Lama Zopa Rinpoche: Il Rituale del Sur

Kyabje Lama Zopa Rinpoche: Offrendo il SUR realizziamo i pensieri in accordo al Dharma liberandoci dalle interferenze e rinascendo nella terra pura della grande beatitudine e altro, e completiamo le due raccolte e otterremo lo stato di Buddha.

Kyabje Lama Zopa Rinpoche: Offrendo il SUR realizziamo i pensieri in accordo al Dharma liberandoci dalle interferenze e rinascendo nella terra pura della grande beatitudine e altro, e completiamo le due raccolte e otterremo lo stato di Buddha.

Lama Zopa Rinpoche: Il Rituale del Sur

Se desideri offrire il SUR a fine sera, fa’ un impasto pulito di farina, burro, grani, medicine, profumi, essenze e gioielli (1), mescola queste sostanze del SUR spruzzando dell’acqua e offrile in un contenitore del SUR pulito e senza crepe su un fuoco intenso senza fumo.

Nel Buddha, nel Dharma e nel Sangha

fino all’illuminazione prendo rifugio.

A causa delle raccolte delle generosità e le altre che io ho compiuto

possa ottenere l’illuminazione per il beneficio dei migratori. X3

Sono chiaramente visualizzato come Cenresig, dal mio cuore dei raggi di luce invitano gli ospiti d’onore che possiedono le qualità e tutti i poveri esseri con cui ho i debiti karmici, che si accomodano ai loro posti.

OM BENZA AMRITA KUNDALI HANA HANA HUM PEH

OM SWABAVA SHUDDHA SARVA DHARMA SWABAVA SHUDDHO HAM

DIVENTA VACUITA’.

Nella vacuità da una BRUM, in un grande e vasto contenitore prezioso, le OM AH HUM si sciolgono in luce e si trasformano in odore perfetto dai cinque godimenti desiderabili, che pervade tutta la terra e il cielo. OM AH HUM X3

NAMA SARVA AVALOKITE OM SAMBARA SAMBARA HUM X7

OM GHENDE KANAGUNA PUDZA IDAM KA KA KAI KAI X7

OM ARGHAM PADYAM PUBE’ DUBE’ ALOKE’ GHENDE’ NEVIDE’ SHABTA PROTITZA’ HUM SOHA

CHOM DEN DE SHING SHEPA GYAL WA RINCHEN MANG LA CIAG TSEL LO

Al Tathagata Bagawan Il Vittorioso Molto Prezioso mi prostro.

Visualizza Il Muni e le tre famiglie dei salvatori (2).

Pensa che tutta l’avarizia e le altre, tutto il karma negativo di tutti i sei tipi di migratori siano purificate, tutte le sofferenze della povertà sono pacificate e ottengono tutto ciò che desiderano e di cui hanno bisogno e sono completamente soddisfatti.

DE SHING SHEPA SUG DZE DAM PA LA CHAG TZEL LO

Al Tathagata dalla Bella Forma Eccellente mi prostro.

Tutte le sofferenze e sconforto del corpo di tutti gli esseri sono pacificate, pensa che abbiano un aspetto fisico perfetto adorno dei supremi marchi e dei segni maggiori e minori.

DE SHING SHEPA KU CHAM LE LA CIAG TZEL LO

Al Tathagata dal Corpo Supremo Infinito mi prostro.

Tutte le malattie del corpo di tutti gli esseri sono purificate e possiedono sapore e calore perfetti. Le loro menti sono purificate da tutte le negatività e ottengono la mente dell’illuminazione.

DE SHING SHEPA TUG GIG PA TAN CHE DAN DREL UA LA CIAG TZEL LO

Al Tathagata Mente Suprema Libera da Tutte le Paure mi prostro.

Tutte le sofferenze e le paure dovute agli esseri senzienti che esercitano il loro potere per sottomettere quelli che sono deboli sono pacificate.

Questo profumo eccellente che possiede dai cinque piaceri desiderabili, questa offerta del SUR incontaminato, la offro dedicandolo al lama, yidam e tre rari e preziosi, a tutti i daka e dakini, al re dei Gandadarva Rab Gar e agli altri, a tutte le moltitudini dei Gandarva, ai sei tipi di essere senzienti che sono le madri, ai signori del posto e dei terreni e in particolare a quelli che ieri e oggi sono morti uccisi o suicidandosi e avendo abbandonato il corpo precedente sono nel bardo in cerca del nuovo corpo e quanti essi siano di tutti gli esseri senzienti: possano tutti i migratori essere soddisfatti dalla pioggia di tutto ciò che desiderano, possano tutte le interferenze essere pacificate, ottenere la supremazia sui tre universi, e realizzare tutto ciò che desiderano.

