Ghesce Tenzin Tenphel: La saggezza che realizza la vacuità ed il sorgere dipendente

Insegnamenti del Ven. Ghesce Tenzin Tenphel al Centro Studi Tibetani Sangye Cioeling di Sondrio il 3 – 4 dicembre 2016 sul tema “La saggezza che realizza la vacuità ed il sorgere dipendente”. Appunti ed editing del Dott. Luciano Villa, revisione di Graziella Romania nell’ambito del Progetto Free Dharma Teachings, per il beneficio di tutti gli Continue reading →

Ghesce Tenzin Tenphel: Vacuità e sorgere dipendente

Insegnamenti del Venerabile Lama Ghesce Tenzin Tenphel all’Istituto Lama Tzong Khapa a Pomaia PI, dal 07 al 09 settembre 2012, sul tema “Apparenza e realtà: la saggezza della vacuità e del sorgere dipendente”. Appunti ed editing del Dott. Luciano Villa, revisione di Graziella Romania, Daniela Razeto, Francesca Villa e dell’Ing. Alessandro Tenzin Villa nell’ambito del Continue reading →

Lama Tzong Khapa: Lode al sorgere dipendente

Lode del sorgere dipendente, chiamata il cuore delle buone spiegazioni. Una lode al Maestro insuperabile, il Buddha Bhagavan, in considerazione del suo insegnamento del profondo sorgere dipendente. Di Lama Tzong Khapa Dal Mala-Madhyamaka-karika [Trattato in versi sulla Via di Mezzo, di Nagarjuna]: Mi prostro alle sante parole Del perfetto Buddha, Che insegnano il sorgere dipendente Continue reading →

Ven. Kensur Jampa Tegchok: Originazione dipendente e vacuità.

Ven. Kensur Jampa Tegchok: Quando diciamo che ciascun singolo fenomeno ha la sua propria entità, la sua propria natura, questa è la natura che è stabilita in dipendenza, nominalmente, sulla base dell’essere un sorgere dipendente, e così via. Ven. Kensur Jampa Tegchok: Originazione dipendente e vacuità. Quando parliamo di esseri senzienti ordinari immaturi si tratta Continue reading →

I dodici anelli dell’origine dipendente

I dodici anelli dell’origine dipendente Alexander Berzin, Morelia, Messico, 2-4 giugno 2000. Traduzione italiana a cura di Francesca Paoletti. Primo giorno: inconsapevolezza Introduzione I dodici anelli dell’origine dipendente (rten-‘brel yan-lag bcu-gnyis) descrivono il meccanismo della rinascita. La rinascita riguarda la continuità della mente.Quando nel Buddhismo parliamo della mente, non stiamo parlando di una specie di Continue reading →

Chandrakirti: Il Commentario al Supplemento di Madyamika o alla “Via di Mezzo”

Chandrakirti: Il Commentario al Supplemento di Madyamika Nella lingua indiana: Madhyamakavatara bhashyam nama In tibetano: dbu ma la ’jug pa’i bshad pa zhes bya ba In italiano: Commentario al ‘Supplemento alla “Via di Mezzo”’ Omaggio al giovane Arya Manjushri. Poiché il Trattato sulla Via di Mezzo (Madhyamakashastra) è ciò che deve essere supplementato e, dal Continue reading →

Ven. Ghesce Ciampa Ghelek: Mahamudra.

Commentario del testo di Panchen Losang Chokyi Gyeltzen: Il Sentiero Principale dei Vittoriosi. Un testo radice per la preziosa tradizione Gelug / Kargyu del Mahamudra https://www.sangye.it/altro/?p=10138, conferito dal Ven. Ghesce Ciampa Ghelek al Centro Ritiri Vajrayogini dal 14 al 16.07.17 a San Cipriano di Serra Riccò (Genova). Traduzione dal tibetano di Sherab Sherpa. Appunti non Continue reading →

Ven Gheshe Jampa Gelek: La luce dell’illuminazione e Tong Len

Ven Gheshe Jampa Gelek: La luce dell’illuminazione e Tong Len  Insegnamenti del Ven. Gheshe Jampa Gelek al Centro Studi Tibetani “Tara Bianca” di Genova dal 15 al 17 giugno 2018 sul tema: La luce dell’illuminazione e Tong Leng”. Appunti ed editing del Dott. Luciano Villa nell’ambito del Progetto Free Dharma Teachings, per il beneficio di tutti Continue reading →

Ven. Ghesce Tenzin Tenphel: Gli otto Dharma mondani

Ven. Ghesce Tenzin Tenphel: Gli otto Dharma mondani: sconfiggere le preoccupazioni La cosa importante da fare, all’inizio, è sempre quella di generare una motivazione positiva, e questo vale in particolare, e soprattutto, quando insegniamo il Dharma oppure ascoltiamo il Dharma. Insomma, quando compiamo questo tipo di attività è fondamentale la motivazione. E, in realtà, sarebbe Continue reading →

Ven. Ghesce Tenzin Tenphel: L’addestramento mentale.

Insegnamenti del Ven. Ghesce Tenzin Tenphel al Centro Studi Tibetani Sangye Cioeling di Sondrio, il cui nome è stato conferito da Sua Santità il Dalai Lama, il 12 e 13 marzo 2016 sul tema “L’addestramento mentale, come affrontare i problemi con serenità.” 11° incontro del Programma “Alla Scoperta del Buddhismo”. Appunti ed editing del Dott. Continue reading →

1.4 Lama Tzong Khapa: I Grandi Stadi del Sentiero, Lam Rim Cen Mo

1.4 Lama Tzong Khapa: Il Grande Trattato sugli Stadi del Sentiero dell’Illuminazione, Lam Rim Cen Mo. Primo Volume. II Ed. a cura della traduttrice Ven. Tenzin Oejung, Dharamsala, India 2016. Capitolo 11 Prendere Rifugio nei Tre Gioielli. Capitolo 12 I Precetti del Rifugio. Capitolo 13 Le caratteristiche generali del Karma. Capitolo 14 Le varietà del Karma. Capitolo 11 PRENDERE RIFUGIO Continue reading →

1.5 Lama Tzong Khapa: I Grandi Stadi del Sentiero, Lam Rim Cen Mo

1.5 Lama Tzong Khapa: Il Grande Trattato sugli Stadi del Sentiero dell’Illuminazione, Lam Rim Cen Mo. Primo Volume. II Ed. a cura della traduttrice Ven. Tenzin Oejung, Dharamsala, India 2016. Capitolo 15 Coltivare il comportamento etico. Capitolo 16 L’attitudine di una persona dalla capacità ridotta. Capitolo 17 Gli otto tipi di sofferenza. Capitolo 18 I sei tipi Continue reading →

