Lama Tzong Khapa: I tre aspetti principali del sentiero

Je Tzong Kapa: "Senza una pura Rinuncia, non vi è modo di placare l’ardente desiderio dei piaceri".

Je Tzong Kapa: "Senza una pura Rinuncia, non vi è modo di placare l’ardente desiderio dei piaceri"

Lama Tzong Khapa: I Tre Aspetti Principali del Sentiero.

In questo breve insegnamento Lama Tzong Khapa ha concentrato tutti i principali punti della filosofia e della pratica buddhista, organizzandoli in modo da mostrare come il Sentiero interiore verso l’Illuminazione sia un graduale proces- so di maturazione della mente. Cominciamo con l’identificare la natura dell’esistenza ciclica (samsara) e ciò vita al primo aspetto del sentiero, ovvero la rinuncia. Visto che tutti gli esseri senzienti soffrono nel samsara, proprio come noi, sviluppiamo la Mente dell’Illuminazione (Bodhicitta), il secondo aspetto del sentiero, per renderli tutti liberi dalla sofferenza. Dato che la causa radice di tutte le sofferenze è l’ignoranza dell’aggrapparsi al sé, dobbiamo ottenere la saggezza che realizza la vacuità, il terzo aspetto del sentiero.

Namo Guru Manjushri

Mi prostro ai Venerabili Maestri

[1] Mi accingo a spiegare, come meglio posso

il significato essenziale di tutti gli insegnamenti del Vittorioso

il Sentiero lodato dai Santi Vittoriosi e dai Loro Figli

la Via di accesso per i fortunati che desiderano la Liberazione.

[2] Persuadere all’ascolto

Ascoltate con mente chiara, voi che siete distaccati, voi fortunati.

Coloro che non sono attaccati ai piaceri dell’esistenza mondana samsarica,

e che desiderano ardentemente cogliere il significato della preziosa rinascita umana

che avete fede nel sentiero di cui i Buddha si compiacciono

Oh fortunati ! Ascoltate con mente chiara.

[3] Il proposito di generare rinuncia

senza una pura Rinuncia, non vi è modo di placare l’ardente desiderio dei piaceri

nell’oceano dell’esistenza condizionata

e poiché tutti gli esseri senzienti hanno grande bramosia di esistenza

rimangono così totalmente imprigionati.

Per cui, sin dall’inizio, cercate di realizzare la Rinuncia.

[4] Come generare Rinuncia

Le libertà e gli ottenimenti della preziosa rinascita umana sono difficili da ottenere

e la vita non dura a lungo.

Non vi è tempo da perdere.

Familiarizzate la vostra mente con queste realtà ed eliminate l’attaccamento

per le cose futili di questa vita.

Contrasta l’aggrapparsi alle vite future meditando costantemente sull’infallibilità della legge di causa ed effetto e sulla sofferenza generata dal ciclo delle rinascite.

[5] La definizione di generazione di Rinuncia

Praticando in questo modo,

quando cesserai di desiderare le perfezioni dell’esistenza ciclica

anche per un solo istante,

e se i vostri pensieri, costantemente, giorno e notte,

aspireranno sempre alla Liberazione

avrete realmente sviluppato la Rinuncia.

[6] Il Proposito di Generare la Mente d’illuminazione

Tuttavia, se non viene combinata con una pura mente dell’illuminazione, neppure la Rinuncia

potrà diventare la causa della perfetta beatitudine

dell’insuperabile illuminazione.

Perciò il saggio generi la suprema mente dell’illuminazione.

[7] Come Generare la Mente d’illuminazione

Trascinati via dalla corrente dei quattro grandi fiumi, legati alle catene del karma

così difficile da eliminare, intrappolati nelle maglie di ferro dell’attaccamento all’io

e completamente avvolti dalle tenebre dell’ignoranza

8] gli esseri sono spinti nel ciclo delle nascite e rinascite senza fine,

e vengono continuamente tormentati dalle tre sofferenze.

Tale è la condizione di tutti gli esseri, nostre madri

Riflettete su questa situazione e sviluppate la suprema mente d’illuminazione.

[9] Le motivazioni della corretta meditazione

anche se praticate la Rinuncia e la mente suprema dell’illuminazione

se non possedete la saggezza che realizza la Vacuità, il modo in cui dimorano i fenomeni

non potrete sradicare la radice dell’esistenza ciclica

per cui impegnatevi intensamente

per realizzare l’origine dipendente.

[10] Esposizione della retta via

Colui che riconosce l’infallibilità della legge di causa ed effetto di tutti i fenomeni dell’esistenza ciclica e del nirvana

ed elimina ogni percezione errata derivante dalla mente dell’attaccamento, percorre il sentiero di cui i Buddha si compiacciono.

[11] La definizione di non aver compreso la retta via

Fino a che la comprensione delle apparenze

come interdipendenza inevitabile e la comprensione della vacuità libera da asserzioni

saranno percepite separatamente, non avrai ancora realizzato lo scopo del Buddha.

[12] La definizione d’aver compreso la retta via

Quando al solo vedere l’infallibile origine dipendente, simultaneamente,

questa constatazione distruggerà tutti i modi d’errato apprendimento degli oggetti,

solo allora l’analisi della visione ultima sarà completa.

[13] Le qualità speciali della visione Prasangika

Quindi l’apparenza elimina l’estremo dell’eternalismo

e la Vacuità elimina l’estremo del nichilismo.

Quando comprenderete come la Vacuità si manifesti come causa ed effetto

non sarai fuorviato dalla visione che si attacca a uno degli estremi.

[14] In questo modo realizzi correttamente i punti chiave dei tre aspetti principali del Sentiero

dimora in solitudine e genera un impegno risoluto .

Ben presto otterrai la meta definitiva, figlio mio !

Il monaco estremamente erudito Losang Dragpa – Je Tzong Kapa diede questo consiglio spirituale a Nawang Dragpa, un funzionario di Tsako.

Questo insegnamento va commentato, come tutte le istruzioni essenziali, ma si può leggere per lasciare una impronta profondamente virtuosa nella propria mente. Pensiamo che in periodi storici come questi le impronte virtuose non siano mai abbastanza, e con questa motivazione esponiamo un insegnamento così elevato e risolutivo. Invitiamo chiunque si senta ispirato a richiedere ad un qualificato Lama della scuola tibetana buddista Ghelug-pa (o a un Lama che possa spiegare, a prescindere del proprio lignaggio) un commentario a queste parole. Esiste un commentario di Lama Zopa Rimpoce a questo testo che si trova sul libro: “il Potere della Saggezza” , della Chiara Luce ed.

 

Warning: Division by zero in /web/htdocs/www.sangye.it/home/altro/wp-includes/comment-template.php on line 1379

13 Commenti

Lascia un Commento

Comments are closed.