Eventi violenti

Un estratto della trascrizione ‘Sternstunde’ (televisione svizzera) di un intervista con il Sig. Prithvi Raj, SP Kangra sul triplice omicidio a Dharamsala.
 Prithvi Raj (PR), il capo della polizia del distretto di Kangra:
Abbiamo identificato due degli assassini ed abbiamo indicazioni chiare che gli assassini sono direttamente collegati all’associazione Shugden, collegando direttamente questi assassini con il caso. Ma finora non siamo stati in grado di arrestarli. Uno si chiama Tenzin Chozin, l’altro si chiama Lobsang Chodrak. Prima dell’omicidio, il Lama assassinato ha ricevuto delle lettere minatorie da parte dell’associazione Shugden.
PR: Prima di tutto, sul luogo del triplice omicidio, abbiamo trovato una lettera scritta dall’associazione Shugden e firmata da Chime Tsering, il presidente (segretario) del Dorje Shugden Charitable Trust. Questa è la lettera minatoria al monaco Lobsang Gyatso che costituisce la prova del collegamento diretto degli assassini con Shugden. Questo è uno dei link. Inoltre, questi assassini vivevano in Majnu-ka-Tilla a Delhi, un altra prova che costoro mantenevano contatti con il Centro Shugden. Questo ha siglato l’etichetta del nostro fascicolo: il collegamento dei due assassini con Chime Tsering. Perché il giorno in cui il Lama assassinato Lobsang Gyatso tornato da Singapore, ha trascorso la notte a Delhi. Il giorno dopo, quando tornò a Dharamsala, fu seguito da questi assassini. Ad Ambala hanno avuto un guasto all’auto. Hanno quindi chiamato a Delhi il numero del presidente (segretario) dell’Associazione Shugden, il numero di Mr. Chime Tsering. Hanno parlato con lui, e ne abbiamo la registrazione.
PR: Sulla base di alcune prove che abbiamo trovato in Kalsura, nel distretto di Mandi, abbiamo alcune immagini, che mostrano il presidente (segretario) dell’associazione Shugden insieme con gli assassini. Questa è un’altra prova che collega gli assassini con l’associazione Dorje Shugden. La polizia è convinta che questi sono gli assassini del preside della Scuola di Dialettica, Lobsang Gyatso, che si era sempre opposto al culto Shugden ed era fautore delle idee e e delle posizioni di Sua Santità il Dalai Lama.
Il verbale di Mr. Mahadevaya, funzionario di Polizia di Bylakuppe, riguardante l’aggressione al signor Phurbu Sithar, quando era il rappresentante del governo tibetano in esilio presso l’insediamento di Deckyi Larso, Bylakuppe, Karnataka, India: “ Secondo la nostra indagine, l’aggressione subita a Dekyi Larso dal rappresentante Mr. Phurbu Sithar e sua moglie rivela che gli imputati appartengono ai monaci di Pomra Khangtsen. Esistono molte differenze circa il culto di Shugden Dorjee tra i tibetani e come tra i lama di questa zona, in particolare questo gruppo Shugden, Pomra Khangtsen. Posso dire che sono responsabili dell’aggressione al rappresentante ed a sua moglie. Fonte: http://www.dalailama.com/messages/dolgyal-shugden/violent-events