1.6 Lama Tzong Khapa: I Grandi Stadi del Sentiero, Lam Rim Cen Mo

1.6 Lama Tzong Khapa: Il Grande Trattato sugli Stadi del Sentiero dell’Illuminazione, Lam Rim Cen Mo. Primo volume. II Ed. a cura della traduttrice Ven. Tenzin Oejung, Dharamsala, India 2016. Capitolo 20 L’origine della sofferenza. Capitolo 21 I dodici fattori del sorgere dipendente. Capitolo 22 L’attitudine di una persona dalle medie capacità. capitolo 23 Accertare la natura del Continue reading →

2.2 Lama Tzong Khapa: I Grandi Stadi del Sentiero, Lam Rim Cen Mo

2.2 Lama Tzong Khapa: Il Grande Trattato sugli Stadi del Sentiero dell’Illuminazione, Lam Rim Cen Mo. Secondo volume. II Ed. a cura della traduttrice Ven. Tenzin Oejung, Dharamsala, India 2016. Capitolo 7 Una introduzione alle sei perfezioni. Capitolo 8 L’addestramento nel Mahayana: precetti e perfezioni. Capitolo 9 La perfezione della generosità. Capitolo 10 Come dare. Continue reading →

3.1 Lama Tzong Khapa: I Grandi Stadi del Sentiero, Lam Rim Cen Mo

3.1 Lama Tzong Khapa: Il Grande Trattato sugli Stadi del Sentiero dell’Illuminazione, Lam Rim Cen Mo. Terzo volume. II Ed. a cura della traduttrice Ven. Tenzin Oejung, Dharamsala, India 2016. Capitolo 1 Serenità e visione profonda (insight). Capitolo 2 Preparare la serenità meditativa. Capitolo 3 Focalizzare la mente. Capitolo 4 Come comportarsi con la mollezza Continue reading →

3.2 Lama Tzong Khapa: I Grandi Stadi del Sentiero, Lam Rim Cen Mo

3.2 Lama Tzong Khapa: Il Grande Trattato sugli Stadi del Sentiero dell’Illuminazione, Lam Rim Cen Mo. Terzo volume. II Ed. a cura della traduttrice Ven. Tenzin Oejung, Dharamsala, India 2016. Capitolo 6 La serenità come parte del sentiero. Capitolo 7 Perché è necessaria la visione profonda (insight). Capitolo 8 Fare affidamento su sorgenti definitive. Capitolo Continue reading →

3.3 Lama Tzong Khapa: I Grandi Stadi del Sentiero, Lam Rim Cen Mo

3.3 Lama Tzong Khapa: Il Grande Trattato sugli Stadi del Sentiero dell’Illuminazione, Lam Rim Cen Mo. Terzo volume. II Ed. a cura della traduttrice Ven. Tenzin Oejung, Dharamsala, India 2016. Capitolo 14 L’esistenza convenzionale. Capitolo 15 La produzione non è confutata . Capitolo 16 Non negare abbastanza. Capitolo 17 L’effettivo oggetto da negare. 18 Interpretazioni Continue reading →

3.4 Lama Tzong Khapa: I Grandi Stadi del Sentiero, Lam Rim Cen Mo

3.4 Lama Tzong Khapa: Il Grande Trattato sugli Stadi del Sentiero dell’Illuminazione, Lam Rim Cen Mo. Terzo volume. II Ed. a cura della traduttrice Ven. Tenzin Oejung, Dharamsala, India 2016. Capitolo 19 Confutare le interpretazioni errate della distinzione tra svatantrika e prasangika. Capitolo 20 La nostra interpretazione della distinzione svatantrika/prasangika. Capitolo 21 La nostra critica Continue reading →

3.5 Lama Tzong Khapa: I Grandi Stadi del Sentiero, Lam Rim Cen Mo

3.5 Lama Tzong Khapa: Il Grande Trattato sugli Stadi del Sentiero dell’Illuminazione, Lam Rim Cen Mo. Terzo volume. II Ed. a cura della traduttrice Ven. Tenzin Oejung, Dharamsala, India 2016. Capitolo 24 Gli oggetti mancano di natura intrinseca. Capitolo 25 La visione profonda [insight] richiede analisi. Capitolo 26 Unire insight (visione penetrante intuitiva) e serenità. Capitolo 27 Sommario e Continue reading →

Le quattro conseguenze assurde

Le quattro conseguenze assurde Durante gli insegnamenti sul Sutra del Cuore del 5-6-7 gennaio 2021, su richiesta dei buddhisti coreani, Sua Santità il Dalai Lama ha fatto riferimento ai quattro ragionamenti speciali. Fabrizio Pallotti (senior traduttore ILTK Manjusri Lotsawa/FPMT e traduttore italiano ufficiale di Sua Santità il Dalai Lama) ha condiviso gentilmente questi passaggi tratti Continue reading →

Kandro Rinpoche Tzerigma: Il Canto Struggente di Lama Vajradhara e Arya Tara

Kandro Rinpoche Tzerigma: Il Canto Struggente del Ricordo di Lama Vajradhara e Arya Tara Inseparabili Che meraviglia! Sei bellissima e affascinante: Mi rivolgo a te che sei la natura ultima di tutti i lignaggi. Completamente felice, tieni il loto e dai rifugio: Mi rivolgo a te, apparenza e vacuità, TARE liberatrice. Grande beatitudine, Madre dei Continue reading →

Ven. Dagri Rinpoche: Commentario a La Saggezza Fondamentale di Nagarjuna

Ven. Dagri Rinpoche: Commentario dei Capitoli 18, 22, 24, 26 della Saggezza Fondamentale di Nagarjuna. Istituto Lama Tzong Khapa, Pomaia, PI 14 -18.11.15, traduzione dal tibetano di Fabrizio Pallotti. Appunti ed editing del Dr. Luciano Villa, revisione di Graziella Romania, nell’ambito del Progetto Free Dharma Teachings per beneficiare tutti gli esseri senzienti, ci scusiamo per Continue reading →

Ven. Ghesce Tenzin Tenphel: La Pazienza.

