3 – S.S. Dalai Lama: Il Buddismo, la via della ragione.

Sua Santità il Dalai Lama: Si deve cercare di fare del bene al meglio delle nostre possibilità, non solo agli altri esseri senzienti, ma anche agli animali.

Sua Santità il Dalai Lama: Si deve cercare di fare del bene al meglio delle nostre possibilità, non solo agli altri esseri senzienti, ma anche agli animali.

3 – Sua Santità il XIV Dalai Lama Tenzin Gyatso: Il Buddismo, la via della ragione.

Insegnamenti conferiti a Dharamsala, India, da Sua Santità il XIV Dalai Lama Tenzin Gyatso per il “CioTrul Du Cen”, il Giorno dei Miracoli, 5 marzo 2015. Terza parte.

Sua Santità il XIV Dalai Lama

Sia che siamo persone interessate alla spiritualità o che ne siamo completamente disinteressate, comunque, avendo spontaneamente il desiderio della felicità ed il rifiuto della sofferenza, siamo costretti a dare importanza a queste cose. Per dimostrarlo non c’è bisogno di ricorrere alle citazioni dai classici buddisti; gli scienziati stessi, che procedono non seguendo qualcosa che è stata detta da qualche persona importante ma solo dopo averla verificata, a parte il fatto che, naturalmente, accettano ciò che viene affermato da altri loro colleghi se riescono a convalidare le conclusioni scientifiche a cui questi ultimi sono arrivati, confermano con i risultati dei loro test queste mie osservazioni sull’importanza dell’affetto umano come fattore decisivo nello sviluppo del benessere psico-fisico. Continue reading »

4 – S.S. Dalai Lama: Il Buddismo, la via della ragione.

Sua Santità il Dalai Lama: Se avessimo una mente equanime nei confronti di tutti, non ci sarebbe modo di generare orgoglio, invidia e, di conseguenza, apprensione.

Sua Santità il Dalai Lama: Se avessimo una mente equanime nei confronti di tutti, non ci sarebbe modo di generare orgoglio, invidia e, di conseguenza, apprensione.

4 – Sua Santità il XIV Dalai Lama Tenzin Gyatso: Il Buddismo, la via della ragione.

Insegnamenti conferiti a Dharamsala, India, da Sua Santità il XIV Dalai Lama Tenzin Gyatso per il “CioTrul Du Cen”, il Giorno dei Miracoli, 5 marzo 2015. Quarta parte.

Dovremmo sforzarci di guardare agli aspetti positivi di tutte le religioni di questo mondo e ad averne rispetto. Penso che le religioni per le quali dovremmo avere ammirazione e rispetto abbiano tre diversi aspetti.

Il primo è quello del Dharma, nel senso di un sentiero spirituale che ‘protegge’; il secondo è la filosofia che fa da sostegno al primo ed infine il terzo aspetto è costituito dalle usanze e così via, ovvero dalla cultura o civiltà.

Per quanto riguarda il primo aspetto, tutte le religioni presenti su questo mondo insegnano attitudini come l’amore, la pazienza, la moderazione, la tolleranza. Continue reading »

5 – S.S. Dalai Lama: Il Buddismo, la via della ragione.

Sua Santità il Dalai Lama: Sulla base della visione del sorgere dipendente in quanto cause ed effetti, il Buddhismo spiega tutto il processo evolutivo della sofferenza e quello della sua rimozione.

5 – Sua Santità il XIV Dalai Lama Tenzin Gyatso: Il Buddismo, la via della ragione.

Insegnamenti conferiti a Dharamsala, India, da Sua Santità il XIV Dalai Lama Tenzin Gyatso per il “CioTrul Du Cen”, il Giorno dei Miracoli, 5 marzo 2015. Quinta parte.

Sua Santità il XIV Dalai Lama Tenzin Gyatso

Si sostiene che un separato e distinto dagli aggregati non esiste, ovvero il sé è vuoto di esistere in quel modo (la vacuità è il terzo attributo della Prima Nobile Verità). Credo che si possano differenziare gli ultimi due attributi (vacuità ed assenza di un ) in questo modo: il primo si rifà alla vacuità di un sè separato e distinto dagli aggregati, la cui natura è diversa da questi ultimi, come sostenuto dalle scuola filosofiche non buddhista, un sè permanente, unitario e indipendente. Continue reading »

1 – S.S. il Dalai Lama: Discorso alla puja di lunga vita per l’80°

S.S. il Dalai Lama: Da piccolo ricevetti questo ciclo da Taktra Rinpoce.

S.S. il Dalai Lama: Da piccolo ricevetti questo ciclo da Taktra Rinpoce.

