SIDEBAR
»
S
I
D
E
B
A
R
«
I guai di Jamyang Kyi, libera intellettuale tibetana
Nov 26th, 2017 by admin

Jamyang Kyi

Cantante e scrittrice femminista, Kyi è osteggiata a casa dai conservatori perché lotta contro le tradizioni più bieche. E perseguitata dal potere cinese perché ne denuncia gli abusi. Arrestata nel 2008, da allora per lei “non c’è tregua”. Ultimo sopruso: la confisca dei suoi libri.

«Quando sento gli uomini tibetani dire che le donne sono creature dipendenti, all’improvviso immagino che questo possa voler dire che le donne tibetane non debbano mai affrontare problemi o attraversare tempeste di neve, perché restano a casa con bei vestiti e buon vino; insomma sembrerebbe che le donne non debbano fare altro che rilassarsi e divertirsi. La realtà, tuttavia, è che sia gli uomini sia le donne lavorano allo stesso modo, tanto nei campi quanto nelle praterie nomadi. In particolare, la maggior parte del lavoro sul campo e in casa è svolto da donne. A causa della tradizione ideologica della nostra società, le donne sono solitamente etichettate come dipendenti dalla “trinità” del padre, del marito e del figlio. A mio parere, le sole cose che le donne fanno di meno sono i lavori che richiedono molta forza fisica. Pertanto, il titolo di creature dipendenti non è una descrizione adatta per le donne e dovrebbe essere rimosso dai nostri pensieri». Read the rest of this entry »

Addressing the Indian Chamber of Commerce in Kolkata
Nov 25th, 2017 by admin

His Holiness the Dalai Lama lighting an lamp to open his talk to members of the Indian Chamber of Commerce in Kolkata, India on November 23, 2017. Photo by Tenzin Choejor

Kolkata, India, November 23, 2017 – In his homily to about 150 Tibetans—sweater-sellers, students and monks—this morning, His Holiness the Dalai Lama remarked that he had been familiar with Calcutta since his childhood. Tibetans who had been to the city had described its sights to him. Then, on his first visit to India in 1956, he made he became acquainted with the city himself.

Since 1959, as refugees,” he told them, “we Tibetans have been able to reveal our culture to the world. Wherever we live, whether we’re in India, Europe, Australia or America, we have maintained our identity and shared in the spirit of being Tibetan. Those of us who live in the free world represent those who live in Tibet. I’m grateful to all Tibetans for keeping that spirit alive.

Soon after we arrived in India, with the help of the Government of India, we set up schools for our children. After that, in the settlements in South India, we re-established our centres of learning where we have upheld the Nalanda Tradition, which was brought to us by Shantarakshita in the 8th century and Atisha in the 11th, both of whom hailed from where we are now, Bengal. One of the features of the Nalanda Tradition is its reliance on reason and logic. Indeed, the Buddha advised, ‘O monks, just as the wise test gold by burning, cutting and rubbing, Examine my words thoroughly And accept them only after you have investigated them—not just out of respect for me’.” Read the rest of this entry »

Sua Santità il Dalai Lama al Kalinga Institute of Social Science
Nov 25th, 2017 by admin

Bhubaneswar, India – Questa mattina 21.11.17 Sua Santità il Dalai Lama si è recato in visita al campus del Kalinga Institute of Social Sciences (KISS) dove era atteso da una folla di ragazzi e ragazze sorridenti, alcuni con cartelli di benvenuto. Al suo arrivo, è stato ricevuto da Achyuta Samanta, fondatore dell’Istituto, e dai suoi rappresentanti. Al Dalai Lama è stata offerta una ghirlanda di fiori da apporre sulla statua del Buddha e poi una targa e una pianta da interrare come ricordo della sua visita.

