Lama Tsongkhapa: II Fondamento di ogni realizzazione

Lama Tsong Khapa Lobsang Drakpa: II Fondamento di ogni realizzazione

Lama Tsong Khapa Lobsang Drakpa: II Fondamento di ogni realizzazione

Al gentile e venerabile Maestro,

fondamento di ogni realizzazione.

Avendo ben compreso che affidarsi correttamente è la radice del Sentiero,
Vi prego beneditemi perché io possa seguirlo con profonda devozione e sforzo intrepido.

Avendo compreso da questa preziosa rinascita umana ottenuta una sola volta, quanto sia di grande valore e rara da ottenere, Vi prego, beneditemi perché io possa generare una mente che ne colga l’essenza incessantemente giorno e notte.
Consapevole della morte, quando il corpo e la vita vacillanti (e fragili) sono ben presto distrutti, come una bolla d’acqua, fermamente convinto che dopo la morte gli effetti del Karma, bianchi e neri seguono come un’ombra. Vi prego, beneditemi perché io possa essere sempre coscienzioso nell’abbandonare le azioni negative,

anche le minime accumulazioni, e compiere ogni raccolta di virtù. Avendo compreso i difetti dei piaceri del Samsara – capito che non può soddisfare; e che è la porta d’ogni sofferenza e non ci si può affidare, Vi prego, beneditemi perché io possa impegnarmi affinché la gioia della liberazione cresca forte. Con forte coscienziosità, consapevolezza e introspezione indotte da questa perfetta motivazione, Vi prego, beneditemi perché io possa praticare essenzialmente il Pratimoksha, la radice del Dharma– 
Vedendo che proprio io sono caduto nell’oceano del Samsara, così come lo sono tutte le madri senzienti, Vi prego, beneditemi perché io possa coltivare la suprema Bodhicitta, assumendomi la responsabilità di liberare tutti gli esseri trasmigratori.
Avendo ben compreso che se genero la semplice aspirazione, ma non mi addestro nelle pratica delle triplici moralità, non potrò realizzare l’illuminazione, Vi prego, beneditemi perché io possa addestrarmi intensamente nei voti dei figli di Buddha.

Pacificando le distrazioni verso oggetti erronei, investigando correttamente il significato (ultimo) della Realtà, beneditemi perché io possa al più presto generare nel mio continuum mentale il sentiero che unisce la calma dimorante e la visione superiore.

Quando, addestrato nel sentiero comune, sarò diventato un ricettacolo idoneo, Vi prego, beneditemi affinché io acceda agevolmente al sublime sentiero degli esseri fortunati, il più elevato di tutti i veicoli, il veicolo Adamantino.

La base per realizzare i due tipi di Siddhi è osservare gli impegni e i voti puri. Scoprendolo con genuina certezza, Vi prego, beneditemi perché io possa mantenerli anche a rischio della vita stessa. Quindi, avendo compreso con precisione il significato dei due stadi, l’essenza delle classi dei Tantra, Vi prego, beneditemi perché io possa impegnarmi con costanza ed entusiasmo nello Yoga in quattro sessioni e realizzare gli insegnamenti degli Esseri Superiori. Così, possano i Guru che mostrano l’eccellente Sentiero e i compagni dei praticanti autentici, vivere tutti a lungo. Vi prego, accordatemi le benedizioni affinché io possa pacificare completamente l’intera varietà di ostacoli interni ed esterni. In tutte le mie vite (future) possa io non essere mai separato dai perfetti Guru e gioire del magnifico Dharma.
Perfezionando tutte le qualità degli stadi e dei sentieri, possa al più presto ottenere lo stato di Vajradhara.

 

Warning: Division by zero in /web/htdocs/www.sangye.it/home/altro/wp-includes/comment-template.php on line 1379

2 Commenti

Lascia un Commento

Comments are closed.