Canti di Milarepa sul non attaccamento

Milarepa: Non sacrificherò il mio obiettivo di conseguire l’illuminazione per tutti gli esseri senzienti in cambio delle ricchezze che mi offrite.

Milarepa: Non sacrificherò il mio obiettivo di conseguire l’illuminazione per tutti gli esseri senzienti in cambio delle ricchezze che mi offrite.

Canti di Milarepa sul non attaccamento a famiglia, amici e ricchezza

Ghesce Ngawang Dhargyey, scritto a partire da note prese da Alexander Berzin, edito da Pauline Yeats, giugno 2008 da una traduzione orale di Sharpa Rinpoche. Dharamsala, India, 1974. Traduzione in italiano a cura di Davide Curzio.

Milarepa aveva una sorella che insisteva affinché lui trovasse moglie e avesse una casa e figli, ma invece Milarepa se ne andò di casa e incontrò il suo maestro, Marpa. Quando sua sorella venne a sapere che Marpa era sposato e che aveva casa e famiglia, cercò di fare pressioni su Milarepa.

Perché non fai come fa il tuo maestro?” Domandò lei.

È un errore se una volpe abbaia dove un leone ruggisce.” Continue reading »

Ven Ghesce Gendun Tharchin: Lo yoga del sogno

Ven Ghesce Gendun Tharchin: Illuminazione è forza, flessibilità, capacita d'integrare in qualsiasi circostanza e situazione.

Ven Ghesce Gendun Tharchin: Illuminazione è forza, flessibilità, capacita d'integrare in qualsiasi circostanza e situazione.

Insegnamenti del Venerabile Lama Gendun Tharchin, Ghesce Lharampa, a Quartu Sant’Elena (Cagliari) il 12 e 13 dicembre 2015, a cura del Gruppo di Studi del Buddhismo Tibetano di Cagliari, sul tema “Lo yoga del sogno. Appunti ed editing del Dott. Luciano Villa, revisione di Graziella Romania nell’ambito del Progetto Free Dharma Teachings del Centro Sangye Cioeling di Sondrio, il cui nome è stato conferito da Sua Santità il Dalai Lama, per il beneficio di tutti gli esseri senzienti. Ci scusiamo per possibili errori ed omissioni.

Venerabile Lama Gendun Tharchin, Ghesce Lharampa

Grazie a tutti voi per avermi invitato. È un piacere ed un onore essere qui con voi, grazie alla vostra bella terra dalla cultura antica, ed è per me un gran piacere ed onore ricevere l’invito di portare le parole di saggezza e compassione. Continue reading »

Ven Ghesce Gendun Tharchin: Boddhicitta e generosità

Ven Ghesce Gendun Tharchin: La motivazione d'un sogno positivo porta anche ad un risveglio positivo.
Ven Ghesce Gendun Tharchin: La motivazione d’un sogno positivo porta anche ad un risveglio positivo.

Venerabile Lama Gendun Tharchin, Ghesce Lharampa

Boddhicitta e generosità

L’argomento di oggi è la bodhicitta. Comunemente riferendosi ad essa, si intende quella convenzionale, cioè l’aspirazione ad ottenere l’illuminazione per poter aiutare tutti gli esseri senzienti a raggiungere lo stesso obiettivo.

Ma nei testi, nei sutra e nei commentari, si fa spesso riferimento a due diverse bodhicitta:

1. la bodhicitta convenzionale;

2. la bodhicitta ultima, cioè la mente dell’illuminazione che ha realizzato la comprensione della vera natura della realtà. Continue reading »

1 Ven Ghesce Gendun Tharchin: Yoga tantrico

Geshe Gedun Tharchin: Il Buddha è testimoniato dalla natura. Il Buddha nacque sotto un albero, visse e mori sotto un albero.

Geshe Gedun Tharchin: Il Buddha è testimoniato dalla natura. Il Buddha nacque sotto un albero, visse e mori sotto un albero.

Insegnamenti del Venerabile Lama Gendun Tharchin, Ghesce Lharampa, a Quartu Sant’Elena (Cagliari) il 16 e 17 aprile 2016, a cura del Gruppo di Studi del Buddhismo Tibetano di Cagliari, sul tema “ Introduzione allo yoga tantrico. Appunti ed editing del Dott. Luciano Villa, revisione di Graziella Romania nell’ambito del Progetto Free Dharma Teachings, per il beneficio di tutti gli esseri senzienti, del Centro Sangye Cioeling di Sondrio, il cui nome è stato conferito da Sua Santità il Dalai Lama. Ci scusiamo per possibili errori ed omissioni. Prima Parte.

Ghesce Gendun Tharchin. 16 aprile 2016, mattino.

Questa è una bellissima giornata e Cagliari è un bella città, siamo fortunati.

Recitiamo la preghiera per iniziare la giornata. Io la leggerò in tibetano, voi fatelo in italiano, ma, dentro di voi, ascoltatela col cuore. Perché il cuore ha un linguaggio universale che unisce tutti. Continue reading »

2 Ven Ghesce Gendun Tharchin: Yoga tantrico

Geshe Gedun Tharchin: Introduzione allo yoga è unione, meditazione, crescita spirituale,

Geshe Gedun Tharchin: Introduzione allo yoga è unione, meditazione, crescita spirituale,

Insegnamenti del Venerabile Lama Gendun Tharchin, Ghesce Lharampa, a Quartu Sant’Elena (Cagliari) il 16 e 17 aprile 2016, a cura del Gruppo di Studi del Buddhismo Tibetano di Cagliari, sul tema “ Introduzione allo yoga tantrico. Appunti ed editing del Dott. Luciano Villa, revisione di Graziella Romania nell’ambito del Progetto Free Dharma Teachings, per il beneficio di tutti gli esseri senzienti, del Centro Sangye Cioeling di Sondrio, il cui nome è stato conferito da Sua Santità il Dalai Lama. Ci scusiamo per possibili errori ed omissioni. Seconda Parte.

