Preghiera di lunga vita di S.S. Dalai Lama

Sua Santità il Dalai Lama

Sua Santità il Dalai Lama

PREGHIERA DI LUNGA VITA

Nella terra delle montagne nevose
Tu sei la radice di ogni bene
Onnipotente Cenresig, Tenzin Gyatso,
Ti prego rimani fino alla fine del samsara

gang ri ra ue kor way shing kham dir / phen dang de ua ma lu giung ue ne / chen re sig uang ten zing ghya tso yi / sciab ped sid te bar du ten ghyur cig

CANTO CHE DONA L’IMMORTALITÀ
Preghiera per la lunga vita di Sua Santità il Dalai Lama
OM SVASTI!

Alle assemblee di benevoli Guru diretti e del lignaggio, gioielli che
esaudiscono i desideri e origine di tutte le eccellenze del samsara e
del nirvana, che come magica danza appaiono in qualsiasi modo adatto ai
discepoli, facciamo richiesta con intenso desiderio:
esaudite l´aspirazione che Tenzin Ghiatso, signore della terra delle
nevi, possa vivere imperituro per cento eoni e i suoi scopi possano
realizzarsi spontaneamente.

rab giam ghiel ue sang sum ma lu pa
gang dul cir iang ciar ue ghiu trul gar
si sci ghe leg cun giung yi scin nor
ngö ghiu drin cen la me tsog nam la
dag ciag dung sciug drag pö söl deb na
gang cen gön po ten dzin ghia tso yi
cu tse mi scig chel ghiar rab ten cing
sce dön lhun ghi drub par gin ghi lob

Alle assemblee di Divinità-Yidam, apparizioni immateriali della saggezza
di grande beatitudine che agiscono, come nuvole, nell´intero cielo del
Dharmadhatu e appaiono come innumerevoli mandala di sostegno e
sostenuto, facciamo richiesta con intenso desiderio:
esaudite l´aspirazione che Tenzin Ghiatso, signore della terra delle
nevi, possa vivere imperituro per cento eoni e i suoi scopi possano
realizzarsi spontaneamente.

ciö ying cun sei chiön dang gnam giug pe
dul drel de cen ie sce ghiu me trin
drang me ten dang ten pe chil cor du
sciar ue yi dam lha tsog tam ce la
dag ciag dung sciug drag pö söl deb na
gang cen gön po ten dzin ghia tso yi
cu tse mi scig chel ghiar rab ten cing
sce dön lhun ghi drub par gin ghi lob

Alle assemblee degli infiniti Conquistatori dei tre tempi, completi in
realizzazioni e cessazioni, dotati di dieci poteri, dei degli dei, che
beneficiano gli esseri in oceani di mondi samsarici con il gioco perenne
della luce delle loro azioni, facciamo richiesta con intenso desiderio:
esaudite l´aspirazione che Tenzin Ghiatso, signore della terra delle
nevi, possa vivere imperituro per cento eoni e i suoi scopi possano
realizzarsi spontaneamente.

pang tog iön ten lhun dzog trin le chi
nang ua dro cam ghia tsor tag tsen pe
pen dze tob ciu nga ua lha yi lha
rab giam du sum ghial ua tam ce la
dag ciag dung sciug drag pö söl deb na
gang cen gön po ten dzin ghia tso yi
cu tse mi scig chel ghiar rab ten cing
sce dön lhun ghi drub par gin ghi lob

Alle collezioni del Santo Dharma dei Tre Veicoli, miniere di pace
suprema totalmente purificata, abbondanti di virtù, immote, interamente
buone ed immacolate, che liberano definitivamente dai trr reami,
facciamo richiesta con intenso desiderio:
esaudite l´aspirazione che Tenzin Ghiatso, signore della terra delle
nevi, possa vivere imperituro per cento eoni e i suoi scopi possano
realizzarsi spontaneamente.

gig ten sum le gang ghi nghe dröl scing
ciog tu sci ua nam giang nor bu ter
sag me mi io cun sang ghe ue pel
teg sum dam pe ciö chi tsog nam la
dag ciag dung sciug drag pö söl deb na
gang cen gön po ten dzin ghia tso yi
cu tse mi scig chel ghiar rab ten cing
sce dön lhun ghi drub par gin ghi lob

