Biografia di S.S. Drikung Kyabgon Chetsang Rinpoche, il gran Maestro della Mahamudra

Sua Santità Drikung Kyabgon Chetsang Rinpoche
Sua Santità Drikung Kyabgon Chetsang Rinpoche

Sua Santità Drikung Kyabgon Chetsang è il 37° detentore del trono del Lignaggio Kagyu Drikung e la 7° reincarnazione di Chetsang Rinpoche è una manifestazione di Cenresig Avalokiteshvara. Si consiglia vivamente di leggere l’affascinante biografia sulla vita di Drikung Chetsang Rinpoche di Elmar R. Gruber “From the Heart of Tibet: The Biography of Drikung Chetsang Rinpoche”, Shambala publications, liberamente disponibile in inglese su Google Books a http://books.google.com/books?id=zpWRcpbO7qQC&pg=PR9&dq=Drikung+Kyabgon+Chetsang+Rinpoche&hl=it&ei=miOnTZOCGoT4sga_qqTTAw&sa=X&oi=book_result&ct=result&resnum=8&ved=0CEwQ6AEwBw#v=onepage&q=Drikung%20Kyabgon%20Chetsang%20Rinpoche&f=false Drikung Kyabgon Konchok Tenzin Kunzang Trinley Lhundrup (Chetsang) Rinpoche nacque a Lhasa nell’importante famiglia aristocratica Tsarong, il 4 °giorno del 6 ° mese tibetano dell’Anno del Cane di Fuoco 1946. Questo giorno propizio segna l’anniversario del giorno in cui il Buddha diede il primo giro della Ruota del Dharma a Sarnath. Il giorno della nascita di Drikung Kyabgon, al Tempio di Jokhang a Lhasa accadde un evento molto speciale. Sua Santità Tagdrag Rinpoche, il reggente del Tibet, donò un diamante che fu posto sulla fronte della grande statua di Buddha Shakyamuni, il Jowo. Questo diamante fu acquistato dalla famiglia Tsarong.

Suo nonno, Dasang Damdul Tsarong (1888-1959), molto vicino al 13 ° Dalai Lama (1876-1933), era il comandante in capo dell’esercito tibetano ed una delle figure politiche più influenti del 20° secolo in Tibet. suo padre Dundul Namgyal Tsarong (nato nel 1920), era un alto funzionario del governo tibetano e, dopo la fuga del Dalai Lama e dei suoi ministri è stato ancora attivo in posizioni di rilievo per il governo in esilio a Dharamsala. Sua madre, Yangchen Dolkar, proviene dalla nobile casa di Ragashar, discendente da un’antica dinastia reale.

Altri eventi di buon auspicio si rincorrono per la nascita di Kyabgon Drikung. Durante la gravidanza, la madre di Kyabgon Drikung ebbe una visione di Tara Verde. Al momento, non lo disse a nessuno, perché non voleva che il figlio andasse in monastero.
Dopo la scomparsa del precedente Drikung Kyabgon, Shiwe Lodro (1886-1943), due gruppi iniziarono a cercare la sua reincarnazione in tutto il Tibet. In molti anni, avevano trovato i vari possibili candidati. L’evento più significativo per l’individuazione del presente Drikung Kyabgon Chetsang fu la visione di Sua Eminenza il reggente Drikung, Tritsab Gyabra Rinpoche (1924-1979), al Lago Namtso. Sulla superficie del sacro lago, Sua Eminenza vide l’immagine di una casa di due piani con uno stendardo della vittoria, un giardino circostante e dei sentieri. Vide pure un bimbo girare attorno alla bandiera della vittoria, il che confermava che l’incarnazione era già rinata. Quando fu successivamente individuato, Drikung Kyabgon dovette superare numerosi test, come identificare la mala, la ruota di preghiera ed oggetti rituali delle sue precedenti incarnazioni. La sua incarnazione fu ulteriormente confermata da una divinazione del Reggente del Tibet Sua Santità Tagdrag Rinpoche, da Sua Santità 16th Gyalwa Karmapa Rangjung Rigpe Dorje e Sua Eminenza Taglung Matrul.

Nel 1950, all’età di quattro anni, quando era stato da poco riconosciuto, Drikung Kyabgon venne scortato a Drikung Thil, il monastero principale dell’ordine Drikung Kagyu. Oltre 2.000 persone viaggiarono con lui, indossando abiti tradizionali ed eseguendo lungo la strada particolari danze cerimoniali. Drikung Kyabgon venne formalmente insediato a in presenza di rappresentanti di tutti i gli ordini buddisti e del governo tibetano. Quindi Kyabgon Drikung a Drikung Thil iniziò ad imparare a leggere, a scrivere ed a memorizzare tutti i testi importanti.

