»
S
I
D
E
B
A
R
«
Sua Santità il Dalai Lama Incontra i Delegati al Rising Himachal: Global Investors’ Meet
November 9th, 2019 by admin

Sua Santità il Dalai Lama: Come possiamo rendere diverso il domani? Imparando a conoscere i valori interiori, riflettendo su ciò che avete imparato e familiarizzandovi con esso. Attraverso l’ascolto o la lettura, la riflessione e la meditazione, è possibile trasformare la mente.

8 novembre 2019. Thekchen Chöling, Dharamsala, India – Dopo che il Primo Ministro del Sikkim, Prem Singh Tamang è venuto a trovarlo questa mattina, accompagnato dalla moglie, dal figlio e dai membri del suo staff e del suo gabinetto, Sua Santità il Dalai Lama si è riunito coi circa 100 delegati al Rising Himachal Global Investors ‘Meet attualmente in corso a Dharamsala.

“Considero sempre tutti i 7 miliardi di esseri umani come fratelli e sorelle”, ha detto loro. “Le differenze di colore, paese o religione sono distinzioni secondarie. Fondamentalmente, il modo in cui siamo nati ed il modo in cui nostra madre ci nutre sono gli stessi. E, quando arriva la fine, moriamo allo stesso modo. Le nostre vite iniziano nel grembo della compassione di nostra madre, senza la quale non potremmo sopravvivere.

Gli scienziati affermano che la natura umana è sostanzialmente compassionevole, perché siamo animali sociali. Non importa quanto un individuo possa avere successo: la sua sopravvivenza dipende dalla comunità. In passato, le comunità erano limitate e locali, ma oggi l’intera umanità è una comunità. Di conseguenza, mi impegno a promuovere la nozione di unità dell’umanità e l’idea che essere sinceri ci renda non solo più felici, ma più sani.

Insegniamo ai bambini l’igiene fisica dall’asilo in poi, ma dovremmo anche insegnare loro l’igiene emotiva. Devono sapere non solo come coltivare la pace della mente, ma anche riconoscere che sono le emozioni come la rabbia e la gelosia che disturbano la nostra pace interiore. Gli antichi valori indiani di “ahimsa” – non violenza e “karuna” – la compassione, hanno un ruolo da svolgere in questo. Inoltre, le pratiche secolari laiche per lo sviluppo di una mente dal calmo dimorare e che profondamente intuisce la realtà, hanno dato origine ad una comprensione approfondita del funzionamento della mente e delle emozioni”.

Sua Santità ha spiegato che la prima parte degli insegnamenti del Buddha, a Sarnath, fu conferita in Pali. La seconda, comprendente gli insegnamenti sulla perfezione della saggezza che hanno posto le basi per la Tradizione di Nalanda, venne data a Rajgir, e lo furono in sanscrito. La terza, che venne conferita principalmente a Vaishali, fu anchessa scritta in sanscrito. Ha sottolineato che, nonostante gli stretti legami familiari con la Cina, nell’VIII secolo, il re tibetano, Trisong Detsen, scelse di invitare uno studioso di Nalanda per introdurre il buddismo in Tibet dall’India.

Ha sottolineato che una caratteristica distintiva della tradizione di Nalanda era il suo uso della ragione e della logica. I seguaci di questo approccio sono stati incoraggiati non solo ad accettare ciò che è stato loro detto, ma a chiedersi: “Perché?”

“L’educazione moderna è, ovviamente, importante in termini di sviluppo materiale”, ha osservato Sua Santità, “ma non include istruzioni per raggiungere la tranquillità od affrontare le nostre emozioni distruttive. L’India potrebbe unire l’educazione moderna all’antica visione indiana che consentirebbe di godere di entrambi i benefici. Questo è il motivo per cui sto cercando di ravvivare l’apprezzamento dell’antica saggezza indiana.

Nel rispondere alle domande del pubblico, ha osservato che mentre le emozioni positive sono supportate dalla ragione, le emozioni distruttive come rabbia, paura e sospetto non hanno tali basi. Molti di noi pensano all’io, l’io, come il proprietario indipendente del nostro corpo e della nostra mente. Alcune tradizioni si riferiscono a questo come “atman” e affermano che è la sua continuità che è la base della nostra vita dopo la vita. Il buddismo, d’altra parte, insegna che non esiste un tale sé indipendente e che il sé è una semplice designazione sulla base del corpo e della mente. Vengono descritti diversi livelli di coscienza ed è la coscienza più sottile che passa di vita in vita.

Sua Santità ha ricordato ai suoi ascoltatori che il Buddha ha avvertito: “Mentre il saggio prova l’oro bruciandolo, tagliandolo e strofinandolo, quindi, bhikshus, dovresti accettare le mie parole, solo dopo averle testate, e non semplicemente per rispetto per me.” Questo è un approccio scientifico che incoraggia l’uso della ragione.

Quando un rappresentante di un gruppo di vietnamiti ha invitato Sua Santità a visitare il Vietnam, ha riconosciuto che il Vietnam è un paese tradizionalmente buddista. Li ha esortati a studiare e praticare, a sviluppare saggezza e altruismo, e così diventare buddisti del 21° secolo.

“Ho pensato a “shunyata”, la vacuità da circa 70 anni e le mie emozioni distruttive sono state ridotte. Riflettere sull’altruismo ha l’effetto di ridurre l’egocentrismo, che provoca paura, ansia e rabbia “.

Alla domanda sul modo in cui alcune tradizioni religiose sembrano pensare di avere il monopolio della verità, Sua Santità ha risposto che, in termini di pratica personale di un individuo, l’idea di una verità e una religione ha valore. Tuttavia, in termini di comunità ed umanità in generale, dobbiamo accettare che ci sono diverse religioni e diversi aspetti della verità.

“In questo paese”, ha osservato, “molte tradizioni religiose convivono fianco a fianco. A Bombay, la relativamente piccola comunità di zoroastriani di Parsi, originaria della Persia, vive in mezzo a milioni di indù, musulmani e cristiani completamente senza paura. Questa è l’India.

“Tutte le religioni del mondo prosperano qui e possiamo vedere che l’armonia tra le religioni è davvero possibile ”.

Alla domanda, come possiamo rendere diverso il domani, Sua Santità il Dalai Lama ha suggerito di imparare a conoscere i valori interiori, di riflettere su ciò che hai imparato e di familiarizzarti con esso. Attraverso l’ascolto o la lettura, la riflessione e la meditazione, è possibile trasformare la tua mente.

Traduzione del Dr. Luciano Villa, da http://www.sangye.it/dalailamanews/?p=13743 nell’ambito del Progetto Free Dalai Lama’s Teachings per il beneficio di tutti gli esseri senzienti.


Comments are closed

»  Substance: www.sangye.it   »  Style: Ahren Ahimsa