»
S
I
D
E
B
A
R
«
Le restrizioni dei passaporti ai Tibetani limitano la partecipazione dei pellegrini agli insegnamenti del Dalai Lama
December 29th, 2018 by admin

Sua Santità il XIV Dalai Lama del Tibet

Secondo un rapporto di Radio Free Asia, i ristretti controlli delle autorità cinesi sui passaporti rilasciati ai tibetani impediscono a molti pellegrini che provengono dall’India e dalle zone tibetane della Cina di partecipare agli insegnamenti dati dal leader spirituale in esilio il Dalai Lama. Il loro numero è diminuito notevolmente.

L’anno scorso gli insegnamenti dati dal Dalai Lama a Bodhgaya, in India, hanno attirato migliaia di tibetani che vivevano in Cina, ma al loro ritorno in molti hanno avuto la cattiva sorpresa di vedere ritirati i  passaporti per poi essere distrutti dalle autorità che tentano di limitare il contatto dei tibetani con le forze “separatiste” esterne.

Quest’anno “non più di cento pellegrini” sono arrivati dalle zone tibetane governate da Pechino per partecipare agli insegnamenti del Dalai Lama, che hanno avuto inizio il 17 dicembre e proseguiranno fino al 31 dicembre.

Un tibetano che vive nella provincia di Qinghai afferma che le ulteriori restrizioni di viaggio imposte ai Tibetani prevedono il rifiuto di concedere nuovi passaporti e la confisca di molti passaporti già rilasciati. Per i tibetani, l’inverno è un buon momento per andare in pellegrinaggio dal Tibet ai luoghi sacri buddisti in India, Nepal e Bhutan, ma rispetto agli anni precedenti, il numero dei pellegrini di è sceso. Anche se alcuni tibetani vivono nella prefettura di Tsolho (in Cinese, Hainan) di Qinghai hanno già i passaporti, molti di questi sono stati revocati e distrutti.

Altri tibetani che hanno comprato i biglietti aerei e sono arrivati all’aeroporto di Chengdu nel Sichuan sono stati individuati e fermati ai posti di blocco dell’aeroporto. Quando i funzionari cinesi esaminano i passaporti e notano che i dati anagrafici sono scarsamente leggibili, ai titolari viene vietato di attraversare le frontiere internazionali e vengono rimpatriati nei loro luoghi di residenza.

Una fonte ha detto a RFA  che in particolare gli agricoltori del Nepal e i nomadi Tibetani incontrano molti ostacoli nell’ottenere i documenti di viaggio da parte di funzionari cinesi e questo ha impedito a molti aspiranti pellegrini di viaggiare fuori dal paese.

Quest’anno sono stato in grado di venire qui solo una volta Ma dobbiamo stare molto attenti quando parliamo in pubblico, per non finire nei guai quando torniamo in Tibet. Fonte: RFA, 26/12/2018 https://www.rfa.org/english/news/tibet/passport-12262018155928.html, https://www.laogai.it/cina-tibet-le-restrizioni-dei-passaporti-tibetani-limitano-la-partecipazione-dei-pellegrini-agli-insegnamenti-del-dalai-lama/


Comments are closed

»  Substance: www.sangye.it   »  Style: Ahren Ahimsa