Lama Zopa: Rendete la vostra auto di beneficio a tutti

Ven Lama Zopa Rinpoche

Ven Lama Zopa Rinpoche

“Il Veicolo Vajra: far sì che la vostra automobile sia di beneficio a tutti gli esseri senzienti”

Diversi anni fa, in California, Roger [Kunsang, l’assistente di Rinpoce] comprò un’auto per i nostri usi giornalieri. Una macchina rossa, penso che l’abbia avuta da un amico del marito di una nostra studentessa, per un prezzo molto ragionevole. Dentro la macchina c’era una piccola televisione. La macchina era piuttosto rumorosa. Roger era molto contento e così portò la macchina fino alla casa dei Jackson, vicino al Vajrapani Institute, dove alloggiavo a quel tempo. Io non andai a vedere la macchina immediatamente, uscii solo la mattina dopo piuttosto tardi. Quando la vidi, provai a pensare: “Questa è la macchina di tutti gli esseri senzienti”, ma ovviamente questo durò solo per pochi secondi. Provai a pensare che la macchina appartenesse a tutti gli esseri senzienti ma il pensiero durò solo pochi secondi, dopodiché sparì!

Dopo qualche tempo andammo al Geshe Sopa Center a Madison, Deer Park, per ricevere insegnamenti da Geshe Sopa. Credo che sia stato a quel tempo che dipingemmo alcuni messaggi sulla macchina. Su un lato scrivemmo che amare gli altri è la fonte della felicità, o qualcosa del genere. Sull’altro lato, modificammo la frase di Sua Santità “La mia religione è la gentilezza” in “La mia religione è la gentilezza nei confronti di tutti”, tanto per renderla più chiara. Poi mettemmo tutto intorno alla macchina degli adesivi di Buddha, Tara Bianca, Buddha Maitreya, dei Trentacinque Buddha e di molte altre divinità. Tutto questo fu fatto in un negozio di Madison mentre stavamo seguendo il corso di Geshe Sopa. Il fatto è che quando si guida una macchina, in alcuni posti, molti insetti finiscono schiacciati contro il vetro anteriore della macchina, così tanti che qualche volta l’intero vetro viene ricoperto dai loro corpi spiaccicati. Quando guidavamo dalla California a Madison, provavo ogni tanto a immaginare che il vento che soffiava al di sopra della macchina potesse tenere gli insetti lontani dal nostro percorso. A volte questo pensiero sembrava essere un po’ di aiuto, ma non sempre, quindi non ne sono sicuro. Comunque, ci provavamo. Dunque, che fare? Provammo a mettere uno schermo di plastica sulla parte anteriore della macchina, per allontanare gli insetti ma non funzionò molto bene. Poi avemmo l’idea di mettere dei mantra su tutta la parte anteriore della macchina, i cinque potenti mantra di Mitukpa e così via (si veda “Teachings_from_the_Vajrasattva_Retreat”, Appendix 5, p. 663 che potete anche leggere online). Non solo questi cinque, ma anche molti altri. I mantra non vennero dipinti: il negozio fece degli adesivi al computer. L’idea è che quando il vento, la pioggia o qualsiasi altra cosa viene a contatto con quei mantra e poi successivamente con gli insetti o altri esseri, questi vengono purificati: il loro karma negativo viene purificato. E anche se gli insetti vengono colpiti dalla macchina e muoiono, almeno vengono a contatto con i mantra e purificano il loro karma negativo. Questo è quello che facemmo.

Poi, sul retro della macchina, sulla ruota di scorta, mettemmo il mantra di Chenrezig OM MANI PADME HUNG, cosicché tutti quelli che lo vedevano potevano purificare i loro difetti, il loro karma negativo e piantare il seme dell’illuminazione. Poi, più in basso, scrivemmo: “Possano tutti coloro che vedono, toccano o ricordano questa macchina non rinascere mai nei reami inferiori; possano essere liberi dalla sofferenza e raggiungere presto l’illuminazione” o qualcosa del genere, non mi ricordo esattamente.

[http://www.LamaYeshe.com/images/namgyalma_small.JPG]

Successivamente, feci fare un adesivo del mandala del mantra lungo di Namgyalma. Di solito, quando si ha una bandierina con questo mantra, quando anche la sola ombra di questa scritta viene a contatto con persone o animali e con tutti gli esseri senzienti, questi vengono purificati dal loro karma negativo e non rinascono nei reami inferiori. Se il mantra si trova dentro a una casa, coloro che vivono in quella casa vengono continuamente purificati.

