9 – Gocce nell’Oceano “I numeri del Dharma”

buddha017NOVE

9.1. Concentrazione in nove stadi (MGI 158) (CAM 50)

Internamente fissare la mente sull’oggetto prescelto

Estendere la durata della concentrazione sull’oggetto

Riportare la mente sull’oggetto quando è distratta

Riportare continuamente la mente sull’oggetto quando si distrae

Disciplinare la mente

Tranquillizzare la mente

Tranquillizzare completamente la mente

Concentrazione mentale universale

Equilibrio Continue reading »

10 – Gocce nell’Oceano “I numeri del Dharma”

0_smallDIECI

10.1. Dieci poteri di un Buddha (CB 33)

Conosce gli effetti positivi e negativi del karma virtuoso e non virtuoso.

Conosce le più piccole conseguenze di una causa specifica e ogni relazione tra causa ed effetto

Conosce le differenti attitudini e disposizioni di ogni individuo.

Conosce la natura di ogni individuo.

Conosce la capacità di ogni individuo.

Conosce tutti i sentieri, con le rispettive cause

Conosce tutti i dharma

Conosce le varie vite precedenti

Conosce le diverse trasmigrazioni degli esseri dell’universo

Conosce la cessazione di ogni difetto mentale. Continue reading »

13 Gocce nell’Oceano “I numeri del Dharma”

lord-buddha13 TREDICI

Tredici deplorevoli mancanze (YT 85)

Se non si presta alcuna attenzione al Dharma, si assomiglia a un uomo che torna da una terra ricca di pietre preziose a mani vuote.

Se dopo aver varcato la soglia del Santo Ordine, si torna alla vita di capofamiglia si assomiglia a una falena che si getta sulla fiamma di una lampada.

Dimorare assieme a un saggio e rimanere ignoranti vuol dire essere simili a un uomo che muore di sete sulla sponda di un lago puro.

Conoscere i precetti morali e non metterli in pratica come rimedio alle passioni che ottenebrano vuol dire essere come un malato che porta con sé un carico d medicinali e non li adopera mai.

Professare una religione e non praticarla significa comportarsi come un pappagallo che dice le preghiere.

Fare l’elemosina e la carità di cose ottenute rubando, imbrogliando e rapinando, è come accendere un fuoco sulla superficie dell’acqua. Continue reading »

14 Gocce nell’Oceano “I numeri del Dharma”

lord_buddhaQUATTORDICI – 14

14.1. Quattordici mancanze basilari del Vajrayana (GIO 101)

Contraddire il proprio guru.

Rifiutare o contraddire gli insegnamenti del Buddha o del guru.

Mancare nei confronti degli altri praticanti Vajrayana.

Infrangere il voto di bodhisattva.

Indebolimento delle due forze (bindu bianco e rosso).

Denigrare le proprie o altrui credenze.

Rivelare insegnamenti segreti a chi non è adatto a riceverli.

Disprezzare il proprio corpo-mente, che è della natura dello Stato di Buddha. Continue reading »

15 Gocce nell’Oceano “I numeri del Dharma”

bh15.  QUINDICI

15.1. Quindici debolezze (YT 86)

Un religioso devoto mostra debolezza se permette alla propria mente di essere ossessionata da pensieri terreni quando dimora in solitudine.

Un religioso devoto che sta a capo di un monastero mostra debolezza se cerca di fare i propri interessi.

Un religioso devoto mostra debolezza quando pur osservando scrupolosamente la disciplina morale è carente di freno morale. Continue reading »

18. Gocce nell’Oceano “I numeri del Dharma”

buddha18 DICIOTTO

18.1. Diciotto qualità di conoscenze non condivise di un Buddha (CB 35) (CAM 84)
Sei qualità del comportamento
Non ha paura quando un elefante pazzo lo carica.
Non ha paura in una foresta buia echeggiante di rumori terribili.
Non dimentica nulla.
Può aiutare spontaneamente gli esseri simultaneamente alla diretta percezione della vacuità.
Per lui samsara e nirvana sono uguali.
Ha la costante consapevolezza del giusto momento per beneficiare gli esseri..
Sei qualità della realizzazione.
Ha il costante desiderio di beneficiare gli esseri Continue reading »

19 – 20 Gocce nell’Oceano “I numeri del Dharma”

bhGocce nell’Oceano “I numeri del Dharma”

19 – 20 DICIANNOVE – VENTI

19.1. Diciannove samaya (CGY 9)

in relazione a Buddha Vairochana

  1. mantenere i tre tipi di moralità

evitare di compiere azioni negative (le 10 azioni negative)

accumulare ogni tipo di virtù tramite la pratica delle sei perfezioni

beneficiare gli esseri senzienti

  1. prendere rifugio tre volte al mattino e tre volte la sera in relazione a Buddha Akshobya

  1. del vajra, impegno della mente, generare la grande beatitudine

  2. della campana, della parola, realizzazione diretta della vacuità

  3. del mudra, impegno del corpo, Continue reading »