Lama Yesce: Cos’è una mente dualistica?

Lama Yesce: La fonte autentica, reale, la profonda radice della negatività si trova all'interno delle nostre menti.

Lama Yesce: La fonte autentica, reale, la profonda radice della negatività si trova all'interno delle nostre menti.

Lama Yesce: Cos’è una mente dualistica?

Perché abbiamo bisogno di un maestro per raggiungere l’illuminazione?

D. Potrebbe per favore spiegare la relazione tra le tecniche di meditazione buddhiste e l’hatha yoga?

Lama Yesce. Nel buddhismo si tende a concentrarsi maggiormente su di una penetrante introspezione, piuttosto che sui movimenti del corpo, sebbene vi siano alcune pratiche in cui le tecniche di meditazione vengono potenziate da particolari esercizi fisici. In generale, la meditazione buddhista ci insegna a guardare dentro di noi, a ciò che siamo, per comprendere la nostra vera natura. In ogni caso, la meditazione buddhista non implica necessariamente sedere nella posizione del loto con gli occhi chiusi – la meditazione può essere applicala ad ogni aspetto della vostra vita quotidiana. È importante essere consapevoli di tutto ciò che fate, in modo da non danneggiare inconsciamente né voi stessi né gli altri. Sia che stiate camminando, parlando, lavorando, mangiando … qualsiasi cosa stiate facendo, siate consapevoli delle azioni del vostro corpo, della vostra voce e della vostra mente.

D. Cos’è una mente dualistica?

Lama Yesce. Sin da quando siete nati due cose, due fattori hanno sempre causato complicazioni nella vostra mente. Questo è il dualismo. Non percepite mai a fondo qualcosa. Ogni volta che vedete una cosa la vostra mente subito pensa: ‘ Però quest’altra cosa è … .’. Tale innata tendenza che vi spinge di continuo a paragonare e a discriminare vi priva di ogni equilibrio. Noi definiamo questo tipo di mente ‘dualistica’.

D. Come si fa a controllare la mente?

Lama Yesce. Come ho della prima: analizzate come percepite e interpretate le cose, ad esempio la vostra ragazza. Al mattino vi appare carina e gentile ma nel pomeriggio la sensazione cambia e vi sembra antipatica. Chiedetevi perché; è possibile che lei sia radicalmente cambiata in poche ore? Non è possibile. E allora perché la pensate in modo diverso? Questo è il modo di verificare, e molto semplice.

D. Cosa ne pensa dell’inquinamento ambientale?

Lama Yesce. È una cosa molto grave, che provoca grandi danni. Vi è un’enorme quantità di fattori inquinanti nel mondo, oggi. A causa delle fabbriche, l’aria è inquinata, l’acqua è inquinata. Molti alberi muoiono per l’inquinamento e possiamo immaginare quale effetto abbia su di noi esseri umani. che abbiamo un sistema nervoso molto più sensibile. Questa è la causa di molte malattie come il cancro e simili. Cosa possiamo fare? Come tutti possiamo vedere, lo sviluppo tecnologico, l’industrializzazione, hanno creato un ‘enorme quantità di beni materiali – tutto quello che vediamo intorno a noi – ma allo stesso tempo hanno causato altrettanti inconvenienti, come appunto l’inquinamento.

Questa è la reale natura di questa esistenza condizionata, di questo samsara: di continuo c’è un beneficio che si alterna ad un danno, è un processo infinito. Non vi è più quasi nessun posto al mondo che sia ancora intatto, naturale. Come dice Sua Santità il Dalai Lama, lo sviluppo materiale deve procedere con saggezza, tenendo conto del lato spirituale della nostra esistenza, se non vogliamo che i vantaggi si trasformino in danni.

D. Perché abbiamo bisogno di un maestro per raggiungere l’illuminazione?

Lama Yesce. Perché avete bisogno di un insegnante per imparare una lingua? Perché vi aiuti a comunicare. Come il linguaggio, anche l’illuminazione è una forma di comunicazione. Anche se andate a comprare una scatola di fiammiferi avete bisogno del linguaggio per comunicare col negoziante. È lo stesso: voi non avete nessuna esperienza, in questa vita o nelle passate, del sentiero per l’illuminazione, è un ‘esperienza completamente nuova, dunque avete bisogno di qualcuno che vi guidi per essere certi di capire bene e di non illudervi.

D. Come possiamo riconoscere il nostro maestro?

Lama Yesce. Utilizzando la vostra saggezza, non seguendo chiunque ciecamente. Verificando il più possibile se questa persona può esservi di aiuto oppure no. Non si deve seguire un maestro come un cane affamato afferra un pezzo di carne. Dovete verificare molto accuratamente. Come ho già detto, l’inquinamento mentale, le idee sbagliate, vi danneggiano molto più delle droghe. Vi fanno sprecare il vostro tempo e la vostra vita e causano molti problemi. Siate saggi.