Ven. Ghesce Gendun Tharchin.

Esistono vari veicoli di Dharma, almeno tre livelli di Lam Rim, per tre livelli di persone. Continue reading »

Ven Ghesce Gendun Tharchin: La verità e l’amore

Ven Ghesce Gendun Tharchin: La chiara luce è l'essenza della nostra mente.

Ven Ghesce Gendun Tharchin: La purezza del cuore è essenziale per la percezione della Verità

LA VERITÀ’ E L’AMORE di Geshe Gedun Tharchin

Gli esseri umani possono differire nelle dimensioni, nei colori e nelle qualità, nei beni materiali, nei talenti e nelle disposizioni, tuttavia l’anima nascosta dietro la crosta terrena è una ed è identica per tutti gli uomini e le donne. È come un grande albero che possiede innumerevoli foglie e rami attraverso ognuno dei quali pulsa la medesima vita. Nonostante, quindi, l’universo sia pieno di infinita varietà, vi è una fondamentale unità che abbraccia ogni cosa, sottostante la diversità esterna. Dal momento che sia gli esseri umani sia gli esseri non umani appartengono ad una comune discendenza, penso che sia bene realizzare la fraternità o identità non solo tra gli esseri detti umani, ma con tutte le forme della vita. Continue reading »

Ven Ghesce Gedun Tharchin: Scienza del buddhismo

Ven Ghesce Gendun Tharchin: Tutta la pratica è istante per istante.

Ven Ghesce Gendun Tharchin: Buddha ha detto “Tu stesso sei tanto il tuo maestro quanto il tuo nemico”

Geshe Gedun Tharchin: Scienza del buddhismo

Oggi mi è stato chiesto di tenere una breve conferenza sul tema della scienza del buddhismo. Non so esattamente cosa significhi dire “Scienza Buddhista” nel contesto sociale e culturale dell’Occidente.

Nella lingua tibetana abbiamo un termine spesso usato nelle nostre Scritture, “Nang Don Rig Pa”. Questa è una espressione molto formale per indicare il buddhismo. Una traduzione letterale in inglese o italiano sarebbe “Scienza Buddhista”, ma il significato va ben oltre. Preso alla lettera “Nang Don” significa “Significato e valore interiore” e Rig Pa sta per “l’arte dell’apprendere”. Pertanto l’interpretazione letterale dovrebbe essere “Le arti per apprendere il significato ed il valore interiore”. Questo è ciò che il buddhismo e la scienza buddhista significano per i Tibetani. Continue reading »

2 – H.H. Drikung Kyabgön, Chetsang Rinpoche: Amitabha Buddha and the Pureland of Dewachen.

His Holiness The Drikung Kyabgön, Chetsang Rinpoche: As opposed to other purelands, the process of accumulating merit and wisdom is very rapid in Dewachen.

His Holiness The Drikung Kyabgön, Chetsang Rinpoche: As opposed to other purelands, the process of accumulating merit and wisdom is very rapid in Dewachen.

2 – His Holiness The Drikung Kyabgön, Chetsang Rinpoche: Amitabha Buddha and the Pureland of Dewachen.

Now I will give an explanation of prayer aspiring to be reborn in the Land of Dewachen composed by Karma Chagne Rag-Astrs Rinpoche. To begin with, I will start with a description of the topography of the Pureland itself. The earth is not like the earth on our world. It is not, rough, and covered with stones. It is completely smooth and completely even. Continue reading »

Ven Ghesce Gendun Tharchin: Lo yoga del sogno e morte

Ven Ghesce Gendun Tharchin: La pratica dello yoga unione è il raggiungimento della beatitudine.

Ven Ghesce Gendun Tharchin: La pratica dello yoga unione è il raggiungimento della beatitudine.

Geshe Gedun Tharchin: YOGA DEL SOGNO E MORTE

Introduzione all’essenza del Dharma

Lo Scopo della Pratica è quello di dare un significato alla nostra vita, abbiamo la sensazione che manchi sempre qualcosa e siamo alla ricerca di qualcosa che ci dia appagamento: il Dharma è la risposta a questa domanda.

Se siamo in grado di gestirlo correttamente il Dharma non si troverà fuori di noi, ma dentro noi stessi…..

fino ad allora la nostra vita sarà fondamentalmente un vagare vagabondi in quel posto di mezzo tra nessuna partequalche parte, la missione della nostra vita non sarà stata ancora compiuta, ossia, la nostra vita sarà stata sprecata. Avremo sprecato questa preziosa esistenza umana per qualcosa di inutile. Continue reading »

Marpa: Letter to Draktokpa

Marpa the Lotzava or the Translator

Marpa the Lotzava or the Translator

Missive to Master Patron Draktokpa (dpon-yon brag-tog-pa la sbkur-ba) by Marpa the Translator, Sheyrab Yéshey (smar-pa lo-tswa-ba shes-rab ye-shes, 1012–1097)

One named Dönden Drakpa Yéshey!

The nature of mind, free from base and root,

Is that which is, innately, spontaneously present:

The Absolute Body (dharmakāya)”; thus spoke the Dharma Lord.

I, the unpredictable wandering priest of Śākya,

Have a constitution, the Absolute Body of my own mind, which is at ease;

Rejoicing at having long associated

With the transcendent View, Conduct, and Meditation. Continue reading »