, Mundgod, India, 20 Agosto 2001. Traduzione in italiano a cura di Francesca Paoletti.

Uno degli scopi principali del dibattito all’interno della formazione buddhista è quello di aiutarvi a sviluppare una consapevolezza risoluta (nges-shes). Voi assumete una posizione e il vostro partner di dibattito la mette in dubbio sotto molti punti di vista. Se riuscite a difendere la vostra posizione a fronte di tutte le obiezioni e trovate che non ci siano incoerenze logiche o contraddizioni, allora potete focalizzarvi su questa posizione o punto di vista con una consapevolezza del tutto risoluta che non può venire scossa. Questo stato mentale viene anche chiamato ferma convinzione (mos-pa). Dovete avere questa consapevolezza risoluta e questa ferma convinzione quando meditate con la mente concentrata singolarmente su un qualsiasi argomento, come l’impermanenza, l’uguaglianza tra sé ed altri, il considerare gli altri più preziosi di noi stessi, bodhicitta, vacuità e così via. Continue reading »

Lama Zopa Rinpoche: Gli svantaggi della rabbia.

Lama Zopa Rinpoche: La stessa mente costantemente interpreta e giudica, perché non stiamo cercando di cambiarla, non cerchiamo di sviluppare la nostra mente, per renderla più pura, più positiva.

Lama Zopa Rinpoche: La stessa mente costantemente interpreta e giudica, perché non stiamo cercando di cambiarla, non cerchiamo di sviluppare la nostra mente, per renderla più pura, più positiva.

Lama Zopa Rinpoche: Gli svantaggi della rabbia.

Penso che ci sono dei problemi con i consigli dati da alcune aree della psicologia nella cultura occidentale. L’ho spesso ribadito. Ma credo che al giorno d’oggi, siccome la mente delle persone è più aperta, forse si utilizza più la propria saggezza, piuttosto che accettare la psicologia, le linee guida scritte nei libri di psicologia. Al giorno d’oggi forse si dovrebbe usare più la saggezza, piuttosto che ciò che è scritto in libri in cui sono stati utilizzati dei metodi insegnati in passato.

Come ho spesso citato, ho sentito dire così tante volte che il metodo psicologico di base consigliato per quelle persone che si trovano in uno stato emotivo, come la rabbia, è di dire tutto quello che vogliono dire. L’idea è questa. Qualunque offesa, male parole che vogliamo dire, che sentiamo nel cuore, qualunque sia quel che abbiamo dentro, lo dobbiamo esprimere all’altra persona, dicendole ciò che pensiamo. Qualsiasi pensiero di rabbia lo dobbiamo dire all’altra persona. Probabilmente, questo metodo è più basato su di noi, noi che abbiamo il problema, per il nostro interesse, per la nostra felicità. Continue reading »

Le qualità del Maestro

bh-tankaLe qualità del Maestro e dell’allievo: approfondimenti tratti dal LamRim. Secondo il testo Ornamento dei Sutra Mahayana (Mahayana-Sutralamkara) queste sono le dieci qualità di un maestro Mahayana:

1 La sua mente è controllata dalla pura condotta etica.

2 La sua mente è pacificata e non distratta dalla pratica della concentrazione.

3 La sua mente è completamente pacificata dalla pratica della saggezza. Continue reading »