Arrivato sul palco, Sua Santità come di consuetudine ha acceso una lampada votiva per dare inizio alla giornata. Parlando in lingua oriya, l’idioma dello stato di Orissa, il fondatore dell’istituto ha introdotto il Dalai Lama a un pubblico di oltre 25.000 studenti, spiegando il significato e l’importanza di ciò che egli avrebbe detto e accennando in che cosa consiste l’addestramento di un monaco buddhista tibetano. Infine ha consegnato al Dalai Lama il KISS Humanitarian Award e lo ha invitato a prendere la parola. Dopo aver salutato come sua consuetudine i suoi fratelli e sorelle, maggiori e più giovani, Sua Santità ha espresso la sua gioia nel trovarsi in mezzo a loro.

Read the rest of this entry »

S.S. il Dalai Lama incontra la Smile Foundation
Nov 23rd, 2017 by admin

Sua Santità il Dalai Lama con alcuni dei bambini che partecipano ai programmi della Smile Foundation prima dell’avvio della conferenza organizzata presso il NCUI Auditorium di New Delhi, 19 novembre 2017. Foto di Tenzin Choejor

Compassione e responsabilità universale: il Dalai Lama incontra la Smile Foundation

New Delhi – Una splendida mattina di sole ha preannunciato oggi 19.11.17 l’arrivo di Sua Santità il Dalai Lama al NCUI Auditorium del quartiere di Siri Fort, South Delhi, dove è stato accolto dal presidente e fondatore della Smile Foundation, Santanu Mishra. La Smile Foundation è un’organizzazione non governativa che ha lo scopo di aiutare bambini, adolescenti e donne estremamente poveri o di casta bassa attraverso l’educazione, un’assistenza medica di qualità e programmi di formazione professionale. Ogni anni la fondazione si fa carico di oltre 400 mila bambini e delle loro famiglie attraverso iniziative che coinvolgono 950 villaggi rurali e slum in 25 stati dell’India. A ricevere il Dalai Lama nella sala conferenze c’era un folto gruppi di bambini di 8 e 9 anni, sorridenti anche se un po’ intimoriti, che lo hanno accompagnato fino al palco dove la giornalista televisiva Rini Khanna lo ha presentato a un pubblico di 620 persone. Sua Santità è stato descritto come una persona carismatica, che incarna un autentico spirito di gentilezza e compassione, uno spirito in grado di trasformare chiunque egli incontri. La giornalista ha anche fatto notare come il Dalai Lama si riferisca a se stesso come un semplice monaco buddhista, che lo si vede sempre ridere e sorridere, e come sia solito ripetere che lo scopo della nostra vita è essere felici. Read the rest of this entry »

Addressing the Students of the Kalinga Institute of Social Sciences
Nov 22nd, 2017 by admin

His Holiness the Dalai Lama holding the KISS Humanitarian Award presented to him at KISS University in Bhubaneswar, Odisha, India on November 21, 2017. Photo by Tenzin Choejor

Bhubaneswar, Odisha, India – The air was clear, the sun was shining and Bhubaneswar’s broad roads were relatively uncongested as His Holiness the Dalai Lama drove to the campus of the Kalinga Institute of Social Sciences (KISS) University this morning. On the last stretch, the road was lined by smiling students, some holding placards inscribed with greetings, welcoming him to the University. On arrival, he was received by Dr Achyuta Samanta, founder of KISS and KIIT, and university officials. Groups of energetic dancing drummers lined the path as he entered the campus. He was invited to garland a statue of the Buddha, then unveil a plaque and plant a sapling that will commemorate his visit. His Holiness drove to the stage, set up at the head of large field, in an electric golf cart. Once again the road was lined by students, some performing yoga, others dancing and playing drums. He clearly enjoyed this display of ebullience. Reaching the stage he was invited to light the lamp to inaugurate the occasion. Read the rest of this entry »

Sua Santità il Dalai Lama: i valori universali
Nov 22nd, 2017 by admin

Sua Santità il Dalai Lama saluta gli studenti al suo arrivo presso la Salwan Public School di Delhi, 18 novembre 2017. Foto di Tenzin Choejor

