SIDEBAR
»
S
I
D
E
B
A
R
«
Sua Santità il Dalai Lama: Iniziazione di Avalokiteshvara Jinasagara
Giu 15th, 2022 by admin

Sua Santità il Dalai Lama: Ricordo l’importanza di coltivare bodhicitta, l’aspirazione all’illuminazione per il bene di tutti gli esseri.

14 giugno 2022. Thekchen Chöling, Dharamsala, HP, India – “Oggi darò l’Iniziazione del Grande Compassionevole, Oceano dei Conquistatori, Avalokiteshvara Jinasagara”, ha annunciato Sua Santità il Dalai Lama dopo aver preso posto nel tempio questa mattina. Chenrezig dalle 1.000 braccia appartiene alla classe dei Tantra d’azione, ma questo Jinasagara appartiene al Tantra Yoga più elevato. Mentre i sutra insegnano la presenza mentale, nel più Alto Yoga Tantra c’è una differenziazione tra gli aspetti grossolani del corpo e della mente e gli aspetti sottili del corpo e della mente.

La mente più sottile è conosciuta come la mente innata e spontanea di chiara luce che è la base ultima della designazione di una persona. Nel più Alto Yoga Tantra si dice che quella mente di chiara luce sia vuota in sé e per sé di qualsiasi esistenza oggettiva ed indipendente, che si realizza quando i tre stati mentali conosciuti come aspetto luminoso, incremento rossastro e così via si dissolvono.

In tutti i tantra meditiamo sulla vacuità in connessione con il mantra, Om svabhava-shuddhah sarvadharmah svabhava-shuddho ham. Nell’Altissimo Yoga Tantra, la mente più sottile, l’innata mente di chiara luce, è indicata come il corpo naturale della verità. Questa mente è stabilita come priva di qualsiasi esistenza indipendente. Dobbiamo capire cos’è questa innata mente di chiara luce ed usarla nella nostra meditazione. Dopo la dissoluzione di tutti gli altri elementi, dal corpo grossolano, l’energia del vento e così via, fino all’aspetto biancastro più sottile, all’aumento rossastro ed al raggiungimento quasi nerastro, rimane solo l’innata mente di chiara luce. Read the rest of this entry »

Avalokiteshvara Jinasagara Empowerment
Giu 14th, 2022 by admin

Tai Situ Rinpoche offering a mandala at the conclusion of the Avalokiteshvara Jinasagara Empowerment given by His Holiness the Dalai Lama at the Main Tibetan Temple in Dharamsala, HP, India on June 14, 2022. Photo by Tenzin Choejor

June 14, 2022. Thekchen Chöling, Dharamsala, HP, India – “Today, I’ll give the empowerment of the Great Compassionate One, Ocean of Conquerors, Avalokiteshvara Jinasagara,” His Holiness the Dalai Lama announced once he had taken his seat in the temple this morning. “The 1000 Arm Chenrezig belongs to the class of Action Tantras, but this Jinasagara belongs to Highest Yoga Tantra. Whereas the sutras teach about mindfulness, in Highest Yoga Tantra there is a differentiation between coarse aspects of body and mind and subtle aspects of body and mind.

The subtlest mind is known as the innate, spontaneously arisen mind of clear light which is the ultimate basis of the designation of a person. In Highest Yoga Tantra that clear light mind is said to be empty of any objective, independent existence in and of itself. It is actualized once the three states of mind known as luminous appearance, reddish increase and so forth dissolve.

In all tantras we meditate on emptiness in connection with the mantra, Om svabhava-shuddhah sarvadharmah svabhava-shuddho ham. In Highest Yoga Tantra, the subtlest mind, the innate clear light mind, is referred to as the natural truth body. This mind is established as being devoid of any independent existence. We have to understand what this innate clear light mind is and use it in our meditation. After the dissolution of all the other elements, from the coarse body, wind energy and so forth, down to the subtlest whitish appearance, reddish increase and blackish near attainment, only the innate clear light mind remains. Read the rest of this entry »

Sua Santità il Dalai Lama: Lamrim breve ed Iniziazione di Avalokiteshvara Jinasagara
Giu 14th, 2022 by admin

Sua Santità il Dalai Lama: Quando diciamo che qualcosa è vuoto, si dice che la stessa cosa che stiamo analizzando è vuota di esistenza intrinseca o auto-natura.