Insegnamenti del Ven. Ghesce Tenzin Tenphel il 4-5/08/2018 al Centro “Tara Bianca” di Genova sul tema: La Pazienza dal sesto capitolo del Bodhisattvachariavatara di Shantideva. Appunti non revisionati del Dr. Luciano Villa nell’ambito del Progetto “Free Dharma Teachings” per il beneficio di tutti gli esseri senzienti. Ven. Ghesce Tenzin Tenphel Generiamo la corretta motivazione di Continue reading →

4 – Gocce nell’Oceano “I numeri del Dharma”

QUATTRO 4.1. Quattro nobili verità Esistenza della sofferenza Origine della sofferenza Fine della sofferenza Sentiero per eliminare la sofferenza 4.2. Quattro poteri opponenti (CB 49) Riconoscere l’effetto negativo delle azioni non virtuose e pentirsi di quelle compiute. Determinarsi a non commetterle più in futuro. Si utilizza la forza dell’oggetto (fare offerte e chiedere benedizioni). Si Continue reading →

Il Sentiero Principale dei Vittoriosi

Il Sentiero Principale dei Vittoriosi Un testo radice per la preziosa tradizione Gelug/Kagyu del Mahamudra. Panchen Losang Chökyi Gyeltsen (1567-1662) Qui, come spiegazione delle istruzioni sul mahamudra secondo la tradizione degli esseri santi che sono dotti (pandita) e realizzati (siddha), vi sono tre linee-guida: attività per entrare nella composizione. spiegazione effettiva delle istruzioni composte, dedica della virtù Continue reading →

Malintesi comuni sul Buddhismo

Malintesi comuni sul Buddhismo Alexander Berzin, Berlino, Germania, Novembre 2010. Traduzione italiana a cura di Benedetta Lanza Mi è stato chiesto di parlare di alcuni dei malintesi comuni sul Buddhismo. Essi sono di vario tipo e sorgono per molte ragioni differenti. Alcuni sono specifici di una determinata cultura, sia occidentale che asiatica, o di altre Continue reading →

4 Darmaraksita: La ruota delle armi taglienti.

4° Parte, Darmaraksita: La ruota delle armi taglienti. Tradotto dal tibetano in Inglese da Alexander Berzin e Sharpa Tulku, insieme a Jonathan Landaw e Khamlung Tulku, sulla base di una spiegazione orale da Ghesce Ngawang Dhargyey, 1973. Tradotto in Italiano da Aliberth Meng. 90 – 111 La ruota delle armi taglienti 90) Non siamo mai Continue reading →

Lama Zopa: Rendere significativo ciò che possedete.

Lama Zopa Rinpoche: Rendere significativo ciò che possedete. Avete trascorso nove mesi nel ventre di vostra madre ed ella ha sperimentato un incredibile dolore alla vostra nascita. Poi, per così tanti anni, i vostri genitori hanno sacrificato la loro vita e si sono preoccupati di voi. Quando non eravate obbedienti, si arrabbiavano e vi picchiavano Continue reading →

Alexander A. Berzin: La trasformazione di sé stessi attraverso gli stadi graduali del Lam-rim

Dr. Alexander Berzin: La trasformazione di sé stessi attraverso gli stadi graduali del Lam-rim Gli insegnamenti tradizionali tibetani di lam-rim presentano metodi dettagliati per ottenere obiettivi spirituali via via più avanzati: rinascite migliori, la liberazione dalla rinascita, e la piena illuminazione. Qui prenderemo in considerazione l’ampia portata degli insegnamenti di lam-rim, iniziando con una spiegazione del Continue reading →

Ven. Ling Rinpoche: Insegnamenti sul “Lam Rim Chen Mo”

Insegnamenti Ven. Kyabje Yongzin Ling Rinpoche dal 10 al 17.05.18 all’Istituto Lama Tzong Khapa di Pomaia (PI) sul “Lam Rim Chen Mo” il Grande Trattato sugli Stadi del Sentiero per l’Illuminazione di Lama Tzong Khapa. Appunti del Dott. Luciano Villa, nell’ambito del Progetto Free Dharma Teachings per il beneficio di tutti gli esseri senzienti. Ci scusiamo per qualsiasi errore Continue reading →

Nagarjuna: Commentario sulla Mente dell’Illuminazione

Un commentario sulla Mente dell’Illuminazione Bodhicittavivarana di Arya Nagarjuna Omaggio al glorioso Vajrasattva. E stato insegnato: “Poiché tutti i fenomeni sono uguali nella loro mancanza del sé, la nostra mente priva di qualsiasi esistenza vera, completamente libera da soggetto ed oggetto [rispetto agli] aggregati, elementi e sorgenti di percezione, è dall’inizio non prodotta e vuota Continue reading →

Preghiera per il veloce ritorno di Ghesce Ciampa Ghiatso

Preghiera per il veloce ritorno di Ghesce Ciampa Ghiatso di Kyabje Lama Zopa Rinpoce Una preghiera, scritta velocemente, per la reincarnazione dell’eccelso amico virtuoso Ghesce Ciampa Ghiatso, ricco delle qualità dell’essere erudito, puro e di buon cuore: il Suono Melodioso del Grande Tamburo del Deva che Risuona Addolorato. Sebbene esistano innumerevoli buddha e bodhisattva, il Continue reading →

Il Sutra della Luce Dorata: cap. 11-20

Capitolo XI Conoscenza Perfetta Allora Conoscenza Perfetta, il grande generale degli yaksa, con altri ventotto grandi generali, si levò dal suo seggio, dispose la sua veste superiore su di una spalla, poggiò al suolo il ginocchio destro e, giungendo le mani in preghiera verso il Bhagavan, si rivolse a lui in questo modo:

Vimalakirti Nirdesa Sutra

IL VIMALAKIRTI NIRDESA SUTRA: Capitoli 1 – 2 Vimalakirti Nirdesa o Vaishali Sutra tradotto da Robert Thurman e in Italiano da Aliberth (A.Mengoni) che si ringraziano per la loro grande gentilezza. Capitoli: 1. Purificazione del Campo di Buddha 2. Inconcepibile Abilità nella Tecnica di Liberazione 3. La Riluttanza dei Discepoli nel Visitare Vimalakirti 4. La Continue reading →

Lama Tzong Khapa: L’essenza delle buone esposizioni

Lama Tzong Khapa: L’essenza delle buone esposizioni o L’essenza delle buone spiegazioni.  La lode a Buddha Shakyamuni per i suoi Insegnamenti sulla Interdipendenza dei fenomeni. Mi prostro a Guru Manjughosha! Io prego il Buddha perfetto, il Supremo Filosofo, Colui che ci ha insegnato l’interdipendenza di ogni fenomeno; libero da ogni (reale) inizio o fine, oltre i Continue reading →

