Lama Yesce: la natura della mente

Lama Yesce: l'unico modo per ottenere il controllo della vostra mente si ottiene comprendendo la sua natura.

LamaYesce: l'unico modo per ottenere il controllo della vostra mente si ottiene comprendendo la sua natura.

Lama Yesce: Comprendere la natura della mente

Molta gente interpreta in modo sbagliato il buddhismo. Anche alcuni professori di studi buddhisti si limitano alle parole e interpretano l’insegnamento deI Buddha in modo molto letterale.

Non comprendono i suoi metodi, che sono la vera essenza dei suoi insegnamenti. Secondo la mia opinione, l’aspetto più importante di ogni religione è rappresentato dai metodi che vengono insegnati: come integrare la religione nella vostra effettiva esperienza. Più comprendete come fare ciò, più la vostra religione diventa efficace. La vostra pratica diventa estremamente naturale, realistica; potete facilmente comprendere la vostra stessa natura, la vostra mente, e non vi sorprendete di qualsiasi cosa troviate in essa. Per cui, quando comprendete la natura della vostra mente, sarete in grado di controllarla in modo naturale; non avrete bisogno di sforzarvi in modo eccessivo; la comprensione conduce naturalmente al controllo.

Molte persone potrebbero pensare che il controllo della mente sia un qualche tipo di rigido e restrittivo legame. In effetti, il controllo è uno stato naturale. Ma certo, voi non affermereste questo, non è così? Direste piuttosto che la mente è incontrollata per natura, e che il fatto che la mente sia incontrollata è naturale. Ma non è così. Quando realizzate la natura della vostra mente incontrollata, il controllo si manifesta naturalmente, proprio come al momento è presente il vostro stato incontrollato. Inoltre, l’unico modo per ottenere il controllo della vostra mente si ottiene comprendendo la sua natura. Non potete mai forzare la vostra mente, il vostro mondo interiore, al cambiamento. Né potete purificare la vostra mente punendovi fisicamente, picchiando il vostro corpo. E’ totalmente impossibile. L’impurità, il peccato, la negatività, o qualsiasi altra definizione vogliate utilizzare, è qualcosa di psicologico, un fenomeno mentale, per cui non potete eliminarlo fisicamente. La purificazione richiede un ‘abile combinazione di metodo e saggezza. Per purificare la vostra mente, non dovete credere in qualcosa di speciale che si trova lassù in cielo, sia esso Dio o Buddha. Non preoccupatevi di ciò. Quando comprendete realmente la natura instabile, colma di alti e bassi, della vostra vita quotidiana, la caratteristica natura della vostra attitudine mentale, automaticamente avrete voglia di mettere in pratica una soluzione.

AI presente, molte persone sono disilluse riguardo la religione; sembra no pensare che essa non funzioni. La religione funziona. Offre fantastiche soluzioni a tutti i vostri problemi. Il problema e’ che le persone non comprendono la natura caratteristica della religione, per cui non hanno alcuna volontà di impiegare i suoi metodi.

Considerate la vita materialistica. E’ uno stato di completa agitazione incontrollato. Non potete mai risolvere le cose nel modo in cui volete. Non potete semplicemente svegliarvi al mattino e decidere esattamente come volete che proceda la giornata che vi aspetta. Dimenticatevi di settimane, mesi o anni; non potete predeterminare neppure un giorno. Se vi chiedessi ora se sareste in grado di svegliarvi al mattino e stabilire esattamente come debba procedere la vostra giornata, come vi sentireste in ogni istante, cosa mi rispondereste? Non vi è alcun modo di poterlo fare, non è così?

Non importa quanto rendiate la vostra vita materialmente confortevole. Non importa in che modo arrediate la vostra casa: avete questo, avete quello; mettete una cosa qui, un’altra là non potete mai manipolare la vostra mente in questo modo. Non potete mai predeterminare come vi sentirete per tutto il giorno. Come potete condizionare la vostra mente in questo modo?