13 giugno 2022. Thekchen Chöling, Dharamsala, HP, India – Questa mattina, 8500 persone provenienti da 56 paesi diversi, tra cui 700 monaci, monache e laici delle comunità Sherabling e Chango che avevano richiesto l’iniziazione, si sono riunite al Tsuglagkhang, il principale Tempio Tibetano, per accogliere Sua Santità il Dalai Lama, che, raggiante di gioia, salutava il pubblico mentre dalla soglia della sua residenza raggiungeva il tempio.

“Oggi Tai Situ Rinpoché è con noi”, ha annunciato dal trono. “Ha richiesto l’iniziazione di Chenrezig Gyalwa Gyatso (Avalokiteshvara Jinasagara). Avalokiteshvara può essere praticato secondo tutte e quattro le classi di tantra, ma Gyalwa Gyatso appartiene al più elevato Yoga Tantra.

Sua Santità si riferì ad Avalokiteshvara come alla divinità suprema della compassione e recitò due strofe in sua lode.

Hrih, estremamente lodato da tutti i Buddha

Hai accumulato tutte le sublimi qualità

A te è stato conferito il nome Chenrezig,

Al sempre compassionevole mi inchino.

Le tue 1000 mani rappresentano i 1000 Monarchi Universali,

I tuoi 1000 occhi rappresentano i 1000 Buddha di questo fortunato eone,

Appari a esseri diversi secondo ciò che li doma meglio,

Rendo omaggio al Venerabile Avalokiteshvara.

“Prima di iniziare i preparativi per l’iniziazione, mi è stato chiesto di dare una lettura deI Punti Abbreviati degli Stadi della Via dell’Illuminazione” https://www.sangye.it/altro/?p=1654#more-1654 di Lama Tsong Khapa https://www.sangye.it/altro/?p=11772, cosa che farò ora, dopo aver recitato il ‘Sutra del cuore'” https://www.sangye.it/altro/?p=6098. Read the rest of this entry »

‘Concise Stages for the Path to Enlightenment’ and Empowerment of Avalokiteshvara Jinasagara
Giu 14th, 2022 by admin

Hia Holiness the Dalai Lama waving to the crowd gathered in the Main Tibetan Temple courtyard as he arrives for the first day of his two day teaching in Dharamsala, HP, India on June 13, 2022. Photo by Tenzin Choejor

June 13, 2022. Thekchen Chöling, Dharamsala, HP, India – This morning, 8500 people from 56 different countries, including 700 monks, nuns and laypeople from the Sherabling and Chango communities who had requested the empowerment, gathered at the Tsuglagkhang, the Main Tibetan Temple, to welcome His Holiness the Dalai Lama. He beamed with joy and waved to members of the public as he walked steadily from the gate to his residence to the temple.

Today, Tai Situ Rinpoché is with us,” he announced from the throne. “He has requested the Chenrezig Gyalwa Gyatso (Avalokiteshvara Jinasagara) empowerment. Avalokiteshvara can be practised according to all four classes of tantra, but Gyalwa Gyatso belongs to Highest Yoga Tantra.”

His Holiness referred to Avalokiteshvara as the supreme deity of compassion and recited a couple of verses in his praise.

Hrih, praised exceedingly by all the Buddhas
You have accumulated all sublime qualities
On you was conferred the name Chenrezig,
To the ever compassionate one I bow down.

Your 1000 hands represent the 1000 Universal Monarchs,
Your 1000 eyes represent the 1000 Buddhas of this fortunate aeon,
You appear to different beings in accordance with what will tame them best,
I pay homage to Venerable Avalokiteshvara.

Before we begin preparations for the empowerment I’ve been asked to give a reading of Jé Tsongkhapa’s ‘Concise Stages of the Path to Enlightenment’, which I’ll do now, after we’ve recited the ‘Heart Sutra’.” Read the rest of this entry »

Sua Santità il Dalai Lama: Iniziazione di Avalokiteshvara II giorno
Giu 4th, 2022 by admin

Sua Santità il Dalai Lama conferisce l’Iniziazione di Avalokiteshvara al Tempio Principale Tibetano a Dharamsala, India, il 2 giugno 2022. Foto di Tenzin Choejor

2 giugno 2022. Thekchen Chöling, Dharamsala, HP, India – “Oggi darò l’effettiva iniziazione di Avalokiteshvara”, ha annunciato Sua Santità il Dalai Lama quando si è seduto sul trono. “Avalokiteshvara è considerato l’incarnazione della compassione di tutti i Buddha. Ed il Tibet è la terra il cui popolo deve essere addestrato. Fin dai tempi dei grandi re del Dharma, i tibetani hanno goduto di un legame speciale con quello che conoscono come Chenrezig”.