3 Ghesce Ciampa Ghiatso: Conversazione fra l’Amore e la Collera.

Ven. Ghesce Ciampa Ghiatso: L’amore come antidoto alla collera L’amore è quell’attitudine mentale che desidera la felicità e la causa della felicità per tutti gli esseri senzienti. Tutti vorrebbero essere felici e, del pari, nessuno vuole soffrire. Anche insetti piccolissimi, come le formiche, se avvertono il pericolo scappano e, al contrario, quando trovano del cibo Continue reading →

Lama Zopa: Riconoscere l’oggetto di negazione

Ven. Lama Thubten Zopa Rinpoce: Riconoscere l’oggetto di negazione Per il gentile guru convenzionale Buddha Shakyamuni, lo scopo di apparire in questo mondo era quello di rivelare le quattro nobili verità, il fondamento del Buddha-Dharma, e il sentiero mahayana, sia dei sutra che dei tantra – i mezzi per liberare gli esseri senzienti dall’oceano delle Continue reading →

Lama Tzong Khapa: L’oceano Dei Ragionamenti

Je Rinpoche Tzong Khapa: L’oceano Dei Ragionamenti Capitolo 26: L’analisi delle Dodici Diramazioni dell’Esistenza o Dodici Anelli dell’Origine Dipendente Se si rimane nel samsara o se ci si libera dal samsara dipende dal realizzare o meno il sorgere dipendente: La spiegazione del capitolo. “Tutto ciò che sorge per relazione dipendente è spiegato come vacuità.” Qualcuno Continue reading →

Chandrakirti: Supplemento alla Via di Mezzo, Madhyamakavatara

Chandrakirti: Supplemento alla Via di Mezzo, Ingresso nella Via di Mezzo, Introduzione alla Via di Mezzo’, Madhyamakavatara LA PRIMA GENERAZIONE DELLA MENTE Nella lingua indiana: Madhyamakavataranama In tibetano: dbu ma la ’jug pa zhes bya ba [In italiano: Supplemento alla “Via di Mezzo”] Omaggio al giovanile Manjushri. [1.1] Gli uditori e i mediani che realizzano Continue reading →

Ghesce Giampa Ghiatso: Quattro consapevolezze 5

Ghesce Ciampa Ghiatso: Talvolta la nostra mente vaga ovunque. Cerchiamo invece di mantenerla in uno stato naturale. Cerchiamo di non farla vagare. Dobbiamo sempre cercare di mantenere la consapevolezza. Ogni tanto sorge il suo contrario, la dimenticanza, ma dovremmo invece mantenere consapevolezza. Qualunque cosa facciamo dobbiamo sempre cercare di mantenere consapevolezza. Insegnamenti del Ven. Ghesce Continue reading →

1 Ghesce Giampa Ghiatso “I Tre Aspetti Principali del sentiero”

Ghesce Giampa Ghiatso Rinpoce: Insegnamenti sul testo di Lama Tzong Khapa “I Tre Aspetti Principali del sentiero” Prima parte. Leggi il testo radice https://www.sangye.it/altro/?p=489 Centro ScenPhen GiamTse Ling, Parma, 23/25 aprile 2004. Traduzione dall’inglese del Ven. monaco Losan Tarcin (Lorenzo Rossello). Ghesce Giampa Ghiatso Per prima cosa vi dico buona sera. Ora cerco di dirvi Continue reading →

2 Ghesce Giampa Ghiatso “I Tre Aspetti Principali del sentiero”

Ghesce Giampa Ghiatso Rinpoce: Insegnamenti al Centro ScenPhen GiamTse Ling, Parma, 23/25 apr sul testo di Lama Tzong Khapa “I Tre Aspetti Principali del sentiero”, seconda parte.  Leggi il testo radice https://www.sangye.it/altro/?p=489 . Cosa significa esistenza ciclica? Ciclico si riferisce al ripetersi in un ciclo. L’esistenza ciclica può essere presa in considerazione sulla base dei Continue reading →

Ghesce Ciampa Ghiatso: Riflessioni sugli stadi del sentiero 2

Ghesce Ciampa Ghiatso RIFLESSIONI SUGLI STADI DEL SENTIERO Insegnamenti conferiti dal ven. Ghesce Ciampa Ghiatso presso l’Istituto Lama Tzong Khapa nel 1998. MORTE E IMPERMANENZA La meditazione sulla morte e l’impermanenza si svolge in nove punti; tre sono i punti radice e da ciascuno di essi si sviluppano tre ulteriori ragionamenti: a. la morte è Continue reading →

Tulku Ghiatso: Powa, la trasferenza della coscienza

Ven. Tulku Ghiatso: Powa, la trasferenza della coscienza nella Terra Pura di Amitabha Per ricevere questi insegnamenti della dottrina profonda dovremmo generare una corretta motivazione, cioè prendere rifugio e sviluppare l’attitudine di bodhicitta, o mente dell’illuminazione. Lama Tzong Khapa insegna che tutti gli aspetti contenuti nelle grandi scritture del Dharma di Buddha che costituiscono il Continue reading →

I punti principali riguardo il karma

Breve presentazione dei punti principali riguardo il karma Alexander Berzin, Berlino, Germania, 28 Marzo 2001. Traduzione italiana a cura di Francesca Paoletti. Il karma e le quattro nobili verità Questa sera parleremo del karma. Questo è un argomento centrale nel Buddhismo. Possiamo vederne l’importanza osservando come esso si inserisce nel contesto delle quattro nobili verità, Continue reading →

Ghesce Ciampa Ghiatso: Gli otto dharma mondani 5

Insegnamenti conferiti dal ven. Ghesce Ciampa Ghiatso su COME SCONFIGGERE LE ‘OTTO PREOCCUPAZIONI MONDANE’ presso il Centro Studi Cenresig di Bologna nel novembre 1985. Ven. Ghesce Ciampa Ghiatso: La vacuità sottile della persona Abbiamo esaminato la vacuità grossolana della persona, ora vedremo quella sottile. L’individuo è vuoto di un’esistenza autosufficiente e sostanziale. Per riconoscere qualcuno Continue reading →

A. Berzin: Affrontare i comportamenti violenti di maestri spirituali

Dr. Alexander Berzin: Affrontare i comportamenti violenti di maestri spirituali I comportamenti non etici, violenti, di maestri spirituali, compresi i cosiddetti “maestri tantrici”, non possono essere mai giustificati, condonati o tollerati. Con compassione e interesse per gli effetti disastrosi su tutte le persone coinvolte, i comportamenti violenti devono essere affrontati direttamente e devono terminare per Continue reading →

Lama Zopa Rinpoce: Vivere con la Bodhicitta.

