Archive for the ‘Lama Tzong Khapa IT’ Category

Lama Tzong Khapa, biografia

Je Tzong Khapa, chiamato familiarmente Je Rinpoche, nacque nel 1357 nella regione di Amdo, nella parte orientale del Tibet allora vicina al confine cinese.

Je Tzong Khapa, chiamato familiarmente Je Rinpoche, nacque nel 1357 nella regione di Amdo, nella parte orientale del Tibet allora vicina al confine cinese.

Lama Tzong Khapa.

Verso la fine del XIV secolo, in Tibet si potevano distinguere quattro correnti buddhiste principali, formatesi durante le due prime fasi di sviluppo del buddhismo e tutte collegate direttamente con alcuni famosi maestri indiani: la Nyngma con Padmasambhava e Shantirakshita, la Sakya con Dharmapala e Virupa, la Kagyu con Naropa e Maitripa, la Kadam con Atisha. Vi erano anche numerose sottoscuole e, nella pratica individuale, intrecci di differenti lignaggi. In quel periodo visse il grande Lama Tzong Khapa, guru del primo Dalai Lama. Je Tzong Khapa, chiamato familiarmente Je Rinpoche, nacque nel 1357 nella regione di Amdo, nella parte orientale del Tibet allora vicina al confine cinese. Continua »

 

Lama Tzong Khapa: La lode alla relazione dipendente

Possa io passare giorno e notte a riflettere: “In che modo posso valorizzare con intensa applicazione per innumerevoli eoni questi insegnamenti ottenuti dal saggio supremo?”

Possa io passare giorno e notte a riflettere: “In che modo posso valorizzare con intensa applicazione per innumerevoli eoni questi insegnamenti ottenuti dal saggio supremo?”

Je Lama Tzong Khapa Losang Dragpa: La lode alla relazione dipendente o La Lode all’Origine Dipendente.

L’interdipendenza, o originazione dipendente, è uno dei punti chiave della filosofia buddhista. Il Buddha ha insegnato che ogni fenomeno esiste solo dipendendo da un altro. Dal momento in cui essa appare fino alla sua cessazione, l’esistenza di tutte le cose si fonda su una continua relazione con qualcos’altro.

Niente e nessuno esiste in modo autonomo o indipendente. Di conseguenza, tutti i fenomeni mancano di un’esistenza intrinseca, ma al tempo stesso esisto- no. Questo pensiero ci permette di ottenere la saggezza capace di percepire la natura ultima delle cose, ovvero la vacuità, superando la nostra ignoranza innata che ci impedisce di vedere la realtà.

Inoltre, possiamo comprendere che tutti gli esseri sono legati gli uni agli altri, pertanto un comportamento incentrato su di è completamente illogico, e questa consapevolezza è la base dell’amore, della compassione e dell’altruismo da cui sorge la Mente dell’Illuminazione o Bodhicitta, che desidera raggiungere la Buddhità per il beneficio degli altri. Continua »

 

Lama Tsongkhapa: II Fondamento di ogni realizzazione

Lama Tsong Khapa Lobsang Drakpa: II Fondamento di ogni realizzazione
Lama Tsong Khapa Lobsang Drakpa: II Fondamento di ogni realizzazione

Al gentile e venerabile Maestro,

fondamento di ogni realizzazione.

Avendo ben compreso che affidarsi correttamente è la radice del Sentiero,
Vi prego beneditemi perché io possa seguirlo con profonda devozione e sforzo intrepido.

