SIDEBAR
»
S
I
D
E
B
A
R
«
A Lidia
Gennaio 14th, 2013 by admin

Così ti vogliamo ricordare carissima Lidia (seduta a destra), con questa istantanea scattata al Namgyal Monastery in una pausa degli insegnamenti di Sua Santità il Dalai Lama a Dharamsala abbracciata a Graziella, con Luciano, Luciana, Rita, la Ven. Ghetsul-ma Tenzin Oejung Lobsang Dolma del Monastero di Gaden Jangtse.

Così ti vogliamo ricordare carissima Lidia (in basso a destra), con questa istantanea scattata al Namgyal Monastery in una pausa degli insegnamenti di Sua Santità il Dalai Lama a Dharamsala abbracciata a Graziella, con Luciano, Luciana, Rita, la Ven. Ghetsul-ma Tenzin Oejung Lobsang Dolma del Monastero di Gaden Jangtse.

Venerdì 4 gennaio 2013 Lidia Biasini, Labiasa per i suoi tanti amici, ha lasciato drammaticamente il corpo. Non sappiamo perché l’ha fatto e forse non lo sapremo mai.

Lidia era stata tante volte accanto a noi ascoltando al freddo, sotto la neve, sferzati dal vento e sotto una pioggia incessante, gli insegnamenti di Sua Santità il Dalai Lama a Dharamsala in India. Qui l’avevamo conosciuta e qui sapevamo di trovarla. Non per caso ci trovavamo insieme agli insegnamenti che ascoltavamo pazientemente, prendendo appunti, che poi pubblicavamo qui sul nostro sito web. Lidia apprezzava moltissimo il nostro progetto Free Dalai Lama’s Teachingss di mettere gratuitamente a disposizione di tutti sul web gli insegnamenti di Sua Santità. E noi, pur non essendo partiti insieme, ci cercavamo a vicenda. Poi andavamo a mangiare insieme, e qui Lidia ci dava tutti i suoi consigli di arte culinaria. Ma quello che davvero di lei ci trascinava ancor più, era la gran fede che Lidia aveva nei Maestri, era una vera entusiasta del Dharma, che come dicevamo spesso, è la vera medicina.Eravamo molto contagiati dalla sua genuina gentilezza che non chiedeva d’essere contraccambiata e dalla sua enorme attenzione e premura verso gli altri, verso tutti, tanto da compiere dei grandi gesti di solidarietà così meravigliosi da rendersi davvero indimenticabili. Doveva recentemente venire con noi a Mundgod in Sud India per ascoltare con noi gli insegnamenti di Sua Santità il Dalai Lama sui 18 Grandi Trattati sul Sentiero Graduale per l’Illuminazione, ma poi ha rinunciato a questo pellegrinaggio di grande ricchezza spirituale per stare vicino al suo compagno cui era stata diagnosticata una grave malattia.Ed eravamo a Sarnath ad ascoltare Sua Santità quando Valentino Giacomin ci ha dato la triste notizia.

A noi, Lidia, sei mancata e ci mancherai ancor di più.

Ora un’infinità di amici pregano per te perché i tuoi desideri di Dharma si realizzino. Perché Sua Santità e tutti i Santi Maestri ti guidino in una felice nuova vita nel dharma.

Il ven. Alak Rinpoce, con cui aveva una particolare connessione, ha detto: “Pregherò per lei. Non preoccupatevi, potete pregare per Lidia recitando il mantra di Cenresig e quello di Vajrasattva. Possiamo offrire delle puja qui al monastero di Sera Je dove mi trovo in questo momento”

Recitiamo, per aiutare Lidia, il Mantra OM MANI PADME HUM anche da parte di chi non è Buddista e proponiamo a chi desidera lasciare un segno tangibile a ricordo di Lidia di sostenere la Scuola del Progetto Alice Universal Education onlus fondata a Sarnath ed a Bodhgaya in India proprio dal suo amico da Valentino Giacomin http://www.aliceproject.org/, che Lidia apprezzava moltissimo e che Sua Santità il Dalai Lama, visitando recentemente la scuola http://www.sangye.it/dalailamanews/?p=6617 ha definito: “Wonderful, wonderful”.


Comments are closed

»  Substance:WordPress   »  Style:Ahren Ahimsa