Sua Santità il Dalai Lama: La nonviolenza è la via

Sua Santità il Dalai Lama: “Pensate al benessere di tutti con riferimento all’ambiente e alla società.
I modi nonviolenti sono gli unici per affrontare i problemi.”

Sua Santità il Dalai Lama: La nonviolenza è la via

La nonviolenza è il modo realistico per risolvere i conflitti e raggiungere la pace. È in armonia con le scoperte scientifiche secondo cui la compassione è la natura umana fondamentale. Se guardiamo alla storia degli ultimi secoli, vediamo che la violenza porta solo più odio, più emozioni negative. Se è usata per contrastare la violenza, non ha alcun effetto positivo. In Europa i leader hanno capito che la violenza non era il metodo giusto.  Continue reading »

Buddhismo e democrazia

Sua Santità il Dalai Lama: Ogni individuo ha la responsabilità di fare la sua parte e guidare questa nostra famiglia umana nella giusta direzione.

Per migliaia di anni la gente è stata indotta a credere che soltanto un’organizzazione autoritaria e una rigida disciplina sarebbero state in grado di governare la società umana. Ma visto che la gente ha un innato desiderio di libertà, le forze di liberazione e quelle di oppressione sono state perennemente in conflitto, lungo tutto il corso della storia. Oggi è chiaro chi abbia avuto la meglio. La progressiva affermazione dei movimenti popolari, in grado di rovesciare le dittature, sia di destra sia di sinistra, ha dimostrato senza ombra di dubbio che la razza umana non può tollerare la tirannia né evolversi sotto di essa.

Sebbene nessuna delle nostre società buddhiste abbia prodotto qualcosa di paragonabile alla democrazia nei propri sistemi di governo, ho una grande ammirazione per le democrazie secolari. Quando il Tibet era ancora libero, ci tenevamo stretto il nostro isolamento, pensando che questo ci avrebbe garantito per molto tempo pace e sicurezza. Di conseguenza, abbiamo prestato ben poca attenzione ai cambiamenti che si stavano verificando nel mondo, al di fuori dei nostri confini. Continue reading »

Sua Santità il Dalai Lama: Ottenere una mente felice grazie all’etica

Sua Santità il Dalai Lama: L’etica morale è molto legata alla bontà di cuore. Questo significa avere sempre di più l’interesse nei confronti degli altri esseri umani. Anch’essi vogliono essere felici; non vogliono l’infelicità, e siamo tutti interconnessi.

Sua Santità il Dalai Lama: Ottenere una mente felice grazie all’etica

Oggi parlerò del modo in cui si può ottenere una mente felice utilizzando metodi secolari. Sono felice di avere questa opportunità, di parlare qui ad un gran numero di persone. Uno dei miei grandi amici, uno scienziato americano, David Livingstone, che ora non è più con noi, diceva che quando una persona dal cuore cordiale, benevolo, incontra altre persone, i suoi occhi si fanno più aperti e le sue pupille si dilatano. Disse che quando mi incontrò i suoi occhi si spalancarono e le sue pupille si dilatarono allo stesso modo, e che questo gli accadde solamente con due persone, quando incontrò me e quando vide sua moglie. Continue reading »

Sua Santità il Dalai Lama: L’etica oltre la religione

Sua Santità il Dalai Lama: Dico sempre alle persone che il vero scopo della nostra vita è avere una vita felice.

Sua Santità il Dalai Lama: Dico sempre alle persone che il vero scopo della nostra vita è avere una vita felice.

Sua Santità il XIV Dalai Lama: L’etica oltre la religione

Friburgo, Svizzera, Aprile 2013. Leggermente revisionato da Alexander Berzin. Traduzione italiana a cura di Benedetta Lanza.

Gli svantaggi del dare importanza alle differenze di livello secondario

Cari fratelli e sorelle, sono estremamente felice di avere l’opportunità di parlare con voi. La prima cosa che desidero chiarire ogni volta in cui faccio un discorso pubblico, è che vi prego di pensare a voi stessi come esseri umani. Continue reading »

S.S. Dalai Lama a Vienna: Conferenza “Etica e Valori Umani”

Sua Santità il Dalai Lama: I fattori biologici non derivano dall'amore, ma esprimono amore. Deriviamo dall'affetto di nostra madre.

Sua Santità il Dalai Lama: I fattori biologici non derivano dall'amore, ma esprimono amore. Deriviamo dall'affetto di nostra madre.