Se quel mantra si trova sulla cima di una montagna, tutti gli insetti, persone, animali, chiunque passi da quella montagna, tocchi quella montagna, viene purificato e non rinasce nei reami inferiori. Il Signore Buddha ha spiegato i benefici estesi del Namgyalma mantra in alcuni testi scritturali. In maniera simile, se voi avete il mantra o il suo mandala nella vostra macchina, chiunque entri nella macchina viene purificato. Così come il Namgyalma mantra su una bandierina che si trova su una montagna ha tutti i benefici che

ho menzionato, così come l’ombra di una bandierina con il mantra che sfiora gli esseri senzienti purifica il loro karma negativo cosicché non rinascono nei reami inferiori e così via, in maniera simile, quando guidate con il mantra nella vostra macchina, i moltissimi insetti (che voi potete o non potete vedere) che vengono uccisi, anche se muoiono finendo contro la macchina o sotto le ruote, possono almeno purificare il loro karma negativo. Anche se la sola ombra della vostra macchina li sfiora o passa al di sopra di essi, il loro karma negativo viene purificato. Qualche tempo dopo, quando avevo già spiegato tutti questi benefici, uno dei miei studenti fece molte copie del mandala del Namgyalma mantra affinché le persone lo mettessero dentro la loro macchina o sul finestrino. Sto dunque parlando di come la macchina possa servirci per dare un senso alla nostra vita. Poiché anche mentre camminiamo, uccidiamo insetti che non vediamo, non vi è alcun dubbio sul fatto che quando guidiamo le nostre macchine molti insetti vengono uccisi. Dunque, come possiamo dare un significato alla loro uccisione? Avere il Namgyalma o altri potenti mantra in macchina purifica il karma negativo degli esseri che danneggiamo quando guidiamo ed è un modo per portare loro del beneficio. C’è un mantra che serve a benedire i piedi cosicché ogni insetto che viene ucciso quando camminiamo possa ricevere almeno qualche beneficio. Recitatelo sette volte e poi sputate sulla pianta dei vostri piedi o sulle suole delle vostre scarpe. Grazie alle benedizioni del mantra, ogni insetto che viene calpestato dai vostri piedi rinasce nel reame deva degli Dei dei Trentatre. Il mantra è: OM TRE TSARA GHANA HUM HRI SOHA.

Penso che potete fare lo stesso con le gomme della vostra auto: recitate il mantra sette volte poi soffiate o sputate tutt’intorno a ogni gomma nel punto dove la gomma tocca la strada. Ogni insetto o creatura che ucciderete riceverà gli stessi benefici relativi alla benedizione dei piedi. Tutto ciò significa che ogni volta che avete la possibilità di beneficiare gli altri, dovete farlo.

Se tutti questi metodi non fossero di beneficio, il Signore Buddha non li avrebbe insegnati. Questi mantra si trovano nel Kangyur [la raccolta canonica di tutti i discorsi pronunciati da Buddha], quindi vi è uno scopo ben preciso nel

divulgarli. Comunque, ciò non significa che ora dobbiate pensare: “Oh, ho benedetto i miei piedi e ora dovrei calpestare tutti gli insetti per benedirli”. Il beneficio è solo per quelli che uccidete inconsapevolmente. Allora, ritornando al discorso della macchina, dapprima la offrii al Maitreya Project per aiutarli nel loro tour delle reliquie, ma quello che realmente successe fu che tutto ciò fece sì che la devozione scaturisse nella mente di molte persone. Dopo quella macchina, ne comprammo altre e le decorammo con diversi messaggi e immagini di Buddha così da poter purificare la mente di molti esseri senzienti mentre guidavamo. Come viene detto nel “Sutra del Mudra che genera il potere della devozione”: “Per quanto grandi possano essere i meriti

di chi fa offerte giornaliere di cibo divino, nettare e vestiti agli arhat che equivalgono in numero agli atomi di tutti gli universi per eoni, tali meriti scompaiono se confrontati al merito derivante dal semplice vedere un dipinto o un’immagine del Buddha. Il solo vedere l’immagine del Buddha purifica la mente e pianta il seme dell’illuminazione”.

Solo una volta ho incontrato qualcuno che non era felice di vedere i messaggi sulla nostra macchina. Forse era un Cristiano devoto o qualcosa di simile. Stavamo andando all’aeroporto di San Francisco e quest’uomo si è avvicinato alla macchina, ha letto tutti i messaggi e poi ci ha fatto un brutto gesto! In generale, comunque, la maggior parte delle persone è felice di vedere i messaggi. Una volta parcheggiamo la macchina vicino al supermercato e una signora si avvicinò e offrì dei fiori alla macchina.

Altre volte succede che le persone copino i messaggi: “Possano coloro che vedono, toccano, ricordano o sognano questa macchina, purificare tutte le loro sofferenze, generare compassione verso tutti gli esseri e raggiungere l’illuminazione” o qualcosa del genere.

Lama Zopa Rinpoce ha dato questo insegnamento al Mahamudra Retreat, Adelaide, Australia nell’ aprile del 2004. E’ stato riadattato per la pubblicazione dal Lama Yeshe Wisdom Archive di Nicholas Ribush. Alcune parti degli insegnamenti del ritiro possono essere ascoltati sul sito www.lywa.org su “_audio_section”. Il libretto che contiene i 5 potenti mantra sopra menzionati è disponibile dal FPMT_Foundation_Store. L’Archivio dispone di alcuni adesivi del Namgyalma mantra per la macchina.

Dal mensile on-line del Lama Yeshe Wisdom Archive Aprile 2005, n.25 Traduzione Simonetta Ferrini.http://www.ewam.it/downloads/9-ilveicolovajra.pdf

 

Warning: Division by zero in /web/htdocs/www.sangye.it/home/altro/wp-includes/comment-template.php on line 1379