Come potete affermare: ‘Oggi sarò così’? Posso dirvelo con assoluta certezza: sino a quando la vostra mente sarà agitata” incontrollata e dualistica, non vi sarà alcun modo di farlo. E’ impossibile. Dicendo questo, non sto criticandovi o sminuendovi; sto solo illustrando come opera la mente. Tutto questo ha lo scopo di mostrare che non importa quanto materialmente confortevole rendiate la vostra esistenza, non importa quanto diciate a voi stessi ‘Oh, questo mi rende felice, oggi sarò felice per tutto il giorno, è impossibile predeterminare la vostra vita in questo modo. Automaticamente, le vostre sensazioni continuano a cambiare, a mutare ed a trasformarsi. Questo dimostra che la vita materialista non funziona. Tuttavia. non sto dicendo che dovreste rinunciare alla vita mondana e diventare degli asceti. Non è quello che sto dicendo. Il punto che voglio sottolineare è che se comprendete in modo corretto i principi spirituali e agite in accordo ai medesimi, nella vostra vita otterrete una soddisfazione e un significato molto maggiore di quelli che otterrete ora basandovi unicamente sul mondo sensoriale. Da solo, il mondo dei sensi non potrà mai soddisfare la mente umana. Per cui, l’unico scopo dell’esistenza di ciò che chiamiamo religione è quello di darci la possibilità di comprendere la natura della nostra psiche, della nostra mente, delle nostre sensazioni ed emozioni. Quale che sia il nome che diamo al nostro sentiero spirituale, la cosa più importante per noi è arrivare alla consapevolezza delle nostre esperienze e sensazioni. Per cui, secondo l’esperienza dei lama, nel buddhismo, invece di sottolineare il credo, si dà la massima importanza all’esperienza personale, mettendo in pratica i metodi del Dharma e verificando l’effetto che hanno sulle nostre menti: questi metodi aiutano? Le nostre menti sono cambiate o sono ancora in controllate come sempre in passato? Questo è il buddhismo, e questo metodo di analizzare la mente viene definito meditazione .

Si tratta di una questione individuale; non si può generalizzare. Tutto si fonda sulla comprensione personale, sull’esperienza personale. Se il vostro sentiero non fornisce soluzioni ai vostri problemi, risposte alle vostre domande, soddisfazione alla vostra mente, siete voi che dovete verificarlo. Forse c’è qualcosa di sbagliato nel vostro punto di vista, nella vostra comprensione. Non potete necessariamente concludere che ci sia qualcosa di sbagliato nella religione, solo perché avete provato e non ha funzionato. Differenti individui hanno le loro idee, concezioni e relative comprensioni della religione, e possono fare degli sbagli. Per cui, assicuratevi che il modo in cui comprendete le idee e i metodi della vostra religione siano corretti. Se fate un appropriato sforzo sulla base di una appropriata comprensione, sperimenterete una profonda soddisfazione interiore. In tal modo, avrete provato a voi stessi che la soddisfazione non dipende da alcunché di esteriore. L’azione proviene dalla mente.

Spesso ci sentiamo miserabili spiritualmente e il nostro mondo ci appare capovolto, perché siamo convinti che i fattori esterni seguiranno esattamente i nostri piani e aspettative. Ci aspettiamo che cose mutevoli per natura non cambino, e che cose impermanenti durino per sempre. Poi, quando naturalmente cambiano, ci sentiamo sconvolti e turbati. Arrabbiarsi quando in casa qualcosa si rompe, dimostra che non si ha realmente compreso la natura impermanente dell’oggetto. Quando qualcosa si deve rompere si rompe, non importa cosa vi aspettiate. Tuttavia, crediamo sempre che le cose materiali durino a lungo. Nulla di materiale dura; è impossibile. Per cui, per trovare una stabile soddisfazione dovreste impegnarvi maggiormente nella vostra pratica spirituale e nella meditazione, invece di manipolare il mondo che vi circonda. Una durevole soddisfazione proviene dalla vostra mente, dal vostro mondo interiore. Il principale problema è la vostra mente in controllata e insoddisfatta, la cui natura è sofferenza. Comprendendo tutto ciò, quando sorge un qualsiasi problema, invece di sentirvi agitati a causa delle vostre aspettative insoddisfatte, cercando quindi in tutti i modi di distrarvi compiendo qualsiasi attività esteriore. Rilassatevi, sedetevi ed analizzate la situazione con la vostra mente. Questo è un modo molto più costruttivo di gestire i problemi e di pacificare la vostra mente. Inoltre, così facendo permettete la crescita della vostra innata conoscenza di saggezza. La saggezza non potrà mai sorgere in una mente agitata, confusa e priva di calma. Gli stati mentali colmi di agitazione sono l’ostacolo maggiore al vostro sviluppo della saggezza. Come lo è la concezione errata che vi fa’ credere che il vostro ego e la natura della vostra mente siano uguali, siano la stessa cosa. Se questo è quello che credete, non sarete mai in grado di separarli e andare al di là dell’ego. Sino a quando sarete convinti che la vostra natura sia totalmente peccaminosa e negativa non potrete mai trascendere le negatività. Ciò in cui credete è molto importante e perpetua in modo estremamente efficace le vostre idee sbagliate.

Brisbane, Australia 28 aprile 1975

Chiara Luce Edizioni, 56040, Pomaia, Pisa telefono e fax 050/ 685690, www.chiaraluce.it

 

Warning: Division by zero in /web/htdocs/www.sangye.it/home/altro/wp-includes/comment-template.php on line 1379