Conferenza Pubblica “Oltre la Religione – Etica e Valori Umani nella Società Contemporanea” di Sua Santità il Dalai Lama Venerdì, 25 Maggio 2012 Vienna Stadthalle, Austria

Prima bozza d’appunti ed editing del Dott. Luciano Villa, dell’Ing. Alessandro Tenzin Villa e di Graziella Romania nell’ambito del Progetto “Free Dalai Lama’s Teachings” a beneficio di tutti gli esseri senzienti. Questi appunti sono basati su quanto espresso direttamente in inglese da Sua Santità il Dalai Lama. Ci scusiamo per i possibili errori ed omissioni.

Sua Santità il Dalai Lama

Sono molto lieto di trovarmi qui tra voi, l’Austria mi e’ familiare fin dalla mia prima visita del 1973, quando la gente mi riconosceva e mi salutava per strada. Grazie ad Heinrich Harrer che ha vissuto per anni in Tibet, offrendomi i suoi consigli, ed ha fatto conoscere al mondo la tragedia del mio Paese col suo notissimo libro: Sette anni in Tibet. Cosi l’Austria mi e’ diventata familiare fin dagli anni ’70.

Perché dovremmo sviluppare un senso globale d’umanità? Continue reading »

S.S. il Dalai Lama ad Udine : “Dalla violenza alla compassione”.

Incontro pubblico Dall’aggressività e dalle tante forme di violenza alla non violenza attiva e all’amorevole compassioneil 22 maggio 2012, ore 13.30-15.30 al Palasport “Primo Carnera” di Udine organizzato dal Centro Cian Ciub Ciö Ling di Polava Udine e dal Centro Balducci di Udine con Sua Santità il Dalai Lama, Prof. Vito Mancuso, teologo (leggi il suo intervento sottoriportato), Prof. Franco Fabbro (leggi il suo intervento sottoriportato).

Prima bozza d’appunti ed editing del Dott. Luciano Villa, dell’Ing. Alessandro Tenzin Villa e di Graziella Romania nell’ambito del Progetto “Free Dalai Lama’s Teachings” per il beneficio di tutti gli esseri senzienti. Questo lavoro è basato su quanto espresso direttamente in inglese da Sua Santità il Dalai Lama. Ci scusiamo per i possibili errori ed omissioni. Vedi video dell’incontro http://www.centrobalducci.org/easyne2/LYT.aspx?Code=BALD&IDLYT=359&ST=SQL&SQL=ID_Documento=1310 .

Sua Santità il Dalai Lama

D’accordo col cristianesimo, la pratica dell’amore e della compassione buddista e’ la stessa cosa, tutte le maggiori religioni dicono la stessa cosa. Nonostante le grandi differenze tra le diverse scuole buddiste ed il cristianesimo, il fine e’ il medesimo. Queste sono visioni che enfatizzano i valori della compassione, intensificando la pratica. Continue reading »

Dalai Lama: Uguali nella diversità

Sua Santità il Dalai Lama

Il fatto che esistano metodi e visioni differenti risponde alla natura e alle disposizioni dei vari esseri”.
Un articolo di Sua santità il Dalai Lama per spiegare come sia giusto che esistano diverse religioni: percorsi e linguaggi diversi per una unica meta.

La distinzione tra bene e male non è un concetto assoluto, astratto: è esattamente il bene e il male che i nostri stati dell’essere, i nostri modi di pensare, producono in termini di benessere o malessere.

Il vero senso di una religione, di una spiritualità, è esattamente quello di preoccuparsi di fornire gli strumenti per sviluppare le qualità costruttive ed eliminare i pensieri distruttivi. Vi possono essere molte credenze religiose connesse a questa aspirazione di evitare la sofferenza e trovare il benessere. Continue reading »

Sua Santità il Dalai Lama: Condurre una vita significativa

Sua Santità il Dalai Lama: “Se sei in grado di coltivare e apprezzare questi valori umani fondamentali, con l’aiuto della nostra grande intelligenza umana e della saggezza, allora sarai in grado di sviluppare questa compassione umana in modo illimitato. Trascorrere la tua vita in questo modo è la maniera dei saggi; è il modo per rendere la tua vita significativa”.

Sua Santità il Dalai Lama: Condurre una vita significativa

Tutti gli esseri senzienti, ma in particolare gli esseri umani, hanno il potere di distinguere la felicità dalla sofferenza, il bene dal male, ciò che è dannoso da ciò che è benefico. Grazie a questa abilità di riconoscere e distinguere questi diversi tipi di sentimenti, noi tutti siamo simili nel volere la felicità e nel non volere la sofferenza.
Nonostante io qui non possa entrare nella complessità di spiegare il modo in cui questi diversi tipi di sentimenti si sviluppano, ciò che è ovvio e chiaro per tutti noi è che abbiamo questo apprezzamento della felicità e un’avversione per le esperienze di dolore e sofferenza. È quindi estremamente importante condurre una vita che porti armonia e pace, e che non porti disturbo e agitazione.
Continue reading »