Avendo compreso da questa preziosa rinascita umana ottenuta una sola volta, quanto sia di grande valore e rara da ottenere, Vi prego, beneditemi perché io possa generare una mente che ne colga l’essenza incessantemente giorno e notte.
Consapevole della morte, quando il corpo e la vita vacillanti (e fragili) sono ben presto distrutti, come una bolla d’acqua, fermamente convinto che dopo la morte gli effetti del Karma, bianchi e neri seguono come un’ombra. Vi prego, beneditemi perché io possa essere sempre coscienzioso nell’abbandonare le azioni negative, anche le minime accumulazioni, e compiere ogni raccolta di virtù. Avendo compreso i difetti dei piaceri del Samsara – capito che non può soddisfare; e che è la porta d’ogni sofferenza e non ci si può affidare, Vi prego, beneditemi perché io possa impegnarmi affinché la gioia della liberazione cresca forte. Con forte coscienziosità, consapevolezza e introspezione indotte da questa perfetta motivazione, Vi prego, beneditemi perché io possa praticare essenzialmente il Pratimoksha, la radice del Dharma
– … Continua »

 

Lama Tzong Khapa: I tre aspetti principali del sentiero

Je Tzong Kapa: "Senza una pura Rinuncia, non vi è modo di placare l’ardente desiderio dei piaceri".

Je Tzong Kapa: "Senza una pura Rinuncia, non vi è modo di placare l’ardente desiderio dei piaceri"

Lama Tzong Khapa: I Tre Aspetti Principali del Sentiero.

In questo breve insegnamento Lama Tzong Khapa ha concentrato tutti i principali punti della filosofia e della pratica buddhista, organizzandoli in modo da mostrare come il Sentiero interiore verso l’Illuminazione sia un graduale proces- so di maturazione della mente. Cominciamo con l’identificare la natura dell’esistenza ciclica (samsara) e ciò vita al primo aspetto del sentiero, ovvero la rinuncia. Visto che tutti gli esseri senzienti soffrono nel samsara, proprio come noi, sviluppiamo la Mente dell’Illuminazione (Bodhicitta), il secondo aspetto del sentiero, per renderli tutti liberi dalla sofferenza. Dato che la causa radice di tutte le sofferenze è l’ignoranza dell’aggrapparsi al sé, dobbiamo ottenere la saggezza che realizza la vacuità, il terzo aspetto del sentiero.

Namo Guru Manjushri

Mi prostro ai Venerabili Maestri Continua »

 

Lama Tzong Khapa: L’essenza delle buone esposizioni

Lama Tzong Khapa: "Tu hai proclamato che così come nulla esiste oltre l’aspetto dell’interdipendenza".

Lama Tzong Khapa: "Tu hai proclamato che così come nulla esiste oltre l’aspetto dell’interdipendenza".

La lode a Buddha Shakyamuni per i suoi Insegnamenti sulla Interdipendenza dei fenomeni.

Mi prostro a Guru Manjughosha!

Io prego il Buddha perfetto, il Supremo Filosofo,

Colui che ci ha insegnato l’interdipendenza di ogni fenomeno;

libero da ogni (reale) inizio o fine, oltre i concetti di nichilismo o di (reale) esistenza, ed anche di unità o pluralità, la pacificazione di ogni costruzione mentale, la Beatitudine Suprema.

Io mi prostro a Colui le cui realizzazioni di introspezione e parola

Lo rendono il supremo fra i Saggi ed i Maestri; Continua »

 

Lama Tzong Khapa: Gli Approccianti e i Dimoranti

Lama Tsong Khapa Lobsang Drakpa: II Fondamento di ogni realizzazione

Lama Tsong Khapa Lobsang Drakpa: II Fondamento di ogni realizzazione

Colui che dimora nei sentieri tra la singola sessione del sentiero della preparazione fino alla pazienza susseguente, e non abbandona

il sesto [livello delle afflizioni] del reame del desiderio è un approcciante

al (risultato) di colui che è entrato nella corrente. [1]

Rispetto a coloro che prendono sette rinascite, ve ne sono di due [tipi],

gli esseri ordinari e gli arya.

Anche rispetto agli arya ve ne sono di due tipi, [coloro che] sono definiti e

[coloro che] non sono definiti [nel prendere sette rinascite].

Benché rinascano ventotto volte, essi vengono chiamati ‘sette’ poiché sono simili nell’essere stabilite come sette. [2]

Essi attualizzano il nirvana avendo il sostegno sul quale [il risultato di colui che è entrato

nella corrente] è stato ottenuto inizialmente.

