10-Insegnamenti di Sua Santità il Dalai Lama a Dharamsala sulle Quattro Nobili Verità 20-22.10.09

Sua Santità il Dalai Lama: L'importante è essere coscienti della sofferenza, il che ci e' funzionale anche per conoscere i limiti dei beni materiali.

Sua Santità il Dalai Lama: L'importante è essere coscienti della sofferenza, il che ci e' funzionale anche per conoscere i limiti dei beni materiali.

21ottobre 2009 pomeriggio, secondo giorno d’insegnamenti di Sua Santità il Dalai Lama a Dharamsala, India, sulle Quattro Nobili Verità, http://www.sangye.it/altro/?p=3785 ai Singaporesi.

Appunti dell’Ing. Alessandro Tenzin Villa, prima revisione ed editing del Dott. Luciano Villa e di Graziella Romania nell’ambito del Progetto “Free Dalai Lama’s Teachings” a beneficio di tutti gli esseri senzienti. Ci scusiamo per i possibili errori ed omissioni.

Sua Santità il Dalai Lama

Non bisogna mai affrettarsi. La società occidentale ha delle mancanza nonostante la sua evoluta civiltà. La modernizzazione di per sé è molto positiva, ha molti benefici, se guardiamo la modernizzazione a livelli estremi. Se guardate in America, materialmente è molto sviluppata, ma nella società sotto a una meravigliosa superficie ci sono molti problemi, molta tensione mentale. Ci sono milioni di persone, ma individualmente si sentono soli. Sette milioni di persone che si sentono tutti soli, c’è qualcosa di sbagliato. La Cina, un Paese molto popolato, molto importante, ha un certo sviluppo economico, culturale, Confucio, ideologico ma non è sufficiente. Non servono soltanto concetti filosofici più profondi ma sopratutto un”etica morale. Sono profondamente sicuro che in Cina porteranno molti valori interiori, che la società diventerà più affidabile, ma questa non è un’affermazione politica, dico così perché ogni cosa che dico da Pechino la considerano politica. La Cina ha tutte le carte in regola per diventare una superpotenza, questa nazione potente dovrebbe avere alla base un sentimento di felicità, della gioia, questo è vero anche per l’India e il Giappone. Bisogna stare attenti perché più si diventa potenti più cresce la paura. Ci vorrebbero completa libertà di stampa, le informazione distorte non vanno bene. Bisogna che dia più fiducia nel mondo allora a questo punto la Cina sì che potrebbe rivestire fiducia a livello planetario. La Cina è cambiata moltissimo negli ultimi 40 anni, sono sorpreso. Ho incontrato un notevole numero di rappresentanti Cinesi che parlano liberamente. Anche nell’istruzioni le cose stanno cambiando, abbiamo bisogno di più pazienza. Pensate che sia un’affermazione politica?

Domanda. Quanta Bodhicitta serve per iniziare le pratiche tantriche?

Sua Santità il DaIai Lama. Il vero praticante tantrico dovrebbe sviluppare pienamente la Bodhicitta. In questo caso anch’io non ci sono riuscito. Cerco di sviluppare Bodhicitta. Ieri ho visto i miei stati più alti, posso intravedere ma mi servono ancora più sforzi. Desiderando un vero impegno verso l’altruismo. Un desiderio vero di sviluppare l’altruismo. A quel punto potete prendere i voti, la pratica tantra, i voti del Bodhisattva. Quindi impegniamoci, vediamo di tentare.

Domanda. Quindi i praticanti di Avaokitesvara e Amithaba vano tutti nelle terre pure, qual è la differenza?

Sua Santità il DaIai Lama. Non c’è tanta differenza fra Avalokitesvara ed Amithaba. Sono tutte manifestazioni del Buddha.

Bisogna stare attenti a non dedicarsi a cento divinità e non realizzarne neanche una. Questo è moto importante. Poche differenze di forma, di mantra.

Domanda. Possa lei avere lunga vita. Nonostante la tecnologia ci sono molti problemi, molti giovani soffrono di depressione. Come possiamo praticare le Quattro Nobili Verità?