Discorso sui valori universali presso la Salwan Public School

New Delhi (India) – Ieri pomeriggio Sua Santità il Dalai Lama ha lasciato Dharamsala alla volta di New Delhi per parlare oggi 18.11.17 presso la Salwan Public School di Rajinder Nagar. Gli studenti di questa e di altre undici scuole sono accorsi numerosi per dare un caloroso benvenuto al Dalai Lama, con offerte tradizionali e bandierine di preghiera tibetane appese ovunque.  Dopo aver spiegato che le offerte di luci simboleggiano il sorgere della saggezza che squarcia le tenebre dell’ignoranza, il Dalai Lama ha partecipato alla cerimonia di accensione della lampada votiva per inaugurare la giornata.

Nel suo discorso di benvenuto Kirpal Singh, presidente dei consiglio di istituto della scuola, ha descritto Sua Santità come un ambasciatore di pace, un simbolo di amore e compassione, un leader spirituale globale e un entusiasta sostenitore della democrazia. Ha invitato gli studenti ad ascoltarlo con attenzione perché questa occasione rimarrà per sempre impressa nella loro mente. Infine, a nome degli studenti, degli insegnanti, dello staff e dei genitori dei ragazzi ha dato il suo più caloroso benvenuto a Sua Santità per il suo ritorno, dopo esattamente 20 anni, in questa scuola. Read the rest of this entry »

Talk about Universal Responsibility and Compassion at Smile Foundation
Nov 21st, 2017 by admin

His Holiness the Dalai Lama speaking to students and teachers of the Smile Foundation at the NCUI Auditorium in New Delhi, India on November 19, 2017. Photo by Tenzin Choejor

New Delhi, India – After days of hazy mornings, today was clearer and brighter as His Holiness the Dalai Lama drove to the NCUI Auditorium in the Siri Fort area of South Delhi. He was met on arrival by his host, founder and Chairman of the Smile Foundation, Santanu Mishra. The Smile Foundation is an NGO whose aim is to empower underprivileged children, youth and women through relevant education, innovative healthcare and market-focussed livelihood programmes. It is directly benefiting 400,000 underprivileged children and families every year through 200 projects affecting 950 remote villages and slums across 25 states of India. Once in the lobby, His Holiness was welcomed by a small group of shyly smiling eight and nine year old children. From there he was escorted onto the stage where well-known news anchor Rini Khanna introduced him to an audience of 620. She described him as a charismatic person who embodies a spirit of kindness and compassion that has a transformative effect on those he meets. She noted that he refers to himself as a simple Buddhist monk, who is most often seen smiling and laughing, and who tells us that the purpose of life is to be happy. Read the rest of this entry »

Speaking about Universal Values at Salwan Public School
Nov 18th, 2017 by admin

His Holiness the Dalai Lama speaking to students about Universal Values at Salwan Public School in Delhi, India on November 18, 2017. Photo by Tenzin Choejor

New Delhi, India – His Holiness the Dalai Lama flew from Dharamsala to Delhi yesterday afternoon. Today, he was invited to speak at Salwan Public School in Rajinder Nagar. The school, which is one of a group of eleven, went to great lengths to put on a Tibetan welcome with students making traditional offerings, a welcome arch decorated in Tibetan style and the site festooned with prayer flags. Students made the announcements. After it had been explained that offering light denotes the dawning of wisdom dispelling ignorance, His Holiness participated in lighting a lamp to inaugurate the occasion.

In his welcome address, Chairman of the Governors, Kirpal Singh described His Holiness as an apostle of peace, a symbol of love and compassion, a global spiritual leader and an enthusiastic advocate of democracy. He advised the students to listen carefully, because he predicted that this opportunity to listen to him would in future be etched in their memories. Finally, on behalf of the students, teachers, staff and students’ parents he extended a warm welcome to His Holiness almost exactly 20 years since his last visit on 16 November 1997. Read the rest of this entry »

Mindfulness, bastano 25 minuti per ritrovare le energie
Nov 12th, 2017 by admin

Mindfulness, bastano 25 minuti per ritrovare le energie.

