Lama Zopa: Mangiare significativamente

Lama Thupten Zopa: "qualsiasi lavoro si faccia anche per ottenere uno chicco di riso, occorre aver presente che tantissimi esseri vengono uccisi o vengono danneggiati".

Lama Thupten Zopa: "qualsiasi lavoro si faccia anche per ottenere uno chicco di riso, occorre aver presente che tantissimi esseri vengono uccisi o vengono danneggiati".

Ven. Lama Thupten Zopa Rinpoche: Mangiare significativamente.

Al CPMT 2009, uno studente ha osservato che mangiare certi tipi di cibo rappresenta una crudeltà verso altri esseri. Al che Rinpoche ha così risposto:
… Nella realtà, proprio nella realtà, nella cruda realtà quotidiana, ancora più nella realtà contingente, non si può sopravvivere senza danneggiare gli altri. Non esiste altra possibilità. Non c’è modo di vivere senza che gli altri ci danneggino, senza essere uccisi, senza che gli altri non ci provochino sofferenze.
Altrimenti non ci sarebbe alcun modo di poter sopravvivere anche un solo giorno, non si potrebbe sopravvivere nemmeno per un giorno.

Quindi, è così la vita nel samsara.

Ecco perché abbiamo bisogno d’essere liberati: la risposta, la risposta definitiva è di ottenere la liberazione, di uscire dal samsara.
Come sono solito dire, qualsiasi lavoro si faccia anche per ottenere uno chicco di riso, occorre aver presente che tantissimi esseri vengono uccisi o vengono danneggiati. Ed, a causa di ciò, qualcuno ha maturato del karma negativo, proprio perché ha danneggiato gli altri. Ma questo chicco di riso è derivato da un altro grano di riso, e così a sua volta da un altro grano di riso precedente, all’infinito. Col risultato che tanti e tanti esseri senzienti hanno sofferto, sono morti, sono stati uccisi o hanno ucciso.

Così, possiamo immaginare questo processo a ritroso a partire dal primo granello di riso, quando questo ha iniziato a germogliare in questo mondo. Non c’è quindi modo di assumere questo riso senza porvi gran attenzione, senza pensarvi consapevolmente, senza dedicare almeno un pensiero di ringraziamento agli innumerevoli esseri senzienti che sono morti per ognuno di questi chicchi di riso.

In particolare, la realtà più dura, più difficile, la cosa più dolorosa, è proprio quella di mangiare pensando solo alla mia felicità, ignorando completamente l‘infinito numero d’esseri senzienti che sono morti, hanno sofferto ed ucciso, creando del karma negativo per tutto questo riso.
Possiamo quindi comprendere come, in questo momento, la necessità di praticare il Dharma diventi l’impegno più importante nella vita, più di ogni altra cosa: ottenere la liberazione dal samsara per sé e per il bene di tutti gli esseri senzienti, per non soffrire, per non venir uccisi.

Questa è la risposta fondamentale alla domanda che mi è stata appena posta!

Il fine più grande, il beneficio ultimo, è quello di raggiungere l’illuminazione per beneficiare tutti gli esseri senzienti. Nella vita quotidiana, questa è la cosa più importante da raggiungere: l’illuminazione per tutti gli esseri senzienti, per liberare gli infiniti esseri senzienti dagli oceani di sofferenza samsarica e per far loro conseguire l’illuminazione!

Ah!

In quest’occasione abbiamo avuto l’opportunità di ricevere tutti questi insegnamenti, il che dimostra che siete le persone più fortunate del mondo.

Ma quest’incredibile opportunità, che soddisfa ogni desiderio, questa perfetta rinascita umana che ci ha permesso d’incontrare tutti questi insegnamenti di Dharma, sutra e tantra, tutto ciò può interrompersi in qualsiasi momento. Perciò, apprendere approfonditamente, praticare e realizzare il sentiero è la cosa più importante di qualsiasi altra cosa nella vita, la più importante.

Insegnamento del Ven. Lama Thupten Zopa Rinpoche conferito il 1 ° maggio 2009 all’Istituto Vajra Yogini in Francia. Trascritto da Ven. Thubten Munsel e curato da Claire Isitt. Ulteriormente rivisto a cura di Doris Low per FPMT News agosto 2009. Traduzione dall’inglese all’italiano del Dr. Luciano Villa nell’ambito del progetto Free Dharma Teachings per il beneficio di tutti gli esseri senzienti.

 

Warning: Division by zero in /web/htdocs/www.sangye.it/home/altro/wp-includes/comment-template.php on line 1379