Sua Santità ha ripetuto la storia del Kyirong Jowo, la statua di Wati Sangpo che ha fatto installare nel Tempio per tutta la durata della raccolta di Mani mantra. In Tibet c’era una celebre statua di Avalokiteshvara nel Potala, un’altra nel Jokhang, mentre una terza era il Wati Sangpo. Quando il Quinto Dalai Lama intraprese un ritiro di Avalokiteshvara, riunì i tre e sperimentò visioni di divinità che emergevano dal cuore del Wati Sangpo. I monaci di Dzongkar Chödé affermano che si possono vedere diverse espressioni sul suo volto e Sua Santità dice di aver notato che sembra sorridere quando fa preghiere legate alla bodhicitta.

Qualcosa ha spinto Sua Santità a menzionare una filastrocca ripetetitiva quando ai bambini cadono i denti da latte. “Possa non avere i denti come un asino, possa avere i denti come una pecora.” Ha rivelato di non aver perso nessuno dei suoi denti, ma di non avere i denti del giudizio. “Tuttavia, ho saggezza”, ha osservato, “sono un Bhikshu, un monaco pienamente ordinato nella tradizione buddista. Ho ricevuto l’ordinazione da Kyabjé Ling Rinpoché https://www.sangye.it/altro/?p=3159 nel Jokhang di Lhasa.

Ho studiato anche i testi classici. Quando ero giovane, imparai a memoria “l’Ornamento per la chiara realizzazione” e “l’Ingresso nella Via di Mezzo” https://www.sangye.it/altro/?p=3259. Più tardi, ho scoperto quanto siano preziosi la “Saggezza fondamentale della via di mezzo” di Nagarjuna e “Entrare nella via di mezzo” di Chandrakirti”.

Ha riferito di riflettere ogni giorno sulle strofe 34, 35 e 36 del sesto capitolo di “Entrare nella via di mezzo” https://www.sangye.it/altro/?p=3259 e di pensare anche profondamente ai versi di “Entrare nella via di un Bodhisattva” https://www.sangye.it/altro/?cat=15 di Shantideva.

Tutti coloro che soffrono nel mondo lo fanno per il desiderio della propria felicità.

Tutti coloro che sono felici nel mondo lo sono a causa del loro desiderio per la felicità altrui. 8/129

Perché dire di più?

Osserva questa distinzione: tra lo stolto che brama il proprio vantaggio ed il saggio che agisce per il vantaggio degli altri. 8/130 https://www.sangye.it/altro/?p=2418

Procedendo così di felicità in felicità, quale persona pensante si dispererebbe, dopo essere salita sulla carrozza, la mente del risveglio, che elimina ogni stanchezza e fatica? 7/30 https://www.sangye.it/altro/?p=2412 Read the rest of this entry »

His Holiness the Dalai Lama: Avalokiteshvara Empowerment. 2nd Day
Giu 3rd, 2022 by admin

A view of inside the Main Tibetan Temple during the Avalokiteshvara Empowerment on the second day of His Holiness the Dalai Lama’s Teachings for Tibetan Youth in Dharamsala, HP, India on June 2, 2022. Photo by Tenzin Choejor

June 2, 2022. Thekchen Chöling, Dharamsala, HP, India – “Today, I’m going to give the actual empowerment of Avalokiteshvara,” His Holiness the Dalai Lama announced when he had taken his seat on the throne. “Avalokiteshvara is regarded as the embodiment of the compassion of all the Buddhas. And Tibet is the land whose people he is to train. Since the time of the great Dharma Kings, Tibetans have enjoyed a special connection to the one they know as Chenrezig.”

His Holiness repeated the story of the Kyirong Jowo, the Wati Sangpo statue that he has had installed in the Temple for the duration of the collection of Mani mantras. In Tibet there was a celebrated statue of Avalokiteshvara in the Potala, another in the Jokhang, while a third was the Wati Sangpo. When the Fifth Dalai Lama undertook an Avalokiteshvara retreat he brought the three together and experienced visions of deities emerging from the heart of the Wati Sangpo. The monks of Dzongkar Chödé say that different expressions can be seen on its face and His Holiness says he’s noticed that it seems to smile when he’s making prayers related to bodhichitta.

