S. S. Dalai Lama: Parole di Verità

Sua Santità il Dalai Lama in preghiera

Sua Santità il Dalai Lama in preghiera

Una preghiera composta da Sua Santità Tenzin Ghiatzo il XIV Dalai Lama del Tibet, per onorare ed invocare la Grande Compassione dei Tre Gioielli: il Buddha, gli Insegnamenti e la Comunità Spirituale.

PAROLE DI VERITA’

O Buddha, Bodhisattva e discepoli
Del passato, del presente e del futuro,
che possedete infinite qualità positive,
come la vastità dell’oceano,
Voi che amate ogni essere
Come un vostro unico figlio,
Vi prego ascoltate il mio sincero lamento, colmo di angoscia!

I perfetti insegnamenti di Buddha estinguono
I dolori dell’esistenza mondana e della pace personale;
Possano prosperare, diffondendo gioia e
benessere in tutto il mondo.
O Detentori del Dharma: studiosi e praticanti realizzati,
Possa prevalere la vostra pratica delle dieci azioni positive. …

Gli umili esseri senzienti che soffrono
tormenti senza fine,
totalmente oppressi dalle azioni e dai pensieri negativi,
che sembrano interminabili,
Possano pacificare le loro paure: guerra,carestia e malattie
così da respirare un’aria salubre di pace e di gioia.
E in particolare, voi, popolo devoto della Terra delle Nevi,
sterminato senza pietà in Vari modi
dalle orde dei barbari delle oscurità;

Fate sorgere con gentilezza il potere della
vostra compassione, per estinguere rapidamente
lo scorrere del sangue e delle lacrime.

Questi esseri di una crudeltà incessante,
oggetti di compassione, resi pazzi dai mali delle illusioni,
con vandalismo distruggono se stessi e anche gli altri;
Possano ottenere l’occhio della saggezza,
in modo che sappiano ciò che si deve fare e
ciò che non si deve fare,
dimorando nella gloria dell’amicizia
e dell’amore disinteressato.

Possa questo sincero desiderio di libertà per il Tibet,
attesa da così lungo tempo,
essere spontaneamente esaudito;
Vi prego concedeteci presto la buona sorte di godere
Della felice celebrazione del governo spirituale e temporale.

O Protettore Cenresig, ti prego veglia
Su coloro che hanno patito un’infinità di sofferenze tanto terribili,
sacrificando le loro vite e tutti i loro beni,
per il bene degli insegnamenti, dei praticanti,
del popolo e della nazione.

Il Protettore Cenresig
Pregò davanti ai Buddha e ai Bodhisattva
Di poter essere il patrono della Terra delle Nevi,
abbracciandola con il suo amore.
Per il benefico potere di queste preghiere,
possano ora rapidamente manifestarsi buoni risultati.
Per la profonda interdipendenza
della vacuità e dei fenomeni relativi,
Con la compassione dei Tre Gioielli e
delle loro Parole di Verità,
E per mezzo della infallibile legge di causa ed effetto,
possa questa preghiera non incontrare ostacoli
ed essere rapidamente esaudita.

This prayer, Words of Truth, was composed by His Holiness Tenzin Gyatso, the Fourteenth Dalai Lama of Tibet, on 29 September 1960 at his temporary headquarters in the Swarg Ashram at Dharamsala, Kangra District, Himachal State, India. This prayer for restoring peace, the Buddhist teachings, and the culture and self-determination of the Tibetan people in their homeland was written after repeated requests by Tibetan government officials along with the unanimous consensus of the monastic and lay communities.