»
S
I
D
E
B
A
R
«
Sua Santità il Dalai Lama Incontra degli studenti dagli Stati Uniti e da Israele
January 30th, 2019 by admin

His Holiness the Dalai Lama speaking to students from the USA and Israel at his residence in Dharamsala, HP, India on January 28, 2019.

28 gennaio 2019. Thekchen Chöling, Dharamsala, India – Questa mattina Sua Santità il Dalai Lama ha incontrato un gruppo di 51 studenti e 6 membri dello staff di Kivunim, il dipartimento dell’Hebrew College che offre un programma accademico della durata di un anno per i diplomati delle scuole superiori nordamericane con sede a Gerusalemme. Sua Santità ha accolto i suoi ospiti a Dharamsala, in quella che è stata la sua casa negli ultimi sessant’anni. “Tutti noi sette miliardi di esseri umani siamo mentalmente, emotivamente e fisicamente uguali” ha detto il Dalai Lama. “Potete essere musulmani, ebrei, cristiani o appartenenti a qualsiasi altra fede, non c’è alcuna differenza nel modo in cui siamo nati o nel modo in cui moriamo. Iniziamo la nostra vita accuditi dall’affetto di nostra madre; senza non saremmo sopravvissuti”.

“Gli scienziati hanno le prove che la natura umana è essenzialmente compassionevole. Hanno anche scoperto che il contrario della compassione – la rabbia e l’odio – indeboliscono il nostro sistema immunitario. Pertanto, proprio come si insegna l’igiene fisica per preservare la salute fisica, affinché le persone imparino a mantenere una mente felice e pacifica, hanno bisogno di imparare l’igiene emotiva: come affrontare le loro emozioni distruttive”.

Sua Santità ha spiegato che la sua costante promozione dei valori umani fondamentali nasce dal suo desiderio che le persone siano in grado di condurre una vita gioiosa e pacifica. Per questo incoraggia anche l’armonia interreligiosa: nonostante le differenze filosofiche, tutte le principali tradizioni trasmettono lo stesso messaggio di amore e di compassione, di pazienza, tolleranza e così via. Il Dalai Lama ha riconosciuto che la fede in un Dio creatore misericordioso è una base potente per considerare i nostri simili come fratelli e sorelle. Essere responsabili delle proprie azioni, come insegnato dalle tradizioni non teistiche, ha un effetto simile.

Sua Santità ha poi aggiunto quanto sia triste vedere ancora dei conflitto che si scatenano in nome della religione:

“La religione dovrebbe avvicinare le persone, quindi è impensabile che venga usata per creare conflitti. È particolarmente triste quando gli appartenenti alle diverse correnti della stessa religione, come i musulmani sunniti e sciiti, sono in contrasto aperto tra loro. Fortunatamente questo problema sembra non esserci qui in India”.

Sebbene si sia ritirato dalle sue responsabilità politiche e abbia passato il testimone a una leadership eletta nel 2011, Sua Santità rimane profondamente preoccupato di mantenere viva la ricca cultura e la lingua tibetana. 

“Per quanto riguarda la tradizione del Nalanda, il suo approccio alla realtà, fondato sull’uso della ragione, è scientifico ed è unico tra le tradizioni buddhiste”.

In merito alla necessità di proteggere l’ambiente naturale del Tibet, Sua Santità ha riferito che gli scienziati hanno dimostrato che gli habitat ad alta quota sono più fragili degli altri e che quando vengono danneggiati occorre molto più tempo perché si rigenerino.

“Storicamente, secondo i documenti cinesi, il Tibet, la Mongolia e la Cina sono state nazioni indipendenti nel VII, VIII e IX secolo”, ha detto Sua Santità. “Tuttavia, il passato è passato. Dobbiamo tenere conto della realtà odierna. Non stiamo cercando uno status separato per il Tibet. Siamo disposti a rimanere con la Repubblica popolare cinese (RPC), a condizione che vi sia un reciproco vantaggio. Ho grande ammirazione per lo spirito dell’Unione europea che antepone l’interesse comune agli interessi dei singoli stati membri”.

Sua Santità ha poi risposto a diverse domande dei ragazzi e si è fatto fotografare con loro prima di fare ritorno alla sua residenza. http://it.dalailama.com/news/2019/incontro-con-alcuni-studenti-provenienti-dagli-stati-uniti-e-da-israele


Comments are closed

»  Substance: www.sangye.it   »  Style: Ahren Ahimsa