Examining the Acute Effects of Hatha Yoga and Mindfulness Meditation on Executive Function and Mood.

Yoga e meditazione aiutano a ‘riattivarsi’ in mezz’ora. A sostenerlo uno studio dell’Università di Waterloo, Canada; di Irene Maria Scalise 17 ottobre 2017

Meno di mezz’ora per riattivare il cervello e l’energia. Read the rest of this entry »

Il Dalai Lama: “Nonostante il nostro passato storico non cerchiamo l’indipendenza”
Nov 10th, 2017 by admin

9 novembre 2017. Intervistato da Al Jazeera, il Dalai Lama ha dichiarato di non cercare l’indipendenza e la separazione dalla Cina nonostante il passato storico del Tibet.

Rispettiamo il popolo cinese, un popolo di grandi lavoratori con un importante passato storico e culturale”, ha affermato il Dalai Lama il giorno 8 novembre rispondendo alle domande dei giornalisti. “Oggi la Cina è la nazione più popolosa del mondo e, nell’arco di duemila anni, Cina e Tibet hanno avuto stretti legami grazie ad alleanze matrimoniali. Nonostante la nostra storia passata non cerchiamo l’indipendenza, teniamo sempre conto della realtà dei nostri giorni. Sono una delle persone che ammirano lo spirito dell’Unione Europea e lo stesso spirito può proporsi anche all’interno della Cina”. Read the rest of this entry »

Young Peacebuilders and His Holiness the Dalai Lama Participate in Al Jazeera’s ‘The Stream’
Nov 9th, 2017 by admin

Young Peacebuilders and His Holiness the Dalai Lama Participate in Al Jazeera’s ‘The Stream’

Thekchen Chöling, Dharamsala, HP, India – Youth Leaders from conflict zones met His Holiness the Dalai Lama for a second interaction this morning. The session began with His Holiness and two of the young leaders, Aluel Atem from South Sudan and Paula Porras from Colombia, participating online in an episode of ‘The Stream’, a social media community with its own daily TV show on Al Jazeera English.

In warm-up remarks to the conversation His Holiness described yesterday’s meeting as like a reunion of old friends. Asked about his own grounding in peace activities, he stressed the importance of developing peace of mind within yourself, which is the focus of many of the texts he memorized and studied when he was young. “I was quite a lazy student then,” he claimed, “but later realized how useful these instructions are.”

Many of the young peacebuilders in this group have either been refugees themselves or now dedicate themselves to supporting refugees. A correspondent from Lebanon wanted to know what challenges His Holiness had faced as a refugee. “It was quite confusing at first,” he replied, “but fortunately we have long had close connections with India. With the support of the people and government of India, as well as help from other friends across the world, we’ve been able to look after ourselves. Most important, we have kept alive the knowledge that has been part of our tradition for more than a thousand years—and now we are able to share what is relevant in it with our brothers and sisters across the world.” Read the rest of this entry »

Giovani costruttori di pace e il Dalai Lama partecipano al programma “The Stream” di Al Jazeera
Nov 9th, 2017 by admin

Sua Santità il Dalai Lama partecipa online, insieme a Aluel Atem dal Sud Sudan e Paula Porras dalla Colombia, alla puntata del programma “The Stream” trasmesso sul canale in inglese di Al Jazeera. Dharamsala, 7 novembre 2017. Foto di Tenzin Choejor

Thekchen Chöling, Dharamsala (India) – Secondo incontro, questa mattina, tra i giovani costruttori di pace provenienti dalle zone di conflitto e Sua Santità il Dalai Lama. La sessione è iniziata con la partecipazione via internet del Dalai Lama e di due ragazze – Aluel Atem dal Sud Sudan e Paula Porras dalla Colombia – a una puntata di “The Stream”, una comunità attiva sui social media che ha uno spazio quotidiano sul canale in inglese di Al Jazeera.