Something prompted His Holiness to mention a rhyme that is repeated when children’s milk teeth fall out. “May I not have teeth like a donkey, may I have teeth like a sheep.” He revealed that he has lost none of his own teeth, but that he had no wisdom-teeth. “However, I have wisdom,” he remarked, “I’m a Bhikshu, a monk fully-ordained in the Buddhist tradition. I received my ordination from Kyabjé Ling Rinpoché in the Jokhang in Lhasa. Read the rest of this entry »

Sua Santità il Dalai Lama: Lode al Sorgere Dipendente e Iniziazione di Avalokiteshvara Thekchen Chöling
Giu 2nd, 2022 by admin

Sua Santità il Dalai Lama parla della statua di Kyirong Jowa nella teca di vetro alle sue spalle durante il primo giorno del suo Insegnamento per i giovani tibetani a Dharamsala, HP, India, il 1° giugno 2022. Foto di Tenzin Choejor

1 giugno 2022. Thekchen Chöling, Dharamsala, HP, India – Questa mattina, il secondo giorno del Saga Dawa, il mese più sacro dell’anno buddista tibetano, Sua Santità il Dalai Lama ha coperto a piedi il percorso dalla soglia della sua residenza fino allo Tsuglagkhang, il principale tempio tibetano, chiaramente apprezzando l’opportunità di entrare in contatto diretto col pubblico, di giovani e meno giovani, di cui circa 9500 affollavano il tempio ed il cortile. Mentre Sua Santità lanciava il suo sguardo sorridente sui volti della folla, immancabilmente le persone gli rispondevano sorridendo.

“Manteniamo una tradizione di conferire insegnamenti a giugno a studenti e bambini tibetani”, ha dichiarato Sua Santità dal trono, “e come parte di questo conferirò un’iniziazione ad Avalokitesvara. Faremo oggi i preliminari e domani l’effettiva iniziazione.

Khyongla Ratö Rinpoché, un mio ottimo amico è recentemente scomparso. Il monastero di Ratö mi ha offerto un mandala e mi ha chiesto di comporre una preghiera per il rapido ritorno di Rinpoché. Oggi il Monastero ha offerto il tè ed il pane che vengono distribuiti qui, nonché offerte in denaro al Sangha”.

Indicando una statua dietro di lui, Sua Santità ha spiegato: “Qui abbiamo la statua conosciuta come Wati Sangpo o Kyirong Jowo. Durante il periodo del Quinto Dalai Lama questa statua ed un’altra simile, i fratelli Avalokiteshvara, furono riunite nel Potala ed il mio predecessore meditava in loro presenza. Read the rest of this entry »

His Holiness the Dalai Lama: In Praise of Dependent Arising & Avalokiteshvara Empowerment
Giu 2nd, 2022 by admin

His Holiness the Dalai Lama speaking on the first day of his Teachings for Tibetan Youth at the Main Tibetan Temple in Dharamsala, HP, India on June 1, 2022. Photo by Tenzin Choejor

June 1, 2022. Thekchen Chöling, Dharamsala, HP, India – This morning, the second day of Saga Dawa, the most sacred month in the Tibetan Buddhist Year, His Holiness the Dalai Lama walked steadily from the gate to his residence to the Tsuglagkhang, the Main Tibetan Temple. He clearly enjoyed the opportunity to make direct contact with members of the public, young and old, approximately 9500 of whom packed the temple and yard. As His Holiness cast his smiling gaze over the faces of the crowd, they invariably smiled in return.

We have a tradition of teaching Tibetan students and school-children in June,” His Holiness declared from the throne, “and as part of that I’m going to give an Avalokiteshvara empowerment. We’ll do the preliminaries today and the actual empowerment tomorrow.

Khyongla Ratö Rinpoché, a very good friend of mine recently passed away. Ratö Monastery offered a mandala to me and requested that I compose a prayer for Rinpoché’s swift return. Today, the Monastery have provided the tea and bread being distributed here, as well as pecuniary offerings to the Sangha.”

Indicating a statue behind him, His Holiness explained, “Here we have the statue known as Wati Sangpo or Kyirong Jowo. During the time of the Fifth Dalai Lama this statue and another one similar to it, the Avalokiteshvara brothers, were brought together in the Potala and my predecessor meditated in their presence.

Monks of Dzongkha Chödé Monastery and members of Chushi Gangdruk were involved in bringing this Kyirong Jowo out of Tibet to Nepal. Eventually it was brought here to Dharamsala and placed in my safe-keeping. I remember that when first saw it, I was filled with happiness. When Dzongkha Chödé Monastery was re-established in South India a question arose about where the statue should stay. I performed a divination that indicated that it would be favourable if it stayed with me. Read the rest of this entry »

»  Substance:WordPress   »  Style:Ahren Ahimsa