Anche tutti gli esseri nel bardo, che siano liberi dalla sofferenza di tutte le paure, che si ricordino delle istruzioni del lama, e che possano rinascere nella terra pura della grande beatitudine.

Che i debiti karmici si trasformino, e che tutti i migratori posseggano gioia e felicità e anche i signori del posto e dei terreni, possano costantemente aiutare senza distrazione.

Anche io, al momento della morte, che sia libero dalle sofferenze tormenti, e anche rinascendo nella terra pura possa dare il beneficio e la felicità di tutti i migratori.

Pensando che per morire con gioia e pace senza le intense sofferenze al momento della morte, la cosa migliore da farsi è recitare il mantra del Bodhisattva Drip Pa Nam Sel:

OM SARWA NI RA NA BI SCAM BI NI HUM HUuM (3) PHE .

OM SHE TA WA RI BA ZO LA NI SOHA recita per quanto puoi.

Medita il significato di questi versi pensando agli oggetti delle emozioni distruttive, come l’attaccamento e gli altri, per il nostro e l’altrui corpo e ricchezze.

Come una stella, la cataratta, una fiammella, un’illusione, una goccia di rugiada, una bolla d’acqua, un sogno, un lampo, una nuvola: così sono i fenomeni composti.

Dal rituale delle Tre Parti: Dal piantare un seme piccante, si ottiene un frutto piccante. Dai semi dolci, si ottengono dei frutti dolci. Il risultato della benevolenza è la felicità, il risultato della cattiveria è la sofferenza.

Dal Bodhisattvachariavatara:

Così come senza abbandonare il fuoco non si estingue la sofferenza dell’arsura, nello stesso modo se non si abbandona il se, non si può abbandonare la sofferenza, anche io dono me stesso agli altri e proteggerò gli altri .

Oppure, come scrive Panchen Losang Choky Gylatzen nella Guru Puja: L’egoismo è la porta di tutti i mali, e prendersi cura delle madri è la porta di tutte le qualità, perciò benedicimi affinché lo yoga dell’eguagliare e scambiare se stessi con gli altri diventi la mia pratica essenziale.

Questi versi si possono anche recitare in accordo ai propri desideri.

In questo modo, dopo averli soddisfatti con la generosità del cibo e materiale, e avere liberato le loro menti con la spiegazione del Dharma, ciascuno ritorna alle loro dimore.

A causa del potere della propria intenzione e della forza della generosità dei Tathagata e per il potere della realtà dei fenomeni, le offerte fatte ai superiori e per avere portato beneficio agli esseri, tutti i desideri e tutti i pensieri, qualunque essi siano, possano avverarsi senza ostacoli.

A causa di questi meriti, possa io ottenere lo stato dell’onniscienza, e pacificando tutti i difetti dei nemici possa io liberarmi dall’oceano del samsara disturbato dalle onde dell’invecchiamento, della malattia, e della morte.

Possa esserci la felicità perfetta durante il giorno e durante la notte, e anche a mezzogiorno possa esserci felicità perfetta, giorno e notte possa esserci sempre felicità perfetta, e che i tre rari e supremi siano d’auspicio.

Offrendo il SUR in questo modo, realizziamo i pensieri che sono in accordo al Dharma liberandoci dalle interferenze e rinascendo nella terra pura della grande beatitudine e altro, e ultimamente completiamo le due raccolte e otterremo lo stato di Buddha.

Scritto da Kyabje Lama Zopa Rinpoche, con l’intenzione di essere di beneficio agli esseri senzienti che hanno la stessa fortuna.

Tradotto il 18 giugno 2014 dal testo originale Tibetano da Fabrizio Pallotti Champa Pelgye e controllato con Kyabje Lama Zopa Rinpoche.

(1) Composto in polvere di venticinque sostanze che si usa anche per le torme e altri rituali.

(2) Come insegnato da Lama Athisa.

(3) Ci sono due vocali U perché si recita con un suono più lungo della prima HUM.

 

Warning: Division by zero in /web/htdocs/www.sangye.it/home/altro/wp-includes/comment-template.php on line 1379