Nelle sua considerazioni iniziali, il Dalai Lama ha fatto notare che il dialogo del giorno precedente gli era sembrato una chiacchierata tra vecchi amici e per rispondere a chi gli chiedeva su che cosa basa le sue attività a favore della pace ha risposto che l’aspetto fondamentale è sviluppare in se stessi la pace mentale, un tema che è oggetto della maggior parte dei testi che ha imparato a memoria e studiato quando era un ragazzo. “Ero uno studente un po’ pigro, però… ma crescendo ho capito quanto fossero utili quelle istruzioni e quegli insegnamenti”.

Molti dei ragazzi presenti all’incontro sono ex rifugiati e ora si occupano di aiutare altri migranti. Il corrispondente dal Libano ha chiesto al Dalai Lama qual è stata la sua esperienza come rifugiato. “All’inizio ero piuttosto disorientato, ma per fortuna avevamo già una connessione stretta e di vecchia data con l’India. Con l’aiuto del governo indiano e della gente comune, e con il sostegno di tante altre persone sparse per il mondo, siamo riusciti a prenderci cura di noi stessi. Ma la cosa più importante è che siamo riusciti a mantenere viva la nostra cultura, che è parte integrante delle nostre vite da secoli, e oggi siamo in grado di condividerla con i nostri fratelli e sorelle nel mondo”. Read the rest of this entry »

Dialogo con i giovani leader provenienti da zone di guerra
Nov 8th, 2017 by admin

Sua Santità il Dalai Lama dà il benvenuto ai giovani dello USIP presso la sua residenza di Dharamsala prima dell’inizio del dialogo. 6 novembre 2017. Foto di Tenzin Choejor

Thekchen Chöling, Dharamsala (India) – Anche quest’anno lo United States Institute of Peace ha offerto a 25 giovani leader, la maggior parte dei quali provenienti da zone di conflitto, l’opportunità di recarsi a Dharamsala per incontrare Sua Santità il Dalai Lama. Il primo dei due incontri in programma è avvenuto oggi, presso l’ufficio di Sua Santità. Sua Santità ha esordito dicendo che tutti gli esseri umani hanno la responsabilità di contribuire alla creazione di un mondo più pacifico e compassionevole. “Quando sorgono i conflitti – ha detto – ciò accade perché attribuiamo un’enfasi eccessiva a differenze del tutto secondarie come la razza, la nazionalità, la fede o i confini politici tra stati. Allora chi soffre? Tutti noi soffriamo. Abbiamo bisogno di ragionare e comprendere che noi esseri umani siamo tutti uguali”.

Nancy Lindborg, presidentessa dello USIP, ha invitato i giovani leader, un gruppo di ragazzi e ragazze provenienti da Afghanistan, Birmania, Colombia, Iraq, Nigeria, Sri Lanka, Sud Sudan, Siria, Tunisia, Emirati Arabi e USA a presentarsi uno ad uno e poi ha chiesto a Sua Santità a dare inizio al dialogo. Read the rest of this entry »

Youth Leaders from Conflict Zones in Dialogue with His Holiness the Dalai Lama
Nov 7th, 2017 by admin

His Holiness the Dalai Lama talking with USIP youth leaders during a tea break on the first day of their two day dialogue at his residence in Dharamsala, HP, India on November 6, 2017. Photo by Tenzin Choejor

Thekchen Chöling, Dharamsala, HP, India – In a repeat of last year’s fruitful meeting, the United States Institute of Peace have brought 25 Youth Leaders, mostly from conflict zones, to Dharamsala to interact with His Holiness the Dalai Lama. They met today for the first of two sessions at His Holiness’s Office. In his preliminary remarks His Holiness suggested that all human beings have a responsibility to contribute to the creation of a more peaceful and compassionate world. “When conflict arises due to our over-emphasis on secondary differences of race, nationality, faith or political boundaries between states, who suffers?” he asked, “We do. We need to look deeper and understand how in being human we are the same.” Read the rest of this entry »

Chiara Crotti: La mia esperienza a Dharamsala
Nov 7th, 2017 by admin

Tra i mesi di settembre e ottobre 2017, Chiara Crotti e Luca Perotto, due ragazzi di Bergamo studenti di medicina presso l’Università la Bicocca di Milano, hanno avuto l’opportunità  di trascorrere quarantacinque giorni a Dharamsala e di approfondire lo studio della medicina tibetana presso il Delek Hospital. Riceviamo e volentieri pubblichiamo il racconto e le riflessioni di Chiara sulla sua esperienza e l’incontro con la realtà  dei profughi tibetani nella “piccola Lhasa”.