I due testi, [quelli considerati] superiore e inferiore

provano [ciò come] essere il pensiero dei due fratelli [Asanga e Vasubandhu]. [3]

Le tre afflizioni e le due rinascite,

rispettivamente, vengono definitivamente abbandonate e definitivamente prese. Continua »

 

Commenti Riepilogativi sui Venti Sangha

Commenti Riepilogativi sui Venti Sangha di Lama Tzong Khapa

OM Possa esserci felicità e perfezione!

Quando il sangha uditore viene diviso, ve ne sono tre:

1. il sangha che precedentemente si è separato dall’attaccamento,

2. il sangha graduale (seriale), e

3. il sangha simultaneo. Continua »

 

Migtsema

Lama Tsong Khapadmigs brtse ma (Migtsema)

Preghiera in 5 versi a Lama Tsong Khapa

Avalokiteshvara,

grande Tesoro di Compassione senza oggetto;
Manjusri, Signore di Conoscenza Immacolata;
Padrone del Segreto, distruttore di tutte le armate dei mara;
Tsong Khapa, ornamento del capo dei Saggi della Terra delle Nevi (Tibet);
ai tuoi piedi Losang Dragpa, faccio richieste.

MIME TZE UE TERCEN CENRESI
DRIME CHIENPE UANPO GIAMPELIAN
DRI MIN CIUA GIOMDZE TZE PA ME
DUPUN MALU GIOMDZE SANUEDA
CANCEN CHEPE TZUGHIEN TZONKAPA
LOSAN TRAPE SHABLA SÖLUADEB.

Per il testo in tibetano con traslitterazione romana e pronuncia, cliccate qui: http://www.mahayana.it/migtsema.pdf

 

Lama Tsong Khapa: Canto di esperienze spirituali

Lama Tzong Khapa: La saggezza è l'occhio con cui comprendere la profonda realtà.

Lama Tzong Khapa: La saggezza è l'occhio con cui comprendere la profonda realtà.

Canto di esperienze spirituali

Il significato conciso del Sentiero Graduale

Lam-rim bsdus-don

di Lama Tsong Khapa

1 Mi prostro davanti a Te, o Buddha, capo della stirpe dei Sakya.

Il Tuo corpo illuminato ha origine da decine di milioni di virtù eccellenti e da perfette realizzazioni. (1)

La Tua parola illuminata esaudisce i desideri di innumerevoli esseri.

La Tua mente illuminata percepisce la realtà di ogni oggetto di conoscenza esattamente cosi’ com’è.

2 Mi prostro davanti a Voi, Maitreya e Manjushri, supremi figli spirituali di questo impareggiabile maestro. Assumendovi la responsabilità di tutte le azioni illuminate del Buddha, manifestate Vostre emanazioni in innumerevoli mondi.

3 Mi prostro ai vostri piedi, Nagarjuna e Asanga, sublimi ornamenti del nostro mondo. Famosissimi in tutti i tre regni (2), avete commentato la profonda e difficile “Madre dei Vittoriosi” (3), rivelandone con precisione l’autentico significato, cosi difficile da comprendere, esattamente in accordo a ciò a cui si riferiva. … Continua »

 

Lama Tzong Khapa: Preghiera finale del Lam Rim

Lama Tzong Khapa il fondatore della Scuola Ghelupa

Lama Tzong Khapa il fondatore della Scuola Ghelupa

PREGHIERA FINALE DEL LAM RIM composta dal Venerabile Maestro Sumati Kirti, Lama Tzong Khapa

A causa delle due raccolte, vaste come lo spazio, da me accumulate

impegnandomi con sforzo in questa pratica per lungo tempo,

possa io divenire il Buddha principale per tutti coloro Continua »

 

Lama Tzong Khapa: Lode al sorgere dipendente

Lama Tzong Khapa: In tutte le mie vite future, anche a costo della vita o di parti del corpo,  Possa io non fermarmi, né essere incostante neppure per un momento,

Lama Tzong Khapa: In tutte le mie vite future, anche a costo della vita o di parti del corpo, Possa io non fermarmi, né essere incostante neppure per un momento,

Lode del sorgere dipendente, chiamata il cuore delle buone spiegazioni.