VIVERE CON LA BODHICITTA di Lama Zopa Rinpoce Lama Atisha ricevette un consiglio dalle statue di Bodhgaya: la via più veloce per ottenere l’illuminazione è quella di praticare la bodhicitta. Esercitare la mente nel buon cuore ultimo, la bodhicitta, è inoltre il miglior modo per una purificazione veloce ed estesa dei karma negativi e per un Continue reading →

Introduzione alla vacuità

Introduzione alla vacuità e alla designazione mentale Alexander Berzin, Berlino, Germania, 14 Febbraio, 2000. Traduzione italiana a cura di Francesca Paoletti. Inconsapevolezza Buddha ha dato insegnamenti in termini delle quattro nobili verità.Queste verità sono quattro fatti che vengono visti come veri da qualsiasi essere altamente realizzato o arya. Fondamentalmente, esse affermano che: Tutti affrontiamo problemi Continue reading →

Ghesce Ciampa Ghiatso: Le otto stanze dell’addestramento mentale 4

Insegnamenti sul testo “Le otto stanze dell’addestramento mentale” di Langri Tangpa Dorje Senghe, vedi https://www.sangye.it/altro/?p=27, conferiti dal ven. Ghesce Ciampa Ghiatso presso l’Istituto Lama Tzong Khapa, Pomaia, PI, nel settembre 1995. Trascrizione di Ivan Zerlotti e Francesco La Rocca, Revisione Edizioni JTK. Ghesce Ciampa Ghiatso: Esaminare il nostro comportamento Al tempo del Buddha precedente a Continue reading →

Meditazione sulla vacuità

Dr. Alexander Berzin: Meditazione sulla vacuità Identificare il falso “io” La continuità dell’“io” convenzionale Secondo la tradizione buddhista indo-tibetana, abbiamo un “io” convenzionale, e in realtà esso è un’astrazione: consiste in un’imputazione sul flusso di continuità, in continuo cambiamento, dei cinque fattori aggregati che costituiscono ogni momento della nostra esperienza soggettiva individuale. Questo “io” convenzionale è Continue reading →

Ven. Ghesce Dorje Wanciuk: I Tre Aspetti Principali del Sentiero

Insegnamenti del Ven. Ghesce Dorje Wanciuk al Centro buddhista Rimé Cenresig di Robbiate il 1 novembre 2014 sul testo: “ I Tre Aspetti Principali del Sentiero” di Lama Tzong Khapa. Appunti ed editing del Dott. Luciano Villa, revisione di Graziella Romania nell’ambito del Progetto Free Dharma Teachings, per il beneficio di tutti gli esseri senzienti. Continue reading →

Pratityasamutpada di Nagarjuna

La dottrina fondamentale del ’Pratityasamutpada’ di Nagarjuna; di Ewing Chinn  (Trinity University, Dipartimento di Filosofia Orientale) Gennaio 2001. Vol. 51, Iss. 1;  pg. 54, 19 pgs. Nagarjuna contende che la dottrina del Pratityasamutpada (originazione dipendente), propriamente compresa, costituisca la base filosofica per il rifiutare ed evitare tutte le teorie e concetti metafisici (incluso quello della causalità). La similare Continue reading →

Alexander Berzin: L’importanza di tenere gli occhi aperti

Alexander Berzin, Monaco, Germania, giugno 1996 Traduzione italiana a cura di Benedetta Lanza Prima sessione: abbattere i muri Introduzione Questo fine settimana mi è stato chiesto di parlare di un argomento che non è facile da definire: “Affrontare le fantasie sul Buddhismo” oppure “Affrontare il Buddhismo con un atteggiamento realistico” o forse “Affrontare il Buddhismo con i Continue reading →

Lama Zopa Rinpoce: Commentario a L’Offerta Bruciante a Dorje Khadro

Lama Zopa Rinpoce: Commentario a L’Offerta Bruciante a Dorje Khadro Una pratica per purificare il karma negativo e le oscurazioni Questi significati che illustrerò sono punti estremamente importanti e insegnamenti tantrici molto segreti. Ma se chi ascolta ha fede e l’intenzione di ricevere le iniziazioni e praticare, allora anche se ora non ha l’iniziazione, può Continue reading →

Khensur Ciampa Thegchog, Commentario al testo di Je Tzong Khapa: L’Essenza delle Buone Spiegazioni

Khensur Ciampa Thegchog, Commentario al testo di Je Tzong Khapa: L’Essenza delle Buone Spiegazioni. Proprio come la desideriamo noi, tutti gli esseri desiderano la felicità; e proprio come non la vogliamo noi, tutti gli esseri non vogliono la sofferenza. Ebbene, gli insegnamenti di Buddha contengono i metodi per eliminare la sofferenza e stabilire definitivamente la Continue reading →

Ven. Khensur Ciampa Thegchog: Insegnamenti sulla vacuità

Ven. Khensur Ciampa Thegchog: Insegnamenti sulla vacuità tratti dall’esperienza. Sviluppare la motivazione corretta. Perché meditare sulla vacuità. La realizzazione della vacuità recide la sofferenza alla radice. Differenti livelli di sorgere dipendente. Il sorgere dipendente dei fenomeni permanenti. Come la concezione di una vera esistenza genera attaccamento ed odio. Come la concezione di un’esistenza intrinseca conduce Continue reading →

Astrologia tibetano-mongola e karma

Astrologia tibetano-mongola e karma Alexander Berzin, Monaco, Germania, 13 giugno 1996. Traduzione italiana a cura di Valentina Tamiazzo I benefici di conoscere l’astrologia In un contesto buddhista, quando riaffermiamo la nostra motivazione all’inizio di una lezione, sottolineiamo sempre come il nostro obbiettivo nell’ascolto sia quello di imparare qualche cosa che possa aiutarci nella vita. Nello Continue reading →

Ven. Ghesce Yesce Tobten: Commentario al Bodhisattvacharyavatara di Shantideva

Ven. Ghesce Yesce Tobden: Commentario al Bodhisattvacharyavatara di Shantideva (Chiara Luce Edizioni – 2014, 4° Ed.) Prefazione di Sua Santità il XIV Dalai Lama, per la 2° Edizione del Commentario Il Bodhisattvacharyavatara è stato composto dal famoso erudito indiano Shantideva, riconosciuto da tutte le scuole buddhiste in Tibet come uno dei maestri più degni di Continue reading →

