2-Insegnamenti di S. S. il Dalai Lama a Dharamsala 15-18.10.09

Sua Santità il Dalai Lama: E' bene riflettere sul mantra della perfezione della saggezza. Innanzitutto, la realizzazione spirituale non è un fatto improvviso ma occorre realizzarla progressivamente in un terreno graduale, ben guardandosi di cadere nell’arroganza di pensare di aver raggiunto un certo livello.

Appunti dell’Ing. Alessandro Tenzin Villa, prima revisione ed editing del Dott. Luciano Villa e di Graziella Romania nell’ambito del Progetto “Free Dalai Lama’s Teachings” a beneficio di tutti gli esseri senzienti. Ci scusiamo per i possibili errori ed omissioni. Traduzione dal Tibetano in Italiano di Teresa Bianca. Insegnamenti di Sua Santità il Dalai Lama sul Sutra del Diamante (dorjee chotpa) qui liberamente disponibile http://www.sangye.it/altro/?p=206, sui “Tre aspetti principali del sentiero” qui liberamente disponibile http://www.sangye.it/altro/?p=489 (lamtso namsum) di Lama Tzongkapa e sull’Addestramento mentale in sette punti qui liberamente disponibile http://www.sangye.it/altro/?p=2469 (lojong dhondunma) di Ghesce Chekawa, su richiesta di devoti Taiwanesi.

Primo giorno d’insegnamenti di Sua Santità il Dalai Lama, mattino

Ora soffermiamoci sul significato del mantra GATE GATE PARAGATE PARASAGATE BODHI SOHA (andato, andato, andato oltre, completamente andato oltre, ha ottenuto l’illuminazione stabilmente).

LA MENTE DEVE SEMPRE ANDARE OLTRE

La mente deve sempre andare oltre, passo passo nel sentiero graduale, comprendendo i risultati che stiamo raggiungendo dobbiamo capire il significato di questo mantra in un modo molto graduale.

La Prajnaparamita elimina i due estremi (nichilismo ed eternalismo) e porta al sentiero della visione: il terzo terreno del Bodhisttva. Ho incontrato una persona che mi diceva di aver ottenuto il terzo terreno del Bodhisattva. Gli risposi negativamente, citandogli il supplemento della via di mezzo di Chandrakirti in cui sono esposte tutte le qualità dei terreni del Bodhisattva con tutte le indicazioni conseguenti.

E’ bene rifuggire dall’arroganza di aver fatto dei bei sogni. Mentre invece è bene riflettere sul mantra della perfezione della saggezza. Innanzitutto la realizzazione spirituale non è un fatto improvviso ma occorre realizzarla progressivamente in un terreno graduale, ben guardandosi di cadere nell’arroganza di pensare di aver raggiunto un certo livello. Il mantra della perfezione della saggezza può essere interpretato come:

GATE: rappresenta lo sforzo di realizzare gli stadi senza sforzo

Gli stadi successivi PARAGATE rappresentano gli sviluppo ulteriori della mente, come un bimbo che si fa adulto etc. PARASAMGATE rappresenta un ulteriore invecchiamento dell’anziano mentre BODHI SO HA rappresenta la morte. Il primo GATE rappresenta le qualità mentali che ci fanno coltivare la saggezza dell’apprendimento, della riflessione e della meditazione. Occorre aver fiducia nella comprensione di questi diversi livelli sforzandosi di conseguirli con spontaneità.

E’ bene rifuggire dall’arroganza generata dal cedere d’aver raggiunto chissà quali conseguimenti grazie all’aver fatto dei bei sogni. Mentre invece è bene riflettere sul mantra della perfezione della saggezza. Innanzitutto, la realizzazione spirituale non è un fatto improvviso ma occorre realizzarla progressivamente in un terreno graduale, ben guardandosi di cadere nell’arroganza di pensare di aver raggiunto un certo livello. Il mantra della perfezione della saggezza può essere interpretato come:

GATE: rappresenta lo sforzo di realizzare gli stadi senza sforzo

Gli stadi successivi PARAGATE rappresentano gli sviluppo ulteriori della mente come un bimbo che si fa adulto etc. PARASAMGATE rappresenta l’ulteriore invecchiamento dell’adulto che diventa anziano, mentre BODHI SO HA rappresenta la morte. Il primo GATE rappresenta le qualità mentali che ci fanno coltivare la saggezza dell’apprendimento, della riflessione e della meditazione. Occorre aver fiducia nella comprensione di questi diversi livelli sforzandosi di conseguirli con spontaneità.