6 – Gocce nell’Oceano “I numeri del Dharma”

buddha-enlightenmentSEI

6.1. Sei reami dell’esistenza condizionata

Inferni (caldi e freddi)

Preta

Animali

Umani

Asura

Deva

6.2. Sei paramita (ADL 69) (SSS §43, 111)

Generosità Dana Jimpa

Dono di beni materiali

Del Dharma

Della Protezione

Dell’amore

Moralità Shila Tsultrim

Evitare azioni negative

Proteggere gli altri dalle azioni negative

Esercitarsi nelle virtù

Pazienza Kshanti Zopa

Rifiuto di nuocere

Accettazione della sofferenza

Pazienza nella pratica del Dharma

Sforzo entusiastico Virya Tsondup

Perseveranza del Dharma

Perseveranza che protegge da leggerezza e ozio

Confidare nelle proprie capacità

Concentrazione Dhyana Samten

Saggezza Prajna Sherab

6.3. Sei sofferenze del samsara (Lam Rim) (CLM 38)

Insoddisfazione

Incertezza degli amici e dei nemici

Continuo dover lasciare il corpo fisico

Continuamente dover prendere rinascita

Incertezza del proprio stato sociale

Solitudine

6.4. Sei forze (SII 106) anche Sei forze (TVT 101)

Dell’ascolto Studio (ascoltare il maestro)

Della contemplazione Riflettere su quanto si è ascoltato

Della memoria Indagare sull’oggetto della propria situazione

Della consapevolezza Riflettere su quello su cui si indaga

Della perseveranza entusiastica Perseverare in questa attività

Della completa familiarità Diventare familiare con il soggetto in materia

6.5. Sei atteggiamenti positivi (MGI 28)

Considerarsi come un malato che soffre a causa dell’illusione

Considerare il Dharma come la medicina perfetta

Considerare il maestro che dispensa il Dharma, come il medico

Aver fede che praticando il Dharma si guarirà perfettamente dalla malattia

Sviluppare una grande fede nel Buddha come la guida perfetta che conduce al di là della sofferenza

Sviluppare il grande desiderio che i preziosi insegnamenti del Buddha possano vivere a lungo, soddisfacendo i bisogni di innumerevoli esseri.

6.6. Sei pratiche preliminari

Pulire il luogo della meditazione e disporre gli oggetti a cui ci si ispira

Preparare offerte pure

Sedere in posizione, prendere rifugio e generare bodhicitta

Visualizzare il campo del merito

Recitare la preghiera dei sette rami e offrire un mandala

Chiedere al campo dei meriti di elargire il potere della benedizione alla propria mente affinché si possano ottenere le realizzazione della via sulla quale si sta meditando.

6.7. Sei cause per sviluppare bodhicitta (MGI 98)

Riconoscere tutti gli esseri come le proprie madri

Ricordare la loro benevolenza

Meditare sul ricambiare la loro benevolenza

Meditare sul grande amore

Meditare sulla grande compassione

Meditare sulla solidarietà particolare

6.8. Sei nobiltà per praticare le sei paramita (MGI 127)

Della base (generare una motivazione pura per praticare le sei perfezioni)

Dell’oggetto (prendere istruzioni pure ed esaurienti dal Buddha)

Dello scopo (motivazione originaria: aiutare gli altri)

Della dedica (di qualsiasi merito per il beneficio degli esseri nostre madri)

Della capacità (di mantenere la pratica delle perfezioni, secondo le proprie possibilità )

Della purezza (del risultato: l’illuminazione)

6.9. Sei requisiti fondamentali per sviluppare la concentrazione (MGI 148)

Vivere in un luogo favorevole allo sviluppo della concentrazione

Controllare il desiderio

Sviluppare la contentezza

Eliminare attività insulse

Preservare la moralità

Distogliere la mente dal pensiero discorsivo

6.10. Sei elementi (MGI 135)

Terra

Acqua

Fuoco

Aria

Spazio

Coscienza

6.11. Sei Bardo (BT 84)

Tra nascita e morte ske sci

Del sogno mi lam

Della meditazione più profonda samten

Del morire e della morte cionyi

Del risveglio nella condizione intermedia sipa

Della rinascita ske ne

6.12. Sei fattori mentali negativi principali. (SII 65) o afflizioni radice vedi anche Cinquantuno fattori mentali

http://www.sangye.it/altro/?p=6956

Desiderio/attaccamento

Collera/avversione

Ignoranza

Dubbio o indecisione

Visioni erronee

6.13. Sei stadi della meditazione nel Tantra dell’azione (VBT 116)

Vacuità

Suono

Lettera

Forma

Sigillo

Divinità del segno o simbolo

6.14. Sei yoga di Naropa (VBT 147, 171)

Calore interiore

Corpo illusorio

Yoga del sogno

Chiara luce

Stato intermedio (oppure resurrezione)