Ven. Ghesce Tenzin Tenphel: Le 37 Pratiche dei Bodhisattva, conclusione

Ven. Ghesce Tenzin Tenphel: conclusione del commentario basato sul testo di Gyalsey Thokme Sangpo: “Le 37 Pratiche dei figli dei vittoriosi o le 37 Pratiche dei Bodhisattva”, conferito dal 15 al 22 agosto 2021 all’Istituto Lama Tzongkapa, Pomaia, PI. Traduzione dal tibetano di Rita Trento. Ven. Ghesce Tenzin Tenphel – 15 Agosto 2021. Sebbene questo Continue reading →

Ven. Ghesce Tenzin Tenphel “Come praticare il puro Dharma”

Insegnamenti del Ven. Ghesce Tenzin Tenphel “Come praticare il puro Dharma” all’Istituto Lama Tzong Khapa, Pomaia, Pi, 22-25/07/2021 basati sul testo di Gyalsey Thokme Sangpo: “Le 37 Pratiche dei figli dei vittoriosi o le 37 Pratiche dei Bodhisattva”. Appunti ed editing del Dott. Luciano Villa, revisione di Graziella Romania e Daniela Razeto nell’ambito del Progetto Continue reading →

Ven. Kensur Rinpoche: Commentario sul “Nyur Lam”, il Sentiero Rapido Lam Rim o Sentiero Graduale del Risveglio del 5° Panchen Lama Lobsang Yeshe

Commentario sul “Nyur Lam”, il Sentiero Rapido Lam Rim o Sentiero Graduale del Risveglio del Quinto Panchen Lama Lobsang Yeshe (1663–1737) conferito nel luglio 1986 all’Istituto Vajra Yoghini in Francia dal Ven. Gyudmed Kensur Rinpoche Ghesce Lharampa Sonam Gyaltsen. Gyudmed Khensur Rinpoche Sonam Gyaltsen – Introduzione L’istituto mi ha richiesto di dare un insegnamento sulla via progressiva che Continue reading →

Ven. Lama Ghesce Tenzin Tenphel: Confessare le Negatività

Commentario del Ven. Lama Ghesce Tenzin Tenphel su “Confessare le Negatività”, Secondo Capitolo del  Bodhisattvacharyavatara o Guida allo Stile di Vita del Bodhisattva di Shantideva 21-22 ottobre 2017, al Centro Studi Tibetani Sangye Cioeling di Sondrio, il cui nome è stato conferito da Sua Santità il Dalai Lama. Appunti ed editing del Dott. Luciano Villa, revisione di Graziella Continue reading →

Ven. Lama Gheshe Tenzin Tenphel: L’amorevole gentilezza, la Bodhicitta.

Commentario al Terzo Capitolo del Bodhisattvacharyavatara o Guida allo Stile di Vita del Bodhisattva di Shantideva al Centro Studi Tibetani Sangye Cioeling di Sondrio, 28-29 aprile 2018. Appunti ed editing del Dott. Luciano Villa, revisione di Graziella Romania nell’ambito del Progetto Free Dharma Teachings, per il beneficio di tutti gli esseri senzienti. Traduzione dal tibetano Continue reading →

I Sei Lumi

Il libro dei “Sei Lumi” Congedandosi dal siddha Nagzher Lodpo, che aveva infine riconosciuto in lui un Nirmanakaya, Tapihritsa proferì queste parole: “Sono Tapihritsa, non dimenticarmi! Se ti ricorderai di me, ci incontreremo ancora.” Così accadde in altre due occasioni nel corso delle quali Nagzher Lodpo ricevette altri insegnamenti estremamente elevati e segreti: gli “Upadesha Continue reading →

Ven. Ghesce Tenzin Tenphel: “I Tre Gioielli: Buddha, Dharma e Sangha”.

Insegnamenti del Ven. Ghesce Tenzin Tenphel al Centro Studi Tibetani Sangye Cioeling di Sondrio il 17 -18 maggio 2014 sul tema “I Tre Gioielli: Buddha, Dharma e Sangha ”, 7° incontro del Programma “Alla Scoperta del Buddhismo”. Appunti dell’Ing. Alessandro Tenzin Villa, editing e revisione del Dott. Luciano Villa e di Graziella Romania nell’ambito del Progetto “Free Continue reading →

1.2 Lama Tzong Khapa: I Grandi Stadi del Sentiero, Lam Rim Cen Mo

1.2 Lama Tzong Khapa: Il Grande Trattato sugli Stadi del Sentiero dell’Illuminazione, Lam Rim Cen Mo. Primo volume. II Ed. a cura della traduttrice Ven. Tenzin Oejung, Dharamsala, India 2016. Capitolo 4 Avere fiducia nell’Insegnante. Capitolo 5 La sessione di Meditazione. 6 Confutare le concezioni errate della meditazione. 7 Una vita umana di condizioni favorevoli ed opportunità. Capitolo 4 Avere Continue reading →

1.3 Lama Tzong Khapa: I Grandi Stadi del Sentiero, Lam Rim Cen Mo

1.3 Lama Tzong Khapa: Il Grande Trattato sugli Stadi del Sentiero dell’Illuminazione, Lam Rim Cen Mo. Primo volume. II Ed. a cura della traduttrice Ven. Tenzin Oejung, Dharamsala, India 2016. Capitolo 8 I tre tipi di persone. Capitolo 9 La consapevolezza della morte. Capitolo 10 Riflettere sulla tua vita futura. Capitolo 8 I TRE TIPI DI PERSONE 2. Come Continue reading →

2.1 Lama Tzong Khapa: I Grandi Stadi del Sentiero, Lam Rim Cen Mo

2.1 Lama Tzong Khapa: Il Grande Trattato sugli Stadi del Sentiero dell’Illuminazione, Lam Rim Cen Mo. Secondo volume. II Ed. a cura della traduttrice Ven. Tenzin Oejung, Dharamsala, India 2016. Capitolo 1 Gli stadi del sentiero per le persone di grandi capacità. Capitolo 2 Compassione, l’ingresso nel Mahayana. Capitolo 3 Le istruzioni personali sulle sette cause ed effetti (sei Continue reading →

2.3 Lama Tzong Khapa: I Grandi Stadi del Sentiero, Lam Rim Cen Mo

2.3 Lama Tzong Khapa: Il Grande Trattato sugli Stadi del Sentiero dell’Illuminazione, Lam Rim Cen Mo. Secondo volume. II Ed. a cura della traduttrice Ven. Tenzin Oejung, Dharamsala, India 2016. Capitolo 12 La perfezione della pazienza. Capitolo 13 La perfezione della perseveranza gioiosa. Capitolo 14 La perfezione della stabilizzazione meditativa e della saggezza. Capitolo 15 Aiutare Continue reading →

Ven Ghesce Gendun Tarchin: Il tantra come via della liberazione.