La sua formazione gli venne impartita da diversi istruttori: dal Venerabile Yongzin Thubten Rinpoche imparò la grammatica, l’astrologia e la medicina, da Sua Eminenza Gyabra Rinpoche ricevette tutti gli insegnamenti generali Kagyu, come il Ngak Kagyu-Dzo, e tutti i Drikung trasmissioni Kagyu. Da Sua Eminenza Nyindzong Tripa Rinpoche ricevette tutte le trasmissioni Drikung Kagyu e tutte le trasmissioni generali Nyingma, chiamate Rinchen Terdzo. Da Sua Eminenza Lho Drongdrul Rinpoche, ricevette tutte le trasmissioni Drikung e tutte le iniziazioni di Protettore del Dharma Drikung Kagyu. Nel 1957, all’età di undici anni, durante le cerimonie dell’Anno della Scimmia, diede per la prima volta degli insegnamenti pubblici e la trasmissione del Grande Drikung Phowa.

Subito dopo la prima invasione cinese del Tibet, al fine di rimanere in un luogo sicuro, Rinpoche poté raggiungere con la sua famiglia Kalimpong in India del Nord. Suo fratello maggiore e le due sorelle frequentavano dei collegi a Darjeeling. Dopo alcuni mesi Rinpoce fu accolto da una delegazione del monastero Drikung e riportato in Tibet.
Nel 1956, i genitori di Drikung Kyabgon fuggirono in India ma egli rimase al suo monastero. Secondo la tradizione antica, Chetsang Rinpoche risiedeva a turno in uno dei quattro principali monasteri: in primavera a Drikung Tse, durante l’estate a Yangrigar, in autunno a Drikung Thil e durante l’inverno a Drikung Dzong, che serviva anche come centro amministrativo di Drikung. I suoi maestri spirituali (yongzin), Tritsab Gyabra Rinpoche e Ayang Thubten Rinpoche (1899-1966) erano responsabili per la sua educazione. Il suo curriculum includeva la lettura, scrittura, memorizzazione, l’astrologia e la grammatica. Dai suoi yongzin e da Bhalok Thupten Chodrak Rinpoche, Lho Bongtrul Rinpoche, e Nyidzong Tripa ricevette le iniziazioni di base, le trasmissioni e gli insegnamenti della tradizione Kagyu e la tradizione Kagyu Drikung in particolare.

All’età di undici anni, Drikung Kyabgon diede il suo primo insegnamento pubblico con la trasmissione e l’iniziazione di lunga vita, durante le cerimonie del Gran Phowa Drikung dell’Anno della Scimmia 1956. Successivamente iniziò gli studi filosofici presso il Collegio monastico Nyima Changra di Drikung. Anche se era solo quattro anni più giovane studiò col secondo titolare del lignaggio Drikung, Chungtsang Rinpoche. Il suo istruttore Bopa Tulku Dongag Tenpa (1907-1959), lo introdusse alla filosofia Madhyamaka, quindi iniziò a studiare testi di base, come le 37 Pratiche di un Bodhisattva dI Ngulchu Thogme Zangpo e l’Introduzione alla Via della Vita del Bodhisattva (Bodhicharyavatara) di Shantideva.

