18 Sua Santità il Dalai Lama: Insegnamenti sul Lam-rim Chen-mo di Lama Tzong Khapa

Sua Santità il Dalai Lama: “Tsongkhapa dice che “Questo essere in grado di conciliare la realtà, una nozione fondamentale di esistenza o realtà, con le cose, dopo averne rifiutato l’esistenza, dopo aver escluso qualsiasi forma di esistenza intrinseca oggettiva” questa è la più grande difficoltà e sfida nel contesto del pensiero della Via di Mezzo, della filosofia della Via di Mezzo”.

18 Sua Santità il Dalai Lama: Insegnamenti sul Lam-rim Chen-mo o Grandi Stadi del Sentiero per l’Illuminazione di Lama Tzong Khapa alla Lehigh University, PA, USA. Traduzione dal tibetano in inglese del Dr. Ghesce Thupten Jinpa e dall’inglese in Italiano del Dr. Luciano Villa nell’ambito del Progetto “Free Dalai Lama’s Teachings” per il beneficio di tutti gli esseri senzienti.

Sesto giorno, Sessione pomeridiana, 15 luglio 2008 alla Lehigh University, Pennsylvania, USA. Prima parte. La sfida di mantenere la realtà dopo aver negato l’esistenza intrinseca. Utilizzo del ragionamento critico nella pratica meditativa. Come l’ignoranza è correlata alle afflizioni. Due tipi di Madhyamaka.

La sfida di mantenere la realtà dopo aver negato l’esistenza intrinseca Continue reading »

19 Sua Santità il Dalai Lama: Insegnamenti sul Lam-rim Chen-mo di Lama Tzong Khapa

Sua Santità il Dalai Lama: La visione della vacuità taglia le radici dell’esistenza ciclica ed è il cuore del sentiero alla liberazione.

19 Sua Santità il Dalai Lama: Insegnamenti su Lam-rim Chen-mo

Sesto giorno, Sessione pomeridiana, 15 luglio 2008 presso la Lehigh University, Pennsylvania, USA. Seconda parte. Due tipi di Madhyamaka. Come procedere, Forme valide di ragionamento. Il cuore del sentiero verso la liberazione. Il grande trattato “Mille dosi in una dose”, “Ogni giorno impara una pagina”.

Due tipi di Madhyamaka (segue)

Quindi qui, ad esempio nell’Introduzione alla Via di Mezzo http://www.sangye.it/altro/?p=3263 di Chandrakirti, dopo il completamento della sua critica al punto di vista della Scuola della Solo Mente, c’è una sezione in cui Chandrakirti critica un punto di vista particolare. E se hai esaminato questo punto di vista sul ciò che Chandrakirti sta criticando, è un punto di vista che implica, pur respingendo la nozione di vera esistenza, ma allo stesso tempo ammette una qualche nozione di natura intrinseca o esistenza intrinseca. Quindi questa è fondamentalmente la posizione Madhyamika-Svatantrika che viene qui negata. Continue reading »