Ven Ghesce Gendun Tarchin: Il tantra come via della liberazione. Cagliari 11-12 febbraio 2017. Appunti non revisionati del Dr. Luciano Villa nell’ambito del Progetto Free Dharma Teachings per il beneficio di tutti gli esseri senzienti. Ven Ghesce Gendun Tarchin. Siamo oggi qui per un lavoro molto importante. Questo lavoro è da realizzare con la mente, Continue reading →

2 Ghesce Ciampa Ghiatzo: Le potenzialità della mente umana

Ghesce Ciampa Ghiatzo: Le potenzialità della mente umana 2 Quindi dobbiamo meditare in questo modo sulla impermanenza e sulla morte e impegnarci nella meditazione analitica. Ecco quando si parla di saggezza dell’analisi, saggezza discriminativa si intende proprio l’impegnarsi in questi tipi di riflessioni e analisi. Si parla dell’impermanenza: l’esempio dell’impermanenza è che noi siamo nati Continue reading →

Sogyal Rinpoche: karma e rinascita

Sogyal Rinpoche: Integrazione, la meditazione in azione. Ispirazione. Evoluzione, karma e rinascita. Alcune prove indicative della rinascita. La continuità della mente. Il karma. La creatività. La responsabilità. Le reincarnazioni in Tibet. I bardo e altre realtà. Incertezza e opportunità. Altre realtà. Vita e morte nel palmo della mano. Questa vita: il bardo naturale. La visione Continue reading →

Sogyal Rinpoche: Il maestro e la meditazione.

Sogyal Rinpoche: Il sentiero spirituale. Trovare la via. Come seguire il sentiero. Il maestro. L’alchimia della devozione. Un flusso di benedizioni. Il Guru Yoga: fondersi con la mente di saggezza del maestro. Invocazione. Maturazione e approfondimento della benedizione. Trasmissione di potere. Dimora nel Rigpa. La visione. La meditazione. L’azione. Il corpo d’arcobaleno.

Sogyal Rinpoche: Le esperienze del bardo.

Sogyal Rinpoche: Saggezza. Presenza spontanea. Comprendere la dharmata. Il riconoscimento. Il bardo del divenire. Il corpo mentale. Le esperienze del bardo. Durata del bardo del divenire. Il giudizio. Il potere della mente. La rinascita. L’aiuto dopo la morte. Quando possiamo aiutare. Come possiamo aiutare. La chiaroveggenza dei morti. Pratiche del Buddhismo tibetano per i morti. Il Né Dren e il Chang Chok. La Continue reading →

Nagarjuna: Il Fondamento della Saggezza

Nagarjuna: Il Fondamento della Saggezza Capitolo 18: L’analisi del sé. Capitolo 26: L’analisi delle dodici diramazioni dell’esistenza. Capitolo 22: L’analisi del Tathagata. Capitolo 24: L’analisi delle quattro verità dei superiori. La sequenza dei capitoli indicati da Sua Santità il Dalai Lama da utilizzare per lo studio e la pratica quotidiana. Tradotto dal tibetano da Fabrizio Continue reading →

2 Nagarjuna: Lettera ad un amico. 52-123

2 Nagarjuna: Lettera ad un amico. 52-123 In sanscrito: suhrllekha In tibetano: bshes pa’i springs yig Continua da qui https://www.sangye.it/altro/?p=9149 52 La liberazione dipende da te stesso, dunque non c’è bisogno dell’aiuto di nessuno. Quindi, tramite l’ascolto, la moralità e la concentrazione impegnati nelle Quattro Verità. 53 Addestrati continuamente nella moralità superiore, nella saggezza superiore Continue reading →

1 Nagarjuna: Commentario alla mente dell’illuminazione 1-59

1 Nagarjuna: Commentario alla mente dell’illuminazione 1-59 In Sanscrito: bodhitzitabiuarana nama In Tibetano: bjang chub sems kyi ‘drel pa Omaggio al Glorioso Vajrasattva! È stato detto che: Separata da tutte le cose avendo abbandonato l’oggetto e il soggetto degli aggregati, degli elementi e delle sorgenti, poiché i fenomeni sono uguali in quanto privi di sé Continue reading →

5 – Il Karmapa insegna sulla Generazione di Pari Compassione per tutti gli esseri

Il Karmapa insegna sulla Generazione di Pari Compassione per tutti gli esseri e Presenta la Visione dell’Università Monastica per le Monache Kagyu. 18 Gennaio 2016. Monastero di Tergar, Bodh Gaya, Bihar, India Appunti ed editing del Dr. Luciano Villa, revisione dell’Ing. Alessandro Tenzin Villa e di Graziella Romania nell’ambito del Progetto “Free Dharma Teachings” per Continue reading →

10 – Gocce nell’Oceano “I numeri del Dharma”

DIECI 10.1. Dieci poteri di un Buddha (CB 33) Conosce gli effetti positivi e negativi del karma virtuoso e non virtuoso. Conosce le più piccole conseguenze di una causa specifica e ogni relazione tra causa ed effetto Conosce le differenti attitudini e disposizioni di ogni individuo. Conosce la natura di ogni individuo. Conosce la capacità Continue reading →

A. Berzin: La disciplina etica: superare l’impulsività del karma

Dr. Alexander Berzin: La disciplina etica: superare l’impulsività del karma Quando comprendiamo che il karma consiste nell’impulsività che ci spinge ad agire, parlare e pensare in modi incontrollati, realizziamo come il suo ruolo sia una vera fonte delle nostre sofferenze e problemi. L’agire in modo impulsivo ci provoca infelicità, crea difficoltà ricorrenti nella vita e Continue reading →

A. Berzin: Divinità buddhista o Topolino: qual è la differenza?

Dr. Alexander Berzin: Divinità buddhista o Topolino: qual è la differenza? Se studiamo il Buddhismo tibetano sufficientemente a lungo, senza dubbio incontreremo la pratica del tantra. Con numerosi metodi di visualizzazione è facile confondersi, e persino arrivare a pensare di essere matti, specialmente se non abbiamo una solida conoscenza delle basi del Buddhismo mahayana.