1 – Discorso tenuto da S.S. il XIV Dalai Lama del Tibet, Tenzin Gyatso, durante la puja di lunga vita offertagli nel corso delle celebrazioni per il suo 80° genetliaco, al tempio di Dharamsala, il 21 giugno 2015.

Questa puja di lunga vita è speciale perché oggi è il giorno in cui compio esattamente ottanta anni. Secondo il calendario tibetano, oggi è il quinto giorno del quinto mese. Continue reading »

2 – S.S. il Dalai Lama: Discorso alla puja di lunga vita per l’80°

Sua Santità il Dalai Lama: Qualcuno mi ha chiesto cosa desidero come regalo di compleanno.

Sua Santità il Dalai Lama: Qualcuno mi ha chiesto cosa desidero come regalo di compleanno.


2 – Discorso tenuto da S.S. il XIV Dalai Lama del Tibet, Tenzin Gyatso, durante la puja di lunga vita offertagli nel corso delle celebrazioni per il suo 80° genetliaco, al tempio di Dharamsala, il 21 giugno 2015.

S.S. il XIV Dalai Lama

Ora ho raggiunto gli ottanta anni e sono molto sano fisicamente, quando vado a farmi visitare, i dottori dicono che non ci sono dubbi che potrò vivere ancora per una ventina di anni (fragorosi applausi da tutte le migliaia di persone presenti!). Continue reading »

A – S.S. il Dalai Lama: Secondo Discorso per l’80°

Sua Santità il Dalai Lama: Ognuno dei sette miliardi di esseri che vivono su questo mondo ha la capacità di eliminare le sofferenze presenti nella sua mente.

Sua Santità il Dalai Lama: Ognuno dei sette miliardi di esseri che vivono su questo mondo ha la capacità di eliminare le sofferenze presenti nella sua mente.

Secondo discorso tenuto da S.S. il XIV Dalai Lama del Tibet durante le celebrazione per il Suo 80° genetliaco al tempio di Dharamsala, il 21 giugno 2015. Prima parte.

Generalmente, quando mi rivolgo ad un pubblico, non uso mai termini che indicano la posizione sociale, politica e così via, ma mi rivolgo dicendo semplicemente “fratelli e sorelle”, ora qui mi rivolgo a voi chiamandovi “fratelli e sorelle”. Oggi, questo “vecchio” di ottant’anni, compie esattamente ottant’anni secondo il calendario tibetano. A questo evento avete voluto dare molta importanza e pertanto proprio oggi sono arrivate qui, di proposito, molte persone da lontano: Continue reading »

B – S.S. il Dalai Lama: Secondo Discorso per l’80°

Sua Santità il Dalai Lama: Sono convinto che siamo dotati delle condizioni necessarie per contribuire al bene del mondo.

Sua Santità il Dalai Lama: Sono convinto che siamo dotati delle condizioni necessarie per contribuire al bene del mondo.

Secondo discorso tenuto da S.S. il XIV Dalai Lama del Tibet durante le celebrazione per il Suo 80° genetliaco al tempio di Dharamsala, il 21 giugno 2015. Seconda parte.

Quest’oggi siamo qui riuniti in molti, la maggior parte dei presenti sono tibetani, probabilmente buddisti. Tra di loro ci sono quelli etichettati come Kagyu, Sakya e così via, sembra quasi che si differenzino in base al colore e alla forma dei cappelli indossati. Continue reading »

A – S.S. il Dalai Lama: Terzo Discorso per l’80°

Sua Santità il Dalai Lama: Quei bambini sembravano incapaci di sorridere! 

Sua Santità il Dalai Lama: Quei bambini sembravano incapaci di sorridere!

Discorso tenuto da S. S. il XIV Dalai Lama del Tibet, Tenzin Gyatso, durante il secondo giorno di celebrazioni per il suo 80° genetliaco, al tempio di Dharamsala, il 22 giugno 2015. Prima parte.

Le celebrazioni offerte ed organizzate dall’Amdo Gyatoen, l’associazione della regione dell’Amdo secondo la tradizione di questa provincia del Tibet che ha dato i natali a S.S.D.L.

Sua Santità il Dalai Lama

Tutti voi che avete eseguito le diverse danze e canzoni, indossate molti diversi tipi di abbigliamento, anche a me, quindi, è venuta voglia di portarne uno Continue reading »

6 – S.S. Dalai Lama: Il Buddismo, la via della ragione.

Sua Santità il Dalai Lama: La mente che concepisce qualcosa che sorge in dipendenza di cause e condizioni come esistente in virtù della sua propria essenza è detta ignoranza.

Sua Santità il Dalai Lama: La mente che concepisce qualcosa che sorge in dipendenza di cause e condizioni come esistente in virtù della sua propria essenza è detta ignoranza.

6 – Sua Santità il XIV Dalai Lama Tenzin Gyatso: Il Buddismo, la via della ragione.