ETICA MORALE

Sua Santità il DaIai Lama. La pratica delle 4 nobili verità non è solo buddhista. L’importante è essere coscienti della sofferenza e questo per conoscere i limiti dei beni materiali. Indichiamo i tipo materiale quindi nascono delle crisi. Quelle persone, anche quelle ricche, quelle che provano le maggiori sofferenze per la crisi economica di questo momento. Coloro che pensano che i soldi siano la cosa più importante costoro anno la massima depressione, i massimi disturbi. Invece coloro che vanno verso i valori della famiglia, considerano sì i soldi importanti ma la loro crisi economica non li disturba così tanto. La loro attitudine dipende dalla loro compassione, pertanto abbiamo bisogno di sforzi per portare la gioia ultima alle persone. Per questa ragione molte persone e scienziati stanno portando avanti delle ricerche approfondite finalizzate allo scopo di trovare delle soluzioni per produrre questi valori interiori fin dalle scuole a partire dall’asilo fino all’università. Sono gli scienziati che portano avanti dei programmi, degli esperimenti, queste perone partecipano a corsi di meditazione di 3 – 4 settimane. Corsi semplici sul respiro, sulla compassione. Prima che inizi il corso vengono esaminate la pressione arteriosa ed i parametri ematici. 3 – 4 settimane dopo troviamo delle differenze. Pressione più bassa, meno stress, la mente più calma. Quindi state uniti, qualche sforzo. E’ quasi chiaro che c’è qualche mancanza nel sistema di istruzione, siamo tutti d’accordo. Occorrerebbe portare avanti delle ricerche, fare degli esperimenti e provare qualche scuola in forma pilota. Nel Canada e particolarmente a Vancouver per alcuni giorni si è discusso solo di questo. E anche a Calgary nello stato dell’Alberta in Canada ed a Montreal dove si parla francese. Vi sono dei corsi, occorre istruire, addestrare gli insegnanti all’etica laica. Dall’università, anche in poche università, ad esempio 400/500 insegnanti sull’etica morale. Ci sono persone che compongono un certo movimento di ricerca su come introdurre l’etica laica. Sono andato a Taiwan, ho trovato dei leder Buddhisti a cui ho proposto questo programma. La cosa più importante in Cina, anche questa non deve essere interpretata come affermazione politica. Quindi per favore non dite che il Dalai Lama è un vero demone. La realtà attuale, nel ’54, nel ’55 ero a Pechino. Ho incontrato i leader della lunga Marcia. Li ammiro veramente, perché avevano dedicato tutto se stessi al popolo. Trovai alcuni propositi di fede nella loro vita, in cui i soldi non erano la cosa più importante. Ora questi ideali sono completamente scomparsi, perché i valori interiori sono completamente scomparsi e quindi penso che la gente comune soffra di più. Questa ideologia comunista non funziona più, perché questi comunisti oggi sono diventati capitalisti. Si pensa solo ai soldi, quindi per conseguire il denaro si fa di tutto. Vendere organi umani, esecuzioni capitali allo scopo di vendere organi umani. Al di à dei soldi, non c’è nulla per costoro. Molto triste. Pertanto la maggior parte delle nazioni deve fare affidamento su una certa etica morale. Ovviamente la cristianità, l’islam, il taoismo hanno le stesse potenzialità. Tradizionalmente la Cina era Buddhista. Il Buddhismo in Cina potrebbe fare molto per portare avanti i valori interiori e quindi per la società. In Canada un avvocato di diritto penale ch aveva un ottima oratoria descrisse l’attitudine materialistica come lo sviluppo del corpo esterno senza nessuna intenzione per i valori profondi e interiori. Abbiamo bisogno di questo tipo di istruzione e abbiamo bisogno di più attenzione per i valori interiori. E questo non è solo buddhista, secondo me è soddisfare un’esigenza educativa di istruzione. Credo che il caso Cinese sia molto più semplice perché alcune forme di Buddhismo ci sono già, di radici. In molti casi è solo fede cieca. Noi dobbiamo essere buddhisti del 21° secolo questo è importante. Una conoscenza articolata che porta a valori interiori e valori moderni. Quindi adesso entriamo nel discorso serio.