Trasferimento

6.15. Sei fonti o sorgenti (BCI 138) vedi anche Venticinque fattori, o oggetti grossolani http://www.sangye.it/altro/?p=6932

Senso della vista

Senso dell’udito

Senso dell’odorato

Senso del gusto

Senso del tatto

Senso della mente

6.16. Sei chiaroveggenze (VM 97) secondo l’Abhisamayalankara

Che realizza azioni miracolose

Orecchio divino

Ricordarsi delle vite passate

Occhio divino

Estinzione delle emozioni

Dei fenomeni

6.17. Sei categorie dell’appesantimento del karma (FQE)

Ripetere un’azione

Compierla con impegno

Modo di attuarla o preparazione

Assenza di antidoti

Base (campo d’azione): oggetto di riferimento dell’azione

Entità dell’azione

6.18. Sei terre dei deva del Reame del desiderio (FQE, MKB 67) (EBT 299)

Terra dei 4 grandi re o grandi lignaggi (Protettori dei punti cardinali)

Terra dei 33 dei (città celeste sulla cima del monte Sumeru)

Terra senza guerra (senza combattimenti)

Terra della gioia, gioiosa

Terra in cui si gode delle emanazioni

Terra in cui di gode delle emanazioni altrui

6.19. Sei cause (MKB 21)

Causa agente

Causa innata

Causa equanime

Causa concomitante

Causa onnipresente

Causa maturante

6.20. Sei coscienze

  1. Coscienza visiva

  2. Coscienza uditiva

  3. Coscienza olfattiva

  4. Coscienza gustativa

  5. Coscienza tattile

  6. Coscienza mentale

6.21. Sei punti di meditazione per il sentiero inferiore

In relazione ai 18 punti di meditazione (corso di Geshe Jampa Gyatso) http://www.sangye.it/altro/?p=6916

  1. Preziosa rinascita umana

  2. Impermanenza e morte

  3. Sofferenza dei tre reami inferiori

  4. Prendere rifugio nei tre gioielli

  5. Karma

  6. Corretta relazione con il maestro

6.22. Sei punti di meditazione per il sentiero della motivazione superiore

In relazione ai 18 punti di meditazione (corso di Geshe Jampa Gyatso) http://www.sangye.it/altro/?p=6916

  1. Equanimità

  2. Riconoscere che tutti gli esseri sono stati la propria madre

  3. Consapevolezza della gentilezza di tutti gli esseri

  4. Desiderio di ricambiarli

  5. Affetto amorevole

  6. Compassione

6.23. Sei cose da ricordare o commemorazioni (anusmrti) (Testi buddhisti, 231)

  1. Buddha

  2. Dharma

  3. Sangha

  4. Moralità

  5. Dono

  6. Divinità

6.24. Sei ornamenti del Nord (BT 108)

Padmasambhava

Kunga Gyaltsen (Sakya Pandita)

Atisha oppure Tilopa

Marpa

Milarepa

Tzong Khapa

6.25. Sei ornamenti del Sud (BT 104)

Nagarjuna

Aryadeva

Asanga

Vasubandhu

Dignaga

Dharmakirti

Secondo RTC

Aryadeva

Vasubandhu

Dignaga

Dharmakirti

Gunaprabha

Shakyaprabha

6.26. Sei paradisi (EBT 299)

Paranirmanatasashavarti

Nirmarati

Tushita – Ganden

Paradiso di Yama

Paradiso dei 33 (città celeste sulla cima del monte Sumeru)

Paradiso dei 4 grandi re

 

Warning: Division by zero in /web/htdocs/www.sangye.it/home/altro/wp-includes/comment-template.php on line 1379