D. È possibile raggiungere un profondo stato meditativo camminando, pari a quello che si può ottenere sedendo in meditazione?

Lama Yesce. Sicuramente, teoricamente è possibile, ma dipende dall’individuo. Per i principianti, è ovviamente molto più facile ottenere profondi stati di concentrazione mediante la meditazione da seduti. Meditatori esperti, tuttavia, possono mantenere una concentrazione univoca, la mente completamente integra, qualsiasi cosa stiano facendo, incluso il camminare. Naturalmente, se la mente di una persona è completamente disturbata, anche sedere in meditazione potrebbe non essere sufficiente per rendere integra la propria mente. Secondo uno dei fondamentali assunti del buddhismo, non è possibile affermare che tutti dovrebbero fare così: oppure che tutti dovrebbero essere così; dipende tutto da ciascun individuo. In ogni caso, abbiamo sicuramente un sentiero di pratica meditativa graduale e chiaramente delineato: prima si sviluppa questo punto, poi si passa a quest’altro e così via, attraverso i vari livelli di concentrazione meditativa. Allo stesso modo, l’intero sentiero per l’illuminazione, che noi chiamiamo Lam rim, è stato esposto in modo logico e graduale, affinché ogni persona possa scoprire il suo proprio livello, iniziando da lì.

D. Lama, i vari pensieri negativi che si manifestano nelle nostre menti possono provenire da una fonte esterna a noi stessi. Da altre persone o anche da spiriti?

Lama Yesce. Bene, questa è una buona domanda. La fonte autentica, reale, la profonda radice della negatività si trova all’interno delle nostre menti; tuttavia, per potersi manifestare abitualmente richiede una causa cooperativa o ambientale, come ad esempio, altre persone o il mondo materiale circostante. Ad esempio, alcune persone sperimentano cambi di umore come risultato di influenze astrologiche, la vibrazione dei movimenti planetari.

Per altri ancora, le emozioni fluttuano a causa di mutamenti nel livello di ormoni del loro corpo. Tali esperienze non si verificano solo a causa della loro mente, ma attraverso l’ interazione di energia mentale e fisica. Naturalmente, potremmo dire anche che il fatto di trovarsi in un corpo suscettibile a questo genere di cambiamenti originariamente deriva dalla nostra mente. Ma non credo che Buddha affermerebbe che esiste uno spirito esterno che possa danneggiarvi. È possibile che la vostra energia interiore entri in connessione con qualche energia esteriore, e che sia questa interazione che vi rende negativi. Potete comprendere mediante le vostre esperienze di vita come l’ambiente possa influenzarvi. Quando vi trovate insieme a persone tranquille, generose e felici, anche voi siete inclini ad essere felici e tranquilli. E quando siete con persone colleriche e aggressive tendete a diventare come loro. La mente umana è come uno specchio. Uno specchio non discrimina ma semplicemente riflette ogni cosa che ha davanti, sia essa Orribile o meravigliosa. Allo stesso modo, la vostra mente assume l’aspetto dell’ambiente in cui vi trovate e, se non siete consapevoli di cosa stia succedendo, la vostra mente può riempirsi di spazzatura. Per cui è molto importante essere consapevoli di ciò che vi circonda, e di come questo possa influenzare la vostra mente.

Il punto che dovete comprendere è in che modo la vostra religione sia connessa e interagisca con la vostra mente e con la vita che conducete. Se riuscite a farlo, la religione diventa fantastica, e le realizzazioni spirituali sono alla vostra portata. Non avete bisogno di sottolineare l’importanza del credere in Dio, o nel Buddha, o nel peccato o in qualsiasi altra cosa; non preoccupatevi di tutto ciò. Semplicemente agite il più possibile sulla base di una corretta comprensione ed otterrete i risultati, anche oggi stesso. Dimenticatevi della coscienza universale o dell’amore universale – questi si sviluppano lentamente, fermamente e gradualmente. Se tuttavia vi state unicamente attaccando all’idea: ‘Oh, fantastico! Infinita conoscenza, infinito potere!’ siete semplicemente sotto l’influenza di un’illusione di potere.

Naturalmente, il potere spirituale esiste realmente, ma l’unico modo in cui potete ottenerlo è tramite la pratica di corrette azioni spirituali. Il potere proviene da dentro di voi; anche una pane di voi diventa potere. Non pensate che l’unico vero potere sia lassù, da qualche parte del cielo. Voi avete potere; la vostra mente è potere.

Brisbane, Australia 28 aprile 1975

Chiara Luce Edizioni, 56040, Pomaia, Pisa telefono e fax 050/ 685690, www.chiaraluce.it

 

Warning: Division by zero in /web/htdocs/www.sangye.it/home/altro/wp-includes/comment-template.php on line 1379