SIDEBAR
»
S
I
D
E
B
A
R
«
His Holiness the Dalai Lama: Vision of a More Compassionate & Peaceful World
Giu 28th, 2020 by admin

His Holiness the Dalai Lama: “We are all part of human society, so the purpose of our lives is not to make trouble, but to serve others in any way we can. We’re all driven by self-interest to some extent, but cultivating concern for others is a wise way of fulfilling our own self-interest.“

June 26, 2020. Thekchen Chöling, Dharamsala, HP – This morning His Holiness the Dalai Lama took part in a ‘webinar’ organized by Amity University. When he entered the sitting room at his residence, he smiled, folded his hands in greeting and silently sat down.

Vice-chancellor of Amity University, Gurgaon, Prof PB Sharma greeted him, set the scene and asked, “How do we serve humanity, now?” The Chancellor, Dr Aseem Chauhan added that Amity University is founded on human values and working together. He asked, “What can we do to make our world a more compassionate, peaceful place?”

Thank you, it’s a great honour for me to talk to you and share some of my experience with you,” His Holiness replied. “I always feel especially close to my Indian brothers and sisters because I consider myself to be a student of Indian thought. In the eighth century, the Tibetan Emperor Trisong Detsen had close links to the Chinese Emperor. Tibet was subject to a strong Chinese Buddhist influence with its preference for meditation rather than study. Nevertheless, he opted instead to invite the Indian master, Shantarakshita, a great philosopher and logician from Nalanda University, to Tibet.

For more than 3000 years this country has upheld the concepts of ‘ahimsa’ or non-violence and ‘karuna’ or compassion. Buddha Shakyamuni was a product of these ideas as well as the practice for cultivating a calmly abiding mind, ‘shamatha’ and insight, ‘vipashyana’. Read the rest of this entry »

Sua Santità il Dalai Lama: Per un mondo più compassionevole e pacifico
Giu 27th, 2020 by admin

Sua Santità il Dalai Lama: Se la situazione o il problema è tale da potervi porre rimedio, non c’è bisogno di preoccuparsi. In altre parole, se c’è una soluzione o una via d’uscita dalla difficoltà, allora non c’è bisogno di esserne sopraffatti. L’azione appropriata è quella di cercare la sua soluzione.

Thekchen Chöling, Dharamsala, HP, India, 26 giugno 2020 – Questa mattina Sua Santità il Dalai Lama ha partecipato ad un ‘webinar’ organizzato dall’Università di Amity. Quando è entrato nel salotto della sua residenza, ha sorriso, ha giunto le mani in segno di saluto e si è seduto in silenzio.
Il vice cancelliere dell’Amity University, Gurgaon, il prof. PB Sharma lo ha salutato, ha preparato la scena e ha chiesto: “Come serviamo l’umanità, ora? Il Rettore, il dottor Aseem Chauhan, ha aggiunto che l’Amity University è fondata sui valori umani e sul lavoro comune. Ha chiesto: “Cosa possiamo fare per rendere il nostro mondo un luogo più compassionevole e pacifico?

“Grazie, è un grande onore per me parlare con voi e condividere alcune delle mie esperienze”, ha risposto Sua Santità. Mi sento sempre particolarmente vicino ai miei fratelli e sorelle indiani perché mi considero uno studente del pensiero indiano”. Nell’VIII secolo, l’imperatore tibetano Trisong Detsen aveva stretti legami con l’imperatore cinese. Il Tibet era soggetto a una forte influenza buddista cinese con la sua preferenza per la meditazione piuttosto che per lo studio. Tuttavia, egli scelse di invitare in Tibet il maestro indiano Shantarakshita, un grande filosofo e logico dell’Università di Nalanda.

Read the rest of this entry »

Sua Santità il Dalai Lama, Mind & Life: Resilienza, Compassione e Scienza per la guarigione odierna
Giu 23rd, 2020 by admin

Sua Santità il Dalai Lama: “Nella mia esperienza, riflettere profondamente, giorno dopo giorno, sull’altruismo, sul risveglio della mente del bodhicitta e sulla realtà del sorgere dipendente è davvero utile quando si tratta di affrontare le emozioni distruttive.