Una lode al Maestro insuperabile, il Buddha Bhagavan, in considerazione del suo insegnamento del profondo sorgere dipendente.

Di Lama Tzong Khapa

Dal Mala-Madhyamaka-karika [Trattato in versi sulla Via di Mezzo, di Nagarjuna]:

Mi prostro alle sante parole

Del perfetto Buddha,

Che insegnano il sorgere dipendente

– Senza cessazione né produzione,

Senza annullamento né permanenza,

Senza venire né andare,

Senza differenza né identità –

E a quella pace che è la [totale] pacificazione

Di tutte le elaborazioni.

Namo Guru Manjughoshaya!

Lama Tzong Khapa

1

All’onnisciente, al supremo Insegnante,

Il Conquistatore, che ha realizzato

E poi ha insegnato agli altri

Il sorgere dipendente, mi prostro.  … Continua »

 

Preghiera per la propagazione degli insegnamenti di Je Tzong Khapa

Gli insegnamenti del Vittorioso Losang (Lama Tzong Khapa) possano prosperare!

Gli insegnamenti del Vittorioso Losang (Lama Tzong Khapa) possano prosperare!

Preghiera per la propagazione degli insegnamenti di Je Tzong Khapa

di Gungtang Tenpe Drönme

Sebbene sei il padre che produce tutti i conquistatori,

Nell’aspetto del figlio dei conquistatori nelle molteplici terre pure

Hai generato l’intenzione di mantenere il Dharma dei Vittoriosi.

Per il potere di queste verità, gli insegnamenti del Vittorioso Losang possano prosperare!

In passato, al cospetto di Indraketu,

Quando hai fatto la promessa, chiamandoti Grande Coraggio

I vittoriosi e i loro figli ti hanno lodato. Continua »

 

Lama Tzong Khapa: Per la rinascita in Sukhavati

Lama Tzong Khapa: Qualunque fonte di virtù abbia conseguito nel corso di tutte le mie vite, tramite azioni fisiche, verbali e mentali, possa tutto ciò servire unicamente come causa di bene altruistico e di pura illuminazione.

Lama Tzong Khapa: Qualunque fonte di virtù abbia conseguito nel corso di tutte le mie vite, tramite azioni fisiche, verbali e mentali, possa tutto ciò servire unicamente come causa di bene altruistico e di pura illuminazione.

Preghiera per la rinascita in Sukhavati

di Je Tzong Khapa, scritta nel 1395.

Rendo omaggio ad Amitayus, vita illimitata,

il maestro degli dei e degli esseri umani!

Le sue straordinarie azioni recano gloria etema agli esseri,

e il semplice ricordare il suo nome

elimina il terrore del Sovrano della Morte.

Amitayus, colui che, con costante amore,

considera ogni essere vivente come suo figlio.

A causa dell’amore che per lui provo, esporrò,

facendo del mio meglio, questa preghiera

per la rinascita nella terra pura di Sukhavati Continua »

 

Lama Tzong Khapa: Il cantico delle quattro consapevolezze

jetzonkapa

Lama Tzong Khapa: Poni la tua mente, senza permetterle di vagare, in uno stato di profondità e chiarezza.

Lama Tzong Khapa: Una pioggia di ottenimenti. Un canto ornato con le quattro consapevolezze che illustra la visione Madyamika

Sul cuscino immutabile, unificazione di metodo e saggezza,

siede il gentile lama, la natura di tutti rifugi

un Budda che ha completato gli abbandoni e le realizzazioni è lì.

Avendo abbandonato il concepire difetti in lui,

fagli richieste con una pura apparenza.

Poni la tua mente senza permetterle di vagare in uno stato

di apprezzamento e rispetto per lui.

Avendola resa consapevole, priva di dimenticanza,

mantienila in uno stato di apprezzamento e rispetto. Continua »