Ghesce Ciampa Ghiatso: Le due verità 5

ven. Ghesce Ciampa Ghiatso

ven. Ghesce Ciampa Ghiatso

Ghesce Ciampa Ghiatso: Le due verità per gli Svatantrika Madhyamika. I 108 fenomeni, le 12 entrate, i 18 costituenti, le 20 vacuità, le 16 vacuità, le 4 vacuità.

La definizione di verità convenzionale secondo gli Svatantrika è: un oggetto che è realizzato in un modo dualistico da un valido cognitore diretto che lo realizza direttamente. Per esempio: un vaso. Tutti i fenomeni funzionanti sono, quindi, verità convenzionale.

Quanti fenomeni esistono? Dalla forma fino alla mente onnisciente vi sono 108 fenomeni. Continue reading »

Lama Yeshe: Cercate di mettere il più possibile in pratica gli insegnamenti

Lama Yesce: “Per praticare l'insegnamento del sentiero graduale, eliminate l'arroganza”.

Lama Yesce: “Per praticare l'insegnamento del sentiero graduale, eliminate l'arroganza”.

Lama Thupten Yeshe

Lama Tzong Khapa o Je Rimpoce, il fondatore della scuola Gelug-pa o Ghelug-pa,
“passò gran parte della giovinezza, e in realtà il resto della vita, studiando con i più grandi Lama appartenenti alle diverse tradizioni buddhiste tibetane:
– Nyingma,
– Kadam [da cui la scuola Gelug o Ghelug],
– Kagyu,
– Sakya.
Se per fare riferimento a queste tradizioni mi fossi servito della parola “setta”, avreste probabilmente ricevuto l’impressione erronea di una differenziazione totale e perfino di una certa opposizione tra queste tradizioni. Infatti molti libri occidentali alimentano questo tipo di idee, portando a credere ad una lotta continua tra esse. Tutto questo non corrisponde affatto alla realtà, è una interpretazione completamente erronea. Lo stesso Lama Tzong Khapa ricevette insegnamenti da grandi pandit e maestri di meditazione di tutte queste scuole; studiò con loro, partecipò ai dibattiti nelle loro università, imparò le loro tecniche di meditazione.
Questa sua completa esperienza, piuttosto che essere fonte di conflitti, è stata di immenso beneficio per tutti. Nonostante ciò, molti libri in occidente danno l’impressione che una scuola abbia una buona pratica e una no, che vi siano delle scuole che si concentrano unicamente sullo studio al contrario di altre, e così via. Continue reading »

Kirti Rinpoche: The Kalachakra Mantra

kalachakraThe Kalachakra Mantra

Kirti Tsenshab Rinpoche: Graz, Austria, September 1999

In the following the main mantra of Kalachakra will be explained. The mantra is as follows:

OM AH HUM HOH HAM KSHAH MA LA VA RA YA HUM PHET

The first four syllables OM AH HUM HOH of the mantra are the four vajra syllables of body, speech, mind and wisdom: OM is the vajra of body, AH the vajra of speech, HUM the vajra of mind, and HOH is the vajra of wisdom. These are the four vajra syllables.

The next two syllables, HAM and KSHAH, are the seed syllables for the father Kalachakra (HAM) and, correspondingly, his consort Vishvamata (KSHAH).

The subsequent syllable MA is the basis for the inestimable mansion of Kalachakra. The mansion is a threefold mandala: in the center there is the mandala of the mind, around that the mandala of the speech, and again around that the mandala of the body. These are the three mandalas of the mansion and it is represented by the seed syllable MA. Continue reading »