20 giugno 2020. Thekchen Chöling, Dharamsala, HP, India – Questa mattina Sua Santità il Dalai Lama ha partecipato ad una conversazione “Mind & Life Conversation” dalla sua residenza attraverso una videoconferenza. Ad unirsi a lui sono stati: Richie Davidson, Carolyn Jacobs, Thupten Jinpa e Susan Bauer-Wu, tutti membri di lunga data del Mind & Life Institute. Quando Sua Santità è entrato nella stanza, dieci minuti prima del previsto, e ha visto il volto del suo vecchio amico Richie Davidson sullo schermo davanti a lui, ha riso e gli ha dato un colpetto sul naso. Di solito quando si incontrano, Sua Santità prende in giro Davidson per il suo naso prominente e poi lo strofina con il suo, salutandolo affettuosamente come ha imparato a fare in Nuova Zelanda. “Buongiorno”, ha detto, rivolgendosi a tutto il gruppo. “Mi sento molto felice di vedervi, anche se siamo a una tale distanza fisica l’uno dall’altro”. Ciononostante, siamo in grado di riunirci virtualmente e di dedicarci al benessere degli altri”.

Quando Susan Bauer-Wu ha detto a Sua Santità quanto fosse bello rivederlo e chiese se stava bene, egli ha risposto: “Dovresti giudicare dalla mia faccia”. Ho 85 anni e sono fisicamente molto sano. Sento che questo è dovuto al fatto che la mia mente è pacifica, grazie all’avere coltivato l’altruismo, la mente del risveglio di Bodhicitta. Come sapete, così dice la mia preghiera preferita:

Finché lo spazio esisterà
E per tutto il tempo in cui rima
rranno gli esseri viventi
Fino ad allora possa anch’io rimanere
Per eliminare la sofferenza del mondo.
Read the rest of this entry »

His Holiness the Dalai Lama, Mind & Life Conversation: Resilience, Compassion, & Science for Healing Today
Giu 21st, 2020 by admin

His Holiness the Dalai Lama: “Reflecting deeply, day by day, on altruism, the awakening mind of bodhichitta and the reality of dependent arising is really useful when it comes to tackling destructive emotions.”

June 20, 2020. Thekchen Chöling, Dharamsala, HP, India – This morning His Holiness the Dalai Lama took part in a Mind & Life Conversation from his residence by means of video conferencing. Joining him were: Richie Davidson, Carolyn Jacobs, Thupten Jinpa, and Susan Bauer-Wu, all longstanding members of the Mind & Life Institute. As His Holiness entered the room, ten minutes earlier than scheduled, and saw his old friend Richie Davidson’s face on the screen in front of him, he laughed and tapped his nose. Usually when they meet, His Holiness teases Davidson about his prominent nose and then rubs it with his own, greeting him affectionately as he learned to do in New Zealand. “Good morning,” he said, addressing the whole panel. “I feel very happy to see you although we are at such a physical distance from each other. Nevertheless, we are able to gather virtually and dedicated to the well-being of others.”

When Susan Bauer-Wu told His Holiness how good it was to see him again and asked if he was well, he replied, “You’ll have to judge from my face. I’m 85 and physically very healthy. I feel this is because my mind is peaceful as a result of my cultivating altruism, the awakening mind of bodhichitta. As you know, my favourite prayer says:

For as long as space endures
And for as long as living beings remain
Until then may I too abide
To dispel the misery of the world.
Read the rest of this entry »

Sua Santità il Dalai Lama: “Come si pratica ‘ahimsa’ e ‘karuna’?
Giu 20th, 2020 by admin

Sua Santità il Dalai Lama: “Dobbiamo pensare a tutti gli esseri umani. Aggrapparsi alla propria nazione, alla propria religione, al questo è mio, al quello è mio, porta a conflitti. Dobbiamo puntare ad un mondo demilitarizzato; estendere “ahimsa”, la non violenza.”

18 giugno 2020. Thekchen Chöling, Dharamsala, HP, India – Questa mattina, Sua Santità il Dalai Lama è stato invitato a partecipare al progetto Brave New World del Festival della Letteratura di Jaipur, unendosi al suo vecchio amico Pico Iyer in una conversazione via internet. Quando è entrato nella stanza della sua residenza, Sua Santità era visibilmente contento di vedere il volto di Pico sul monitor davanti a lui. ha sorriso, ha salutato e ha augurato a Pico e Sanjoy Roy del Jaipur Literature Festival (JLF), “Buongiorno”.

Roy ha ricambiato il saluto a nome della JLF, spiegando di essere onorato di presentare una conversazione tra Sua Santità il Dalai Lama e Pico Iyer sul tema “Il Seme della Compassione”. Ha presentato Sua Santità come qualcuno che si descrive un semplice monaco buddista, un uomo di pace e vincitore del Premio Nobel per la pace per la sua coerente difesa della non violenza.

“Benvenuto, e grazie per essere qui con noi”, inizia Pico e chiede a Sua Santità: “Come stai?