Quando sono partita per Dharamsala, lo scorso settembre, non avevo ben chiaro il contesto in cui mi sarei trovata a vivere per un mese. Nei mesi precedenti la partenza, da studente di medicina in Exchange, mi ero soffermata a pensare quasi esclusivamente a ciò che avrei visto, imparato in ospedale, raramente mi ero seriamente preoccupata di come sarebbe stato tutto il resto. Così, quando per la prima volta aprii la porta dell’appartamento che io ed il mio collega Luca avevamo affittato, mi resi conto che non sarebbe stata esattamente una passeggiata. Gli standard di pulizia erano scadenti ma ce lo aspettavamo, le finestre non si potevano aprire e l’odore di stantio impregnava i mobili. Niente frigo o fornelli, il wc era da riempire con il secchio. Immediatamente ci rendemmo conto che avremmo dovuto fare la doccia praticamente seduti sulla lavatrice poiché questa era posta esattamente sotto il soffione dell’acqua. Read the rest of this entry »

Sua Santità il Dalai Lama: Scienza, spiritualità e pace nel mondo
Nov 6th, 2017 by admin

Sua Santità il Dalai Lama durante il suo intervento alla conferenza “Scienza, spiritualità e pace nel mondo” organizzata presso il Government Degree College di Dharamsala, il 4 novembre 2017. Foto di Tenzin Choejor

Dharamsala (India) – Su invito del Bhaktivedanta Institute, un centro per lo studio avanzato della scienza e dei vedanata, associato con l’International Society for Krishna Consciousness, oggi Sua Santità il Dalai Lama ha partecipato alla sessione inaugurale della conferenza “Scienza, spiritualità e pace nel mondo” organizzata a Dharamsala presso l’auditorium del Government Degree College.

Sua Santità è stato accolto sul palco e ha ricevuto un caloroso benvenuto da parte del pubblico presente. Dopo una lunga preghiera a Krishna, i relatori si sono riuniti per accendere una lampada votiva. Sudipto Ghosh, moderatore dell’incontro, ha fatto una breve introduzione che si è conclusa con una citazione del Dalai Lama “Se vuoi che gli altri siano felici, pratica la compassione; se desideri essere felice, pratica la compassione”. In un intervento successivo, P.B. Sharma ha fatto notare che la verità è il principio cardine sia della religione sia della scienza; l’intervento di Subhag Swami ha invece sottolineato la necessità e l’urgenza di creare una cultura di pace ed armonia.

Invitato a parlare, salutando come d’abitudine con “rispettati fratelli e sorelle”, il Dalai Lama ha fatto notare agli altri relatori che sul palco non era presente nessuna donna. Rivolgendosi al pubblico:

Fratelli e sorelle, sono estremamente felice di partecipare a questo incontro. Alcuni di noi, come il sottoscritto, appartengono al XX secolo, ma qui vedo anche tanti giovani che hanno meno di 20 anni e che appartengono alla nuova generazione del XXI secolo”. Read the rest of this entry »

Science, Spirituality & World Peace
Nov 5th, 2017 by admin

His Holiness the Dalai Lama addressing Tibetan students in the audience during the conference on Science, Spirituality & World Peace in Dharamsala, HP, India on November 4, 2017. Photo by Tenzin Choejor

Dharamsala, HP, India – Invited by the Bhaktivedanta Institute, a centre for advanced studies in science and Vedanta associated with the International Society for Krishna Consciousness, His Holiness the Dalai Lama attended the inaugural session of a conference on Science, Spirituality & World Peace today. The event took place in the auditorium of the Government Degree College, Dharamsala.

