»
S
I
D
E
B
A
R
«
Tibet: nuova tragica protesta contro l’occupazione cinese. Nuova autoimmolazione.
December 24th, 2017 by admin

L’immolazione di Ngaba

Sabato sera 24/12/17 una persona non identificata si è data fuoco in Tibet, nella città di Ngaba (Sichuan), per protestare contro la dominazione cinese. Un video che circola sui social media mostra una persona avvolta dalle fiamme. Il luogo dove è avvenuto il triste episodio viene definito il “viale dei martiri”, dove molti tibetani si sono immolati dal 2009. Il video è stato girato dall’interno di un veicolo con un telefono cellulare. L’incidente ha avuto luogo intorno alle 14:30, ora locale. Il corpo avvolto dalle fiamme è stato portato via dalla polizia cinese.

Non vi è alcuna informazione sulla vittima, se si tratti di un laico o di un monaco o se l’auto immolatore sia sopravvissuto o meno.

La posizione ufficiale del governo tibetano in esilio sulla questione dell’auto immolazione ha invitato caldamente i tibetani ad astenersi dall’atto. Il governo centrale tibetano per conto del presidente dichiara su Tibet.net che “il governo cinese dovrebbe affrontare le legittime lamentele del popolo tibetano e rivedere le loro politiche senza successo che hanno generato la triste situazione dei tibetani che ricorrono all’auto immolazione per protestare contro il governo cinese in Tibet”.

Proprio il mese scorso, il 26 novembre, un anziano monaco di nome Tenga si è auto immolato ed è morto nella contea di Kardze, nella regione orientale del Kham del Tibet.

Con questo estremo e doloroso gesto viene portato il bilancio delle persone che si sono date fuoco  a 151. Traduzione Laogai Research Foundation Italia Onlus: “L’altra Cina: in ricordo di Harry Wu”

Continua a leggere: Tibet: nuova tragica protesta contro l’occupazione cinese. Uomo si è dato fuoco | Laogai Research Foundation Italia ONLUS
Follow us: 
@LaogaiRFItalia on Twitter | LaogaiResearchFoundationItalia on Facebook English article: Phayul, Unidentified person self immolates in Ngaba, toll reaches 151

English article and video: Mirror.co.uk, Horrifying footage shows ‘monk setting himself on fire’ outside monastery ‘in protest over Chinese occupation of Tibet

DHARAMSHALA: President of the Central Tibetan Administration Dr Lobsang Sangay today expressed concern over reports of a self-immolation protest at Meuruma, Ngaba County in northeastern Tibet.

A video is circulating on social media allegedly depicting a self-immolation protest by a Tibetan man near Kirti monastery in Ngaba county (incorporated into China’s Sichuan Province).

The identity or the present status of the self-immolater is currently unavailable at the time of filing this report. But sources say the self-immolater raised slogans for Tibetan freedom before Chinese authorities arrived at the scene and seized his body.

Expressing deep concern at the self-immolation, President Dr Lobsang Sangay said: “Despite repeated appeals from the Central Tibetan Administration, at least 151 Tibetans have set themselves on fire inside Tibet since 2009. The Chinese government should realise that the cause as well as the solution to this wave of fiery protests lie with the Chinese government itself.”

The Chinese government should address the legitimate grievances of the Tibetan people and review their failed policies that has engendered the grim situation and Tibetans resorting to self immolation to protest the Chinese rule in Tibet,’ he added.

http://tibet.net/2017/12/cta-president-expresses-concern-over-latest-case-of-self-immolation-in-tibet/


Comments are closed

»  Substance: www.sangye.it   »  Style: Ahren Ahimsa