“Guardami in faccia”, ha detto Sua Santità. “Ascolta la forza della mia voce. Il mio rispetto per le millenarie tradizioni indiane di ‘ahimsa’ (non violenza) e ‘karuna’ (compassione) mi dà sia fiducia in me stesso e anche forza interiore. Read the rest of this entry »

Tibet: la Cina ordina di togliere le bandiere di preghiera!
Giu 19th, 2020 by admin

Un poliziotto cinese esegue l’abbattimento delle bandiere di preghiera.

18 giugno 2020. Le autorità cinesi hanno ordinato la rimozione e la distruzione delle bandiere di preghiera, uno dei simboli della cultura tibetana.

La campagna, inserita nel programma di “riforma comportamentale”, è iniziata nel mese di giugno nella Prefettura Autonoma Tibetana di Golog (regione del Qinghai) e nella Contea di Tengchen (municipalità di Chamdo, nella cosiddetta Regione Autonoma Tibetana). Radio Free Asia riferisce di aver appreso da una fonte locale che le autorità governative e la polizia hanno indetto una riunione e invitato i residenti a organizzare una “pulizia del territorio”. “Capeggiata dalle forze di polizia la popolazione locale sta ora rimuovendo le bandiere di preghiera dai villaggi e dalle alture sulle quali tradizionalmente sventolano in segno di buon auspicio contro le forze del male e di buona fortuna”. Non solo sono state rimosse e distrutte le bandiere tibetane, vecchie o nuove, ma sono stati divelti anche i pali che le sostenevano. E’ un segno di disprezzo e di totale indifferenza nei confronti delle tradizioni e del credo dei tibetani” – ha aggiunto la fonte locale dicendo inoltre di temere che questa nuova campagna comporti ulteriori restrizioni delle pratiche religiose e delle usanze culturali tibetane. Read the rest of this entry »

His Holiness the Dalai Lama: The Seed of Compassion
Giu 18th, 2020 by admin

His Holiness the Dalai Lama: “In the world today, there is still a huge gap between rich and poor. Starvation is rife. We must reduce this gap out of a sense of the oneness of humanity.”

June 17, 2020. Thekchen Chöling, Dharamsala, HP, India – This morning, His Holiness the Dalai Lama was invited to take part in the Jaipur Literature Festival’s Brave New World project, joining his old friend Pico Iyer in conversation over the internet. When he walked into the room at his residence, His Holiness was visibly pleased to see Pico’s face on the monitor before him. He smiled, waved and wished Pico and Sanjoy Roy of the Jaipur Literature Festival (JLF), “Good morning”.

Roy returned the greeting on behalf of the JLF, explaining that they were honoured to present a conversation between His Holiness the Dalai Lama and Pico Iyer on the theme ‘The Seed of Compassion’. He introduced His Holiness as someone who describes himself as a simple Buddhist monk, a man of peace and a recipient of the Nobel Peace Prize for his consistent advocacy of non-violence.

Welcome, and thank you for joining us,” Pico began and asked His Holiness, “How have you been?”

Check my face,” His Holiness replied. “Listen to the strength of my voice. My regard for the thousands of years old Indian traditions of ‘ahimsa’ (non-violence) and ‘karuna’ (compassion) gives me both self-confidence and inner strength.

Wherever I go, I always feel the people I meet are the same as human beings like me. Scientists have also observed that we human beings are social animals. We have a sense of community. From birth we have the same feelings of closeness to those around us. Read the rest of this entry »

Dalai Lama: Sette miliardi di persone “hanno bisogno di un senso di unità”.
Giu 15th, 2020 by admin

Sua Santità il Dalai Lama: “Quando ci troviamo di fronte a una situazione tragica, essa rivela i valori umani più profondi della compassione. Di solito le persone non pensano a questi valori umani più profondi, ma quando vedono i loro fratelli e sorelle umani che soffrono, la risposta arriva automaticamente”.

ll leader del buddismo Tibetano vede ragioni di ottimismo anche nel bel mezzo della pandemia del coronavirus. Le persone si stanno aiutando a vicenda, dice a Justin Rowlatt della BBC, e se sette miliardi di persone sulla Terra sviluppando “un senso di unità” potrebbero ancora unirsi per risolvere il problema del cambiamento climatico.

La prima volta che ho incontrato il Dalai Lama mi ha dato un pizzicotto sulla guancia.

È piuttosto inusuale che qualcuno ti dia un pizzicotto sulla guancia, figuriamoci un uomo considerato un dio vivente da molti dei suoi seguaci.

Ma il Dalai Lama è un uomo giocoso che ama prendere in giro i suoi intervistatori.

