Lama Zopa: Ton Len

Lama Thubten Zopa Rimpoche, 1970.

Lama Thubten Zopa Rimpoche, 1970.

La pratica del Tong Len: di Lama Thubten Zopa Rimpoche.

I saggi, vedendo che ogni tipo di felicità e sofferenza dipendono dalla mente, cercano in essa la felicità, e non guardano a qualcosa di esterno. La mente ha in sé stessa le cause della felicità. È possibile poterlo verificare con la pratica della trasformazione del pensiero, in particolare se si utilizza la propria sofferenza nel sentiero di illuminazione. Quando non si pensa ai benefici degli stessi problemi – mescolando i problemi con la trasformazione del pensiero Mahayana e utilizzandoli nel sentiero Mahayana, – e ci si  concentra esclusivamente sugli svantaggi, si concepiscono le difficoltà come problemi e quindi queste vi appaiono come i problemi. Perciò, è la vostra mente che li ha creati.
Questo è un modo di descrivere il processo attraverso il quale la vostra mente diventa la causa dei vostri problemi, di descrivere come i problemi in realtà provengono dalla vostra mente. Qualcosa di simile succede quando si pensa ai benefici dei problemi e li si utilizza nel sentiero Mahayana. Quando si distrugge il pensiero di rifiutare i problemi e si stabilisce il pensiero di apprezzarli, si vedranno i propri problemi come benefici, come un qualcosa di meraviglioso.Tutte le vostre esperienze di felicità provengono dalla vostra mente. Dal più piccolo piacere di sentire la brezza fresca quando fa caldo, fino alla stessa Illuminazione, tutta la felicità viene dalla vostra mente, è prodotta dalla nostra propria fabbrica interiore.
Tutte le cause sono lì, nella vostra mente. Poiché i pensieri della vostra mente sono la causa della vostra felicità, dovete trovare la felicità nella vostra mente. Trovare felicità nella propria mente è l’essenza stessa del Dharma, degli insegnamenti del Buddha, e la pratica della trasformazione del pensiero è il più chiaro ed efficace metodo per cercare la felicità nella vostra stessa mente.
La vostra felicità non dipende da qualcosa di esterno; non dipende dal fatto se gli altri sono o meno arrabbiati con voi, o se vi criticano o no. Quando qualcuno è arrabbiato con voi, se lo guardate con compassione egli si dispiace per la situazione. E se voi lo guardate con affettuoso amore, il vostro cuore si sentirà più vicino a lui, e lo vedrete nell’aspetto della bellezza. Quando si utilizza la trasformazione del pensiero, si vedrà l’altro come la persona più incredibilmente di valore e più gentile, come la persona più importante nella vita, più preziosa di milioni di dollari e di montagne di diamanti. Tra tutti gli esseri senzienti questa persona è la più valida, la più gentile.
Non importa il danno che altri esseri potrebbero causare al vostro corpo, parola o mente e, seppure l’intenzione è quella di farvi del male, applicando la trasformazione del pensiero, voi vedrete che ciò essi stanno facendo è incredibilmente vantaggioso per lo sviluppo della vostra mente, e questo vi farà molto felici. Comprenderete alla perfezione che questa felicità viene dalla vostra mente; non dipende da come gli altri si comportano con voi o da cosa essi pensano di voi. Quello che voi credete essere un problema proviene dalla vostra mente; quello che credete essere un piacere proviene pure dalla vostra mente. La vostra felicità non dipende da nulla di esterno.
Gli stolti cercano la felicità all’esterno, correndo da una parte all’altra e mantenendosi occupati con tale aspettativa. Se siete alla ricerca della felicità al di fuori di voi stessi, non avrete la libertà, avrete sempre problemi e non sarete mai completamente felici o soddisfatti. Non sarete mai in grado di ottenere nulla, sarete incapaci di vedere le cose chiaramente, e incapaci di giudicare correttamente. Avrete sempre tantissimi problemi, per non parlare dei pericoli arrecati da nemici e ladri! E’ molto difficile ottenere una soddisfazione completa, un successo assoluto.
Yigme Tempe Nima ci dà il seguente esempio: “Non importa quanto un corvo alimenti con il suo proprio becco un piccolo di cuculo, sarà sempre impossibile che il cuculo si possa trasformare in un corvo. Inoltre, poiché non si può aspettare di trovare la felicità all’esterno, basterebbe ottenere l’esaurirsi della sofferenza del non avere mai una vera soddisfazione e che non ha mai fine.
Poi, Yigme Tempe Nima conclude la sua spiegazione sul modo di usare la sofferenza sul cammino verso l’illuminazione: “Questo è il mio consiglio essenziale che in uno solo integra un centinaio di punti distinti”. In altre parole, centinaia di consigli su come praticare il Dharma sono stati integrati in questo consiglio essenziale sul modo di saper utilizzare la sofferenza nel sentiero Mahayana per l’illuminazione.
Potrebbe essere che non abbiate sentito nulla di nuovo in questo insegnamento. Purtuttavia, se si pratica questo consiglio, si percepisce un definitivo beneficio concreto e immediato. Se non si intende praticare questa istruzione, anche se nella mente uno ha una grande biblioteca di insegnamenti sulla trasformazione del pensiero, tutti i vostri problemi saranno ancora lì.
La trasformazione Mahayana del pensiero è il metodo più efficace per trasformare i problemi della vita facendoli diventare felicità. Cercate di mettere il più possibile in pratica questo insegnamento. Questa è la cosa principale.

Tratto dal sito http://www.centronirvana.it/home.htm, http://www.centronirvana.it/articolididharma123.htm che devotamente ringraziamo per la sua compassionevole gentilezza verso tutti gli esseri che soffrono in questa dolorosa esistenza samsarica.

La pratica

Possano, in questo istante, maturare su di me tutti i semi non virtuosi, gli ostacoli e la sofferenza di tutti gli esseri senzienti mie madri.
Vi prego beneditemi, affinché donando loro la mia felicità e la mia virtù, possa infondere gioia a tutti gli esseri senzienti.
Immagina che la tua malattia, il tuo egoismo e la tua autocommiserazione, siano come una pallina nera che sta nel tuo cuore.
Ora immagina intorno a te tutti gli esseri dei sei reami, specialmente tutta la gente con gravi malattie.
Pensa alla loro sofferenza, alla sofferenza degli esseri umani, che sono ammalati o potenzialmente ammalati e pensa alla sofferenza degli esseri di tutti gli altri reami di esistenza.
Ora immagina di estrarre da loro tutta la sofferenza e le malattie nella forma di un flusso di fumo nero che scende diritto e colpisce direttamente la pallina nera che c’è al tuo cuore distruggendola.
Immagina di averli completamente liberati dalla loro sofferenza, prega che la loro sofferenza venga su di te a distruggere completamente la pallina nera al tuo cuore.
Ora immagina di dare loro la tua felicità, il tuo corpo, ciò che possiedi e tutta la tua energia positiva.
Tutto ciò dalla tua narice destra nella forma di un flusso di luce bianca; il flusso entra dalla loro narice sinistra, riempiendoli di felicità e benessere.
I loro corpi e le loro menti diventano forti e capaci di praticare il Dharma.
Sentiti felice e rallegrati di aver dato loro felicità.

 

Warning: Division by zero in /web/htdocs/www.sangye.it/home/altro/wp-includes/comment-template.php on line 1379