1 – I principali aspetti della meditazione

1 – I principali aspetti della meditazione Alexander Berzin. Kiev, Ucraina, settembre 2011. Traduzione italiana a cura di Francesca Paoletti Prima sessione: caratteristiche principali della meditazione La meditazione è qualcosa che si trova in molte tradizioni, non solamente nel Buddhismo. Ma mentre molti aspetti della meditazione sono comuni a tutte le tradizioni indiane, qui limiteremo la nostra Continue reading →

Ven. Ghesce Tenzin Tenphel: Shine e Laktong

Ven. Ghesce Tenzin Tenphel: L’unione del calmo dimorare e della visione speciale, Shine e Laktong. Insegnamenti del Ven. Ghesce Tenzin Tenphel il 05-06.05.12 all’Istituto Lama Tzong Khapa, Pomaia PI. Appunti ed editing del Dott. Luciano Villa, revisione a cura dell’Ing. Alessandro Tenzin Villa e di Graziella Romania nell’ambito del Progetto Free Dharma Teachings, per il beneficio Continue reading →

1 Denys Rinpoche: Le 37 Pratiche del Bodhisattva

Lama Denys Rinpoche: Liberiamoci dalle situazioni dove siamo intrappolati, cerchiamo un ambiente più solitario, tranquillo, libero da queste passioni. 1 – Lama Denys Rinpoche: Le 37 Pratiche del Bodhisattva, sintesi del cuore della via del Bodhisattva, Composto dal Venerabile Tongmè Zangpo. Seminario di 3-5 dicembre 2010 presso l’Oasi di San Nicola, Pesaro. Appunti di Nicoletta Continue reading →

Prendersi cura dei morenti

PRENDERSI CURA DEI MORENTI Una raccolta di consigli per gli FPMT Hospice Services di Lama Zopa Rimpoce: prima parte. Lo scopo di nascere come esseri umani è quello di eliminare la sofferenza degli altri e di renderli felici. CONTENUTI: Introduzione – Sua Santità il Dalai Lama a proposito dell’Hospice Service – Coltivare la mente di Continue reading →

Dare respiro all’infelice

IL METODO PER BENEFICARE GLI ESSERI SENZIENTI AL MOMENTO DELLA MORTE: DARE RESPIRO ALL’INFELICE Di Kusali Dharma Vajra, Tradotto dal Tibetano da Lama Zopa Rinpoche, Trascritto da Thubten Pelgye, Edito da Hermes Brandt, Prima edizione 1981, Ristampato nel 1984 da Wisdom Publications, Londra, Copyright Wisdom Publications, 1981. CONTENUTI: Introduzione, Il corpo del metodo, I benefici del Continue reading →

Padmasambhava

Guru Rinpoche, uno dei più grandi yogi dell’India buddhista, è il fondatore del Buddhismo tibetano. È conosciuto come Padmasambhava (tib. Pema Jung-ne), cioè “Nato dal Loto”, e come Guru di Oddiyana. In Tibet è famoso come Guru Rinpoche, il Maestro Prezioso; i Tibetani lo riveriscono come il Secondo Buddha” [1]. La storia della sua vita Continue reading →

Sangye Khadro: Affrontare le Emozioni Negative

Ven. Sangye Khadro: Consigli pratici per affrontare le emozioni negative. Tutti noi sappiamo di provare sia emozioni positive che emozioni negative. Non appena sentiamo le parole amore, gentilezza, generosità, le riconosciamo subito come emozioni positive, mentre quando sentiamo parlare di odio, collera, gelosia, depressione, le riconosciamo subito come emozioni sgradevoli. Dal punto di vista del Continue reading →

Lankavatara Sutra cap. 1 – 3

Buddha Sakyamuni, Lankavatara Sutra: “Il mio insegnamento è basato sul riconoscimento che il mondo oggettivo, come visione, è una manifestazione della mente stessa; esso insegna la cessazione dell’ignoranza, del desiderio, dell’azione e della causazione; esso insegna la cessazione della sofferenza che deriva dalle discriminazioni del triplice mondo. LANKAVATARA SUTRA Lankavatara Sutra capitoli 1 – 3 Continue reading →

Nagarjuna: In lode al trascendente

In lode al trascendente Nagarjuna: Inno al Buddha, il Trascendente del Mondo Titolo sanscrito: Lokatitastava Titolo tibetano: jigten le de par to pa (jigten ley depar toepa) Omaggio a Manjushri! 1 Mi prostro a te, che trascendi il mondo, Che sei esperto nella gnosi dell’assenza. Per il bene del mondo Hai accettato molte sofferenze, mosso Continue reading →

1 Nagarjuna: Lettera ad un amico

Acarya Nagarjuna: “Riconoscendo la ricchezza come effimera e priva di sostanza, esercita correttamente te stesso in azioni generose”. 1 LETTERA AD UN AMICO (SUHRLLEKHA) di ACARYA NAGARJUNA con COMMENTARIO “IL SIGNIFICATO CHIARITO (SPHUTARTHA)” del VENERABILE LAMA SAKYA RENDAWA VERSI INTRODUTTIVI Omaggio a tutti Jina delle dieci direzioni Insieme ai loro figli e discepoli Dotato di Continue reading →

2 Nagarjuna: Lettera ad un amico

2 Lettera ad un amico (Suhrllekha) di Acarya Nagarjuna con Commentario “Il Significato Chiarito (Sphutartha)” del Ven. Lama Sakya Rendawa. 3) EVITARE ATTITUDINI SCORRETTE A causa del loro attaccamento a infime attività, i capifamiglia danno origine ad un gran numero di attitudini dannose, come la bramosia, e così via. Poiché tali attitudini causano la rinascita Continue reading →

6 Nagarjuna: Lettera ad un amico

6 Lettera ad un amico (Suhrllekha) di Acarya Nagarjuna con Commentario “Il Significato Chiarito (Sphutartha)” del Ven. Lama Sakya Rendawa. C. PERSEGUIMENTO DEL SENTIERO, con la Contemplazione delle VIRTU’ DEL NIRVANA. Questa sezione include due capitoli, di cui il primo tratta di ciò che è comune a tutti i Veicoli. CAP. 5. CIO’ CHE E’ Continue