Poco tempo dopo, il Tibet subì un gran sconvolgimento. Sulla scia della rivolta tibetana del 1959, come molti tibetani erano fuggiti dal paese, tra cui il Dalai Lama, ministri ed uno stuolo di personalità spirituale, così furono avviati diversi tentativi di portare in sicurezza fuori dal Tibet Chetsang Rinpoche e Chungtsang Rinpoche. Questi tentativi fallirono a causa della insormontabile resistenza dell’abate del monastero. I monaci del monastero Drikung furono messi agli arresti domiciliari e Chetsang Rinpoche dovette con loro sopportare mesi d’indottrinamento comunista. Dopo qualche mese il suo ex precettore Gyabra Tritsab Rinpoche, che aveva lasciato il monastero alcuni anni prima, prese Rinpoche a vivere con lui a Lhasa in condizioni piuttosto tristi. Nel 1960, Drikung Kyabgon frequentò una scuola elementare a Lhasa, dove studiava molto duramente fino a notte fonda, riuscendo così a finire in soli tre anni, i sei anni di istruzione. Nel 1964 s’iscrisse alla scuola media Jerag Lingka. Eccelse negli studi, soprattutto in linguistica cinese, scienze naturali, storia e biologia. Divenne anche un bravo atleta e un brillante giocatore di calcio. Quando le Guardie Rosse s’infiltrarono nelle scuole all’inizio della Rivoluzione Culturale nel 1966, Chetsang Rinpoche si trovò coinvolto nel bel mezzo dei combattimenti tra fazioni opposte di due gruppi di Guardie Rosse. Dovette smettere di studiare. Molte persone, tra cui Rinpoce, dovettero subire i brutali “tribunali del popolo”, noti come le sessioni di lotta. Chetsang non poteva più stare con Tritsab Gyabra, che era caduto in disgrazia. Visse nella scuola, dove cucinava per i pochi compagni di scuola rimasti e studiava i libri che trovava nella biblioteca della scuola. Lhasa sprofondò nel caos. In questo clima d’anarchia Rinpoche più volte fu salvato all’ultimo istante da morte certa. Nel 1969, fu assegnato ad un comune agricola, dove doveva svolgere il lavoro fisicamente più duro, lavorando quindici ore al giorno di dura fatica fisica. Il suo rifugio era una baracca sulla cima di un ovile, in parte diroccata ed infestata dai topi. Egli non possedeva più di un piatto e un bicchiere e qualche tavola per dormirci sopra. Uno zio venuto a fargli visita, dovette lottare per non piangere, stupito che suo nipote vivesse in tanto squallore. Ma Chetsang Rinpoche ha sempre reagito con grande serenità a tutte le numerose avversità della sua vita. Quando lo zio venne a conoscenza della serena tranquillità che pervadeva ogni aspetto del nipote, lo paragonò a Milarepa, che vivevano in grotte disagiate ed esteriormente austero, ma dentro estremamente ricco spiritualmente. In primavera e in estate Chetsang Rinpoche sudava nei campi delle unità di lavoro. In autunno doveva scalare montagne per tagliare legna da ardere per la Comune e portare a casa pesanti carichi. In inverno doveva spalare i liquami dai pozzi neri a Lhasa e portarli alla fattoria. Tornato a casa, doveva portarsi l’acqua da una lunga distanza e farsi da mangiare da solo. Nonostante il faticoso lavoro, Chetsang aiutò gli altri, ogni volta che poteva. Nessuno sapeva che era il Drikung Kyabgon Rinpoche, ma le sue opere straordinarie stupivano molti. A causa della sua appartenenza alla classe aristocratica e come alto lama reincarnato, Chetsang non aveva davanti a sé nessuna prospettiva nel Tibet occupato dai comunisti.

Dopo averlo pianificato per molti anni, Drikung Kyabgon finalmente trovò una via di fuga. Nel 1975, partì da solo per attraversare il confine del Tibet col Nepal. Questo era il momento in cui la Cina aveva istituito un’ossessiva rete di spie e d’informatori in tutto il Tibet e l’esercito controllava strettamente il territorio, in modo che solo pochi riuscirono a prendere il volo. Partì da solo e senza aiuto, determinato ad attraversare il confine del Tibet col Nepal attraverso gli alti passi e ghiacciai. Kyabgon Drikung compì ciò che era ritenuto impossibile. Quando nella fuga raggiunse Kungbu Kangla, incontrò due uomini che stavano andando per la stessa via. Quando giunsero ad un profondo crepaccio, che era impossibile attraversare, gli mostrarono una scala nascosta sotto il ghiaccio. La gettarono sopra la spaccatura e lo poterono superare. Senza il loro aiuto, Drikung Kyabgon non avrebbe potuto condurre a buon fine la sua fuga. Dopo otto giorni di solitario cammino, finalmente raggiunse Katmandu.

Una volta in Nepal, tutto andò molto bene, e fu in grado di raggiungere Dharamsala, in India, senza alcuna difficoltà. Drikung Kyabgon fu così ricevuto in udienza da Sua Santità il 14° Dalal Lama.

Con una cerimonia ufficiale alla presenza di Sua Santità il Dalai Lama, Kyabgon Drikung fu nuovamente formalmente insediato nel suo monastero in India. Con questo atto espresse la promessa di assumere la responsabilità per il lignaggio. Dopo tre mesi, accompagnato da suo padre, Drikung Kyabgon andò negli Stati Uniti dove, dopo diciotto anni di separazione, ritrovò la sua famiglia. Durante questo periodo studiò intensivamente l’inglese. Durante la sua permanenza con i genitori. Dopo la scuola si guadagnava da vivere con un part-time in part-time al in un McDonald’s ed in altri ristoranti. Intanto, iniziò a lavorare sulla storia del lignaggio Drikung. Ma ricevette molte lettere dai suoi seguaci in India, che gli chiedevano di tornare.
Anche se Drikung Kyabgon, nel corso degli ultimi diciotto anni, aveva vissuto una “vita normale”, con molte persone diverse ed in diversi ambienti, aveva rigorosamente mantenuto i suoi voti monastici. Durante il terzo anno del suo soggiorno ricevette un rarissimo antico testo tibetano scoperto in Nepal sulla storia dei detentori del trono dell’Ordine Drikung, scritto da una sua precedente incarnazione, il 4° Chetsang Peme Gyaltsen (1770-1826). Ha iniziato ad analizzare questo lavoro e lo studio della storia del Tibet, del Kagyu Drikung, e delle sue incarnazioni precedenti.

