la storia del coniglio

Una volta un Coniglio si era addormentato sotto un albero di palme. Tutt’ad un tratto si svegliò, e

 “È vero che la terra sta per rompersi?” chiese il Leone.

“È vero che la terra sta per rompersi?” chiese il Leone.

pensò: “Oddio, se il mondo dovesse finire, cosa succederebbe mai di me?”

In quel momento, alcune Scimmie lasciarono cadere una grossa noce di cocco. Questa precipitò a terra proprio dietro al Coniglio.

Sentendo il rumore, il Coniglio disse: “Ecco! La terra sta crollando!”- Egli saltò sù e corse via più velocemente che poteva, senza neanche guardare per vedere cosa avesse provocato il rumore.

Un altro Coniglio lo vide correre, e gli gridò dietro, “Perché stai correndo così velocemente?”- “Non chiederlo a me!” piagnucolò il primo.

Ma l’altro Coniglio gli corse dietro, implorando di fargli sapere quale fosse il problema. Allora il primo Coniglio disse: “Non lo sai? La terra si sta rompendo!”. E così continuò a correre, ed il secondo Coniglio corse con lui.

Un successivo Coniglio che essi incontrarono, si mise a correre con loro quando sentì che la terra stava per rompersi.

Uno dopo l’altro, altri Conigli si aggiunsero, finchè vi furono un centinaio di Conigli che correvano così veloci quanto potevano andare. Così, incontrarono un Cervo, gridando anche a lui che la terra stava per rompersi tutta. Il Cervo allora corse con loro. Il Cervo gridò ad una Volpe di venir via anch’essa perché la terra stava per rompersi. Essi corsero via tutti, e perfino l’ Elefante si aggiunse.

Alla fine, il Leone vide tutti gli animali correre, e li sentì strillare che la terra stava per crollare. Lui pensò che doveva esserci un errore, così corse ai piedi di una collina di fronte a loro e ruggì per tre volte. Questo li fermò, perché essi riconobbero la voce del Re degli Animali, e loro lo temevano.

“Perché state correndo così veloci?” chiese il Leone.

“Oh, Re Leone”, loro gli risposero, “la terra sta per spaccarsi!”

“Chi è che ha visto che si spaccava?” chiese ancora il Leone.

“Io no!”, disse l’Elefante. “Chiedi alla Volpe – fu lei a dirmelo”.  “Nemmeno io lo so”, disse la Volpe.

“Sono stati i Conigli a dirmelo”, disse infine il Cervo.

Uno dopo l’altro, i Conigli dissero: “Io non lo vidi, ma un altro Coniglio mi disse questa cosa”.

Finalmente il Leone arrivò dal Coniglio che aveva detto per primo che la terra stava per spaccarsi. “È vero che la terra sta per rompersi?” chiese il Leone.

“Sì, O Leone, è così!”, disse il primo Coniglio. “Stavo dormendo sotto una palma. Mi svegliai e pensai, ‘cosa mi succederebbe se la terra dovesse essere distrutta?’ In quel preciso momento, io sentii il rumore della terra che si spaccava e fuggii”.

“Allora”, disse il Leone, “Tu ed io risaliremo al luogo dove la terra cominciò a spaccarsi, e vedremo qual’è la questione.”

Quindi il Leone mise il piccolo Coniglio sulla sua schiena, e loro andarono via come il vento. Gli altri animali li aspettarono ai piedi della collina.

Quando essi furono vicini, il Coniglio lo disse al Leone, ed il Leone vide proprio il luogo dove il Coniglio stava dormendo.

Inoltre, egli vide la noce di cocco che era precipitata in terra lì vicino. Quindi, il Leone disse al Coniglio, “Il rumore che hai sentito doveva essere quello della noce di cocco che precipitò a terra. Stupido Coniglio!”

E così il Leone corse di nuovo dalle altre bestie, e disse a tutti loro ciò che era successo. Se non fosse stato per il saggio Re degli Animali, è probabile che essi starebbero ancora correndo.

http://www.centronirvana.it/i_jataka.htm

 

Warning: Division by zero in /web/htdocs/www.sangye.it/home/altro/wp-includes/comment-template.php on line 1379