Ora, naturalmente, un gesto del genere sarebbe impensabile – il nostro ultimo incontro avviene attraverso l’interfaccia sterile di un’applicazione per videoconferenza.

Il Dalai Lama appare prontamente e si siede davanti alla telecamera, sorridendo e regolando i suoi abiti bordeaux. Read the rest of this entry »

Robert Thurman: Dalai Lama, Tibet, l’America di Trump, la Cina, il Covid19
Giu 10th, 2020 by admin

Robert Thurman: “I tibetani non odiano i cinesi come tutti pensano, il Dalai Lama stesso è nato nell’Amdo, punto d’incontro tra mongoli, cinesi, musulmani uiguri. Sugli altipiani vivono da millenni indigeni organizzati, intelligenti…”

Intervista integrale del professor Robert Thurman realizzata via zoom il 7 maggio 2020 da Raimondo Bultrini.

Con il testo integrale dell’intervista realizzata il 7 maggio 2020, intendo offrire a tutti voi il quadro completo del pensiero del Professor Robert Thurman sull’attuale momento che sta attraversando l’America ed il mondo (spero presto di offrire una versione inglese). Sono certo che troverete la sua opinione, come tutte le opinioni, personale e quindi per qualcuno discutibile, ma di certo ancora più interessante e dettagliata della inevitabile sintesi giornalistica che molti lettori de Il Venerdì e di questo spazio hanno già avuto modo di apprezzare nonostante i tagli.

Gli argomenti spaziano dall’America di Donald Trump alla Cina di Xi Jingpin passando per le credenze tibetane sulle origini mistiche del Coronavirus.
Voglio anche aggiungere qui che il prof. Thurman, nella sua veste di direttore della Tibet House di New York, è stato il coraggioso editore della versione inglese del mio libro “Il demone e il Dalai lama” (“The Dalai lama and the King demon”), oggi fuori catalogo per Baldini e Castoldi e più volte citato in queste pagine. Tra le sue opere di saggistica più apprezzate ricordo “Why the Dalai Lama Matters” (perché il Dalai lama conta) ed una nota traduzione del Libro tibetano dei morti (The Tibetan Book of the Dead – Inner revolution, essential Tibetan buddhism), tradotto in Italia da Feltrinelli che ha pubblicato anche “Ira” e “La montagna sacra”, tutti fuori catalogo.
Raimondo Bultrini: Nel suo Paese i contagiati da Coronavirus sono ad oggi oltre 33 milioni e le vittime più di 250mila. Il presidente Donald Trump accusa Pechino di aver nascosto i dati iniziali e ora è in atto una guerra fredda contro un nemico descritto quasi come un demone. Lo è? Read the rest of this entry »

Sua Santità il Dalai Lama: Il dialogo con i giovani del Sud-Est Asiatico
Giu 9th, 2020 by admin

Sua Santità il Dalai Lama: “Pensare per molti anni a come nulla esista in modo indipendente e riflettere con perseveranza sull’altruismo hanno trasformato la mia mente”.

7 giugno 2020. Thekchen Chöling, Dharamsala, HP, India. Quando Sua Santità il Dalai Lama è entrato stamattina nel salotto della sua residenza, ha giunto le mani e ha sorriso salutando la schiera di giovani volti sugli schermi davanti a lui. La moderatrice, la signora Weenee Ng del Centro Buddista Tibetano di Singapore, gli ha dato il benvenuto, comunicandogli che, l’attendono on line più di 700 giovani del Sudest asiatico, insieme a tre illustri ospiti: Kishore Mahbubani, Distinguished Fellow dell’Asia Research Institute di Singapore; il Prof. Imtiaz Ahmed Shaukat Yusuf, Vice Preside dell’Università Islamica Internazionale della Malesia e il Professor Kamar Oniah Kamaruzaman, autore e docente dell’Università Islamica Internazionale della Malesia. “L’epidemia del coronavirus ha portato un cambiamento nel mondo e ha dato origine ad ansia e paura”, ha osservato la sig.ra Ng mentre introduceva il dialogo. “Molte persone devono affrontare la disoccupazione. Il mondo è diventato più complesso e più interdipendente. Oggi, più di 700 giovani provenienti da otto paesi del Sudest asiatico partecipano a questo dialogo virtuale. Speriamo di potervi porre diverse domande, ma prima vorremmo chiedervi: “Qual è il vostro consiglio per i giovani di oggi? Read the rest of this entry »

His Holiness the Dalai Lama: Dialogue with Young People from South-east Asia
Giu 8th, 2020 by admin

His Holiness the Dalai Lama: “Meditation can help us learn to use our minds. We can learn to focus on different topics to analyse them, which can be very powerful. Destructive emotions are founded in ignorance, so gaining a deeper understanding of reality can help us counter them. It could be useful to introduce the practice of meditation at school, because improved concentration and analysis are very helpful.”