His Holiness was welcomed to the stage and presented with a bouquet. All stood for the National Anthem. After a song of praise to Lord Krishna, the principal guests gathered to light the peace lamp. The Chairman for the occasion, Dr Sudipto Ghosh gave a welcome address, concluding with a quotation from His Holiness, “If you want others to be happy, practise compassion; if you want to be happy yourself, practise compassion”. In a subsequent address elaborating on the theme of the conference, Dr PB Sharma remarked that truth, the cardinal principle of religion, is also a principle of science. A message from Subhag Swami stressed the need to create a culture of peace and harmony. Read the rest of this entry »

Sua Santità il Dalai Lama: I Tre Aspetti Principali del Sentiero di Je Tzongkhapa
Nov 5th, 2017 by admin

Sua Santità il Dalai Lama, al termine degli insegnamenti presso il Tempio Tibetano Principale di Dharamsala (India), insieme ai praticanti del Ghe Pel Ling di Milano che hanno sostenuto l’apertura della nuova scuola presso il Monastero di Namgyal, 3 novembre 2017. Foto di Tenzin Choejor

Thekchen Chöling, Dharamsala (India) – L’annuncio che Sua Santità il Dalai Lama avrebbe conferito insegnamenti anche oggi è stato dato con un preavviso relativamente breve. Nonostante ciò, più di 4000 persone hanno affolato il Tsuglagkhang, il Tempio Tibetano Principale, per ascoltarlo. Preso posto sul suo trono, Sua Santità ha raccontato di aver partecipato, il giorno prima, all’inaugurazione di una nuova scuola presso il Monastero di Namgyal. I giovani monaci che ora frequenteranno la scuola potranno ricevere all’interno del monastero anche un’educazione generale.

Tra i sostenitori di questo progetto ci sono 45 italiani dell’Istituto Studi di Buddhismo Tibetano Ghe Pel Ling di Milano e 130 vietnamiti, studenti di Thomthog Rinpoche, Abate del Monastero. Ed è proprio su loro richiesta che Sua Santità ha deciso di insegnare i Tre Aspetti del sentiero http://www.sangye.it/altro/?p=489 di Je Tzongkhapa, aggiungendo che anche i genitori dei giovani studenti del Monastero provenienti da Mon, Arunachal Pradesh, e i Tibetani provenienti dal Tibet avrebbero rappresentato i principali destinatari di questi insegnamenti. Dopo la recitazione del Sutra del Cuore in italiano e in tibetano, Sua Santità ha annunciato, come sua abitudine, che avrebbe innanzitutto ribadito l’importanza di impegnarsi nella pratica spirituale e ricordato di che cosa si occupa il Buddhismo. Read the rest of this entry »

Xi Jinping ai pastori nomadi del Tibet
Nov 3rd, 2017 by admin

Xi Jinping esorta i pastori nomadi del Tibet sud orientale a “mettere radici” nella loro terra a salvaguardia dell’integrità della Cina

2 novembre 2017. Rispondendo a una lettera inviatagli da una famiglia di pastori nomadi della Contea di Lhunze, terra al confine con lo stato indiano dell’Arunachal Pradesh, il Presidente cinese Xi Jimping ha esortato gli abitanti del luogo a “mettere radici” nell’area di frontiera a salvaguardia del territorio cinese.

La Contea di Lhunze è situata nella parte sud orientale della cosiddetta Regione Autonoma Tibetana, al confine con lo stato indiano dell’Arunachal Pradesh che Pechino rivendica come territorio cinese e che dal 2006 chiama “Tibet meridionale”. Il suo centro storico Tawang, luogo chiave per il buddismo tibetano, è stato per breve tempo occupato dalle forze cinesi durante la guerra del 1962 e da allora i due governi discutono l’esatto tracciato del confine.

Read the rest of this entry »

»  Substance:WordPress   »  Style:Ahren Ahimsa