Alle assemblee di Arya Sangha, conoscitori e liberi, dotati della
saggezza che comprende direttamente il vero significato, irremovibili
dalla Città-Vajra della liberazione, che sono eroici nel frantumare il
meccanismo del ciclo delle rinascite, facciamo richiesta con intenso
desiderio: esaudite l´aspirazione che Tenzin Ghiatso, signore della
terra delle nevi, possa vivere imperituro per cento eoni e i suoi scopi
possano realizzarsi spontaneamente.

si pe trui cor giom la ce pa ue
den dön ngön sum gel ue ie sce cen
nam tar dor ge drong le mi ce pa
rig dröl pag pe ghe dun tam ce la
dag ciag dung sciug drag pö söl deb na
gang cen gön po ten dzin ghia tso yi
cu tse mi scig chel ghiar rab ten cing
sce dön lhun ghi drub par gin ghi lob

Alle assemblee di Eroi e di Dakini dei tre luoghi, che assistono gli
Yoghi nella Terra delle Veleggiatrici del Cielo, nei luoghi, nei posti e
nei cimiteri, nell´ultimare l´eccellente sentiero con il gioco che gode
di beatitudine e vacuità in cento modi, facciamo richiesta con intenso
desiderio:
esaudite l´aspirazione che Tenzin Ghiatso, signore della terra delle
nevi, possa vivere imperituro per cento eoni e i suoi scopi possano
realizzarsi spontaneamente.

ca ciö scing dang ne iul dur trö du
de tong gnam ghiar röl pe tse gio yi
nel gior lam sang drub la drog dze pe
ne sum pa uo ca drö tsog nam la
dag ciag dung sciug drag pö söl deb na
gang cen gön po ten dzin ghia tso yi
cu tse mi scig chel ghiar rab ten cing
sce dön lhun ghi drub par gin ghi lob

Agli oceani di Protettori del Dharma dagli occhi di saggezza, che
portano sui capelli il nodo inseparabile come sigillo del mandato di
Vajradhara e sono abili nel proteggere la dottrina e i suoi detentori,
facciamo richiesta con intenso desiderio:
esaudite l’aspirazione che Tenzin Ghiatso, signore della terra delle
nevi, possa vivere imperituro per cento eoni e i suoi scopi possano
realizzarsi spontaneamente.

dor ge ciang ghi ca tag ciag ghie du
min drel rel pe tö du gner cö ne
ten dang ten dzin chiong ue tu tsel cen
ie sce cen den ten sung ghia tso la
dag ciag dung sciug drag pö söl deb na
gang cen gön po ten dzin ghia tso yi
cu tse mi scig chel ghiar rab ten cing
sce dön lhun ghi drub par gin ghi lob

Per la virtù di questa richiesta con intensa sincera devozione ai
Supremi Infallibili Rifugi, possa il solo protettore degli esseri della
terra delle nevi tormentati dalle incessanti torture dell’età
degenerata, l’eccelso Nauang Losang Tenzin Ghiatso dai tre segreti
indistruttibili, immutabili e intramontabili, rimanere saldo per sempre
sull’indistruttibile trono di essenza-vajra per oceani di eoni,
incrollabile.

de tar lu me chiab chi ciog nam la
sciug drag gning ne gu pe söl tab tu
mi se gnig me sug ngu rab nar ue
dag sog gang giong dro ue gön cig pu
ngag uang lo sang ten dzin ghia tso ciog
sang sum mi scig mi ghiur mi nub par
sciom scig iong drel dor ge gning pö trir
chel pa ghia tsor io me tag ten sciog

Possano avverarsi spontaneamente i desideri di colui che possiede
l’essenza dei gioielli e porta sulle sue spalle coraggiose la
responsabilità di tutti gli infiniti atti dei Conquistatori,
beneficiando tutti con le potenti onde delle sue azioni.

rab giam ghiel ua cun ghi dze pe cur
gning tob trag par sung ue lab cen ghi
trin le cun pen nor bu gning pö cen
sce pa gi scin

 

Warning: Division by zero in /web/htdocs/www.sangye.it/home/altro/wp-includes/comment-template.php on line 1379