June 7, 2020. Thekchen Chöling, Dharamsala, HP, India – When His Holiness the Dalai Lama entered the sitting room at his residence this morning, he folded his hands together and smiled in greeting at the array of young faces on the screens before him. The moderator, Ms. Weenee Ng of the Tibetan Buddhist Centre Singapore, welcomed him and told him that in addition to more than 700 young South-east Asian participants, they were joined by three distinguished guests: Mr. Kishore Mahbubani, Distinguished Fellow at the Asia Research Institute, from Singapore; Prof. Imtiaz Ahmed Shaukat Yusuf, Deputy Dean at International Islamic University of Malaysia and Professor Kamar Oniah Kamaruzaman, Author and Lecturer at International Islamic University of Malaysia. “The outbreak of the coronavirus has brought about change in the world and given rise to anxiety and fear,” remarked Ms Ng as she introduced the dialogue. “Many people face unemployment. The world has become more complex and more interdependent. Today, more than 700 young people from eight South-east Asian countries are participating in this virtual dialogue. We hope to put several questions to you, but first would like to ask, ‘What is your advice for young people today?’”

Thank you, I appreciate the efforts of all the organizers for creating this opportunity,” His Holiness replied. “First of all, I’d like to share with you the idea that as human beings, all seven billion of us are the same. From a Buddhist point of view, all sentient beings are the same in that all want to be happy and to avoid suffering. Human beings are intelligent, but when our intelligence is combined with destructive emotions, the results can be destructive. We develop science and technology, but dedicate them to war and destruction, creating ever more fearsome weapons. Other animals can’t do this. Read the rest of this entry »

Sua Santità il Dalai Lama: Coltivare la Mente dell’Illuminazione
Giu 7th, 2020 by admin

Sua Santità il Dalai Lama: “Dobbiamo pensare a essere di beneficio gli altri. Poiché tutti noi abbiamo la natura di Buddha, tutti abbiamo il potenziale per rivelare la mente onnisciente”.

5 giugno 2020. Thekchen Chöling, Dharamsala, HP, India – Seduto su una comoda sedia nella sua residenza, Sua Santità il Dalai Lama ha aperto il webcast di oggi citando il verso di omaggio alla fine della “Saggezza fondamentale della via di mezzo” http://www.sangye.it/altro/?p=9194 di Nagarjuna:

“Mi prostro a Gautama
Che, per compassione,
Ha insegnato
il sublime Dharma
Che porta all’eliminazione di tutte le visioni.

Ciò che questo ci insegna – ha detto – è che dobbiamo superare l’ignoranza, la nostra errata concezione della realtà, sviluppando la saggezza.

“Chandrakirti ha affermato anche nel suo “Ingresso nella via di mezzo” http://www.sangye.it/altro/?p=3263:

“Uditori e realizzatori solitari
Sorgono dai potenti
Buddha;
I Buddha nascono dai
Bodhisattva;
E i
Bodhisattva nascono dalla
mente compassionevole,
Dalla comprensione della nondualità,
e dalla bodhicitta la mente dell’illuminazione.

“Sviluppare la compassione è il modo migliore per seguire il Buddha e ripagarne la gentilezza. E insieme alla compassione è importante coltivare la comprensione della vacuità. Read the rest of this entry »

His Holiness the Dalai Lama: Cultivating the Awakening Mind
Giu 6th, 2020 by admin

His Holiness the Dalai Lama: “We need to think of benefiting others. Since we all have Buddha nature, we all have the potential to reveal the omniscient mind.”

June 5, 2020. Thekchen Chöling, Dharamsala, HP, India – Seated on a comfortable chair at his residence, His Holiness the Dalai Lama opened today’s webcast by quoting the verse of homage at the end of Nagarjuna’s ‘Fundamental Wisdom of the Middle Way:

I prostrate to Gautama
Who, through compassion,
Taught the exalted Dharma,
Which leads to the relinquishing of all views.

What this teaches us,” he said, “is that we have to overcome ignorance, our misconception of reality, by developing wisdom.

“Chandrakirti also stated in his ‘Entering into the Middle Way’:

Hearers and solitary realizers
Arise due to the powerful buddhas;
Buddhas are born from bodhisattvas;
And bodhisattvas arise from
The compassionate mind,
The understanding of nonduality,
And bodhichitta, the awakened heart.
Read the rest of this entry »

»  Substance:WordPress   »  Style:Ahren Ahimsa