Poco dopo decise di tornare in India per riprendere, ancora una volta, la sua vita monastica ed assumere la guida del lignaggio Kagyu Drikung come titolare del trono.

Andò a risiedere al monastero di Phiyang, nei pressi di Leh, Ladakh, dove trascorse la maggior parte del suo tempo, continuando gli studi e le pratiche religiose, compresi vari i ritiri. Drikung Kyabgon fece il rigoroso ritiro di tre anni, tre mesi e tre giorni al Monastero di Lama Yuru, sotto la guida del severo maestro di meditazione Kyunga Sodpa Gyatso Rinpoche (1911-1980). Nel 1985, durante l’iniziazione del Kalachakra a Bodh Gaya, Drikung Kyabgon ricevette la piena ordinazione di monaco da Sua Santità il 14° Dalai Lama.

Drikung Kyabgon ricevette insegnamenti ed iniziazioni da molti lama altamente qualificati e Rinpoce di tradizioni diverse. Da Sua Santità il 14° Dalai Lama ricevette iniziazioni e insegnamenti su Chakrasamvara, Kalachakra e Yamantaka. Da Sua Santità Gyalwa Karmapa ricevette le iniziazioni di Milarepa, Sei Yoga di Naropa e di altri insegnamenti. Da Sua Santità Dilgo Khyentse Rinpoche (1910-1991), uno dei suoi più importanti maestri, ricevette il Dam Ngak Zod (trasmissione ed insegnamenti sulla pratica degli Otto Lignaggi del buddismo tibetano), Nyingthig Yashi e Yeshe Lama (gli insegnamenti più alti Dzogchen), Gyachen Kadzod (le dieci conoscenze) e Gyu Sangwa Nyingpo. Da Sua Eminenza Taklung Shabdrung Rinpoche ricevette le trasmissioni per della maggior parte degli insegnamenti Kagyu Taglung e da Sua Santità Taklung Tsetrul: i Tesori del Nord. Studiò filosofia buddista, ricevendo da Khenpo Noryang, l’abate del monastero principale Drupka Kagyu a Darjeeling, insegnamenti e trasmissioni sia in generale Kagyu che Drukpa Kagyu Mahamudra, nonchè insegnamenti sul Bodhicharyavatara di Shantideva, il Madhyamakāvatāra da Chandrakirti e sul Uttara Tantra. Da Sua Eminenza Garchen Tritrul Rinpoche e dal maestro di meditazione Drubwang Konchok Norbu ricevette alcune delle più importanti iniziazioni ed insegnamenti Drikung ed insegnamenti sulla Mahamudra Kagyu.

Drikung Kyabgon fondò nel 1985 l’Istituto Drikung Kagyu a Jangchub Ling, ai piedi della catena dell’Himalaya, alla periferia di Dehra Dun, in India. Allo stesso tempo con grande energia iniziò a ricostruire l’indebolito lignaggio Drikung. L’Istituto Drikung Kagyu, frequentato da oltre duecento studenti, è un centro di formazione, basato sia sull’istruzione monastica tradizionale, nonché sulla formazione moderna. L’Istituto ha avviato un grande progetto di ricerca teso a raccogliere tutti i testi Drikung Kagyu. Il che permetterà di conservare e ristampare molti testi rari. L’ultimo progetto avviato da Drikung Kyabgon è la la creazione di una Biblioteca Virtuale contenente i materiali di documentazione sui modi di vivere, la filosofia ed il pensiero religioso dei popoli dell’Himalaya. Una bozza di documento di questo progetto è disponibile su richiesta. Inoltre, nelle vicinanze, è stato realizzato un centro di ritiri di meditazione. Molti diplomati dell’Istituto fanno il tradizionale ritiro di tre anni dopo aver completato la loro formazione. Dal 1987 Chetsang Rinpoche cominciò a dare insegnamenti in molti paesi in tutto il mondo. Sua Santità ora risiede in primo luogo a Jangchub Ling a Dehra Dun, presso l’Istituto Kagyu Drikung, P.O. n. 48, Sahastradhara Road, Dehra Dun, India.

 

Warning: Division by zero in /web/htdocs/www.sangye.it/home/altro/wp-includes/comment-template.php on line 1379