Insegnamenti conferiti a Dharamsala, India, da Sua Santità il XIV Dalai Lama Tenzin Gyatso per il “CioTrul Du Cen”, il Giorno dei Miracoli, 5 marzo 2015. Sesta parte.

Sua Santità il XIV Dalai Lama Tenzin Gyatso

Ci sono diverse versioni dei sutra della perfezione della saggezza. Secondo il numero di strofe che li compongono, si parla di perfezione della saggezza in centomila, ventimila, ottomila e così via, ma in tutti c’è una presentazione della ‘base’ (Tutti i fenomeni appartenenti alla nostra realtà di base, di partenza, o ordinari.) come gli aggregati, le sorgenti sensoriali e così via, poi del sentiero (Il processo attraverso il quale si consegue la buddhità.) come i sentieri, i terreni, i 37 fattori dell’illuminazione http://www.sangye.it/altro/?p=6946 e così via, e infine vengono presentati i frutti (Il processo attraverso il quale si consegue la buddhità.) come le buone qualità di realizzazione e abbandono e così via. Continue reading »

B – S.S. il Dalai Lama: Terzo Discorso per l’80°

Sua Santità il Dalai Lama: Noi tutti facciamo parte dell'umanità ed è quindi certamente appropriato sviluppare un senso di "responsabilità universale".

Sua Santità il Dalai Lama: Noi tutti facciamo parte dell'umanità ed è quindi certamente appropriato sviluppare un senso di "responsabilità universale".

Discorso tenuto da S. S. il XIV Dalai Lama del Tibet, Tenzin Gyatso, durante il secondo giorno di celebrazioni per il suo 80° genetliaco, al tempio di Dharamsala, il 22 giugno 2015. Seconda parte.

Sua Santità il Dalai Lama

Queste differenze tra le razze non hanno niente a che vedere con la scienza! Alla fine quell’insegnante africano ha fatto un lungo respiro e mi ha detto: “Ora ci credo! Ora ci credo che siamo tutti uguali”. In quel momento ho provato un profondo sentimento di felicità. Continue reading »

7 S.S. Dalai Lama: Il Buddismo, la via della ragione.

Sua Santità il Dalai Lama: Il tipo di amore che possediamo naturalmente, dipende principalmente dal comportamento degli altri.

Sua Santità il Dalai Lama: Il tipo di amore che possediamo naturalmente, dipende principalmente dal comportamento degli altri.

7 – Sua Santità il XIV Dalai Lama Tenzin Gyatso: Il Buddismo, la via della ragione.

Insegnamenti conferiti a Dharamsala, India, da Sua Santità il XIV Dalai Lama Tenzin Gyatso per il “CioTrul Du Cen”, il Giorno dei Miracoli, 5 marzo 2015. Settima parte.

Sua Santità il XIV Dalai Lama Tenzin Gyatso

Il rimedio alle afflizioni non è costituito dal semplice pregare augurandosi che le afflizioni scompaiano o che vengono allontanate, pacificate ed eliminate con l’accompagnamento del battere le mani come lo si fa, al termine della recitazione del ‘Sutra del cuore’, nei confronti delle interferenze (S.S ride all’idea). Le afflizioni possono essere eliminate solo attraverso la generazione della luce della saggezza che ancora non è sorta, l’incremento di quella che è già sorta e la sua attualizzazione nel continuum mentale. Continue reading »

8 S.S. Dalai Lama: Il Buddismo, la via della ragione.

Sua Santità il Dalai Lama: La saggezza che mira all'illuminazione, ovvero la visione che realizza la vacuità, ha la capacità di purificare tutte le afflizioni e anche le loro impronte.

Sua Santità il Dalai Lama: La saggezza che mira all'illuminazione, ovvero la visione che realizza la vacuità, ha la capacità di purificare tutte le afflizioni e anche le loro impronte.

8 – Sua Santità il XIV Dalai Lama Tenzin Gyatso: Il Buddismo, la via della ragione.

Insegnamenti conferiti a Dharamsala, India, da Sua Santità il XIV Dalai Lama Tenzin Gyatso per il “CioTrul Du Cen”, il Giorno dei Miracoli, 5 marzo 2015. Ottava parte.

Sua Santità il XIV Dalai Lama Tenzin Gyatso

Il rimedio alle afflizioni non è costituito dal semplice pregare augurandosi che le afflizioni scompaiano o che vengono allontanate, pacificate ed eliminate con l’accompagnamento del battere le mani come lo si fa, al termine della recitazione del ‘Sutra del cuore’, nei confronti delle interferenze (S.S ride all’idea). Le afflizioni possono essere eliminate solo attraverso la generazione della luce della saggezza che ancora non è sorta, l’incremento di quella che è già sorta e la sua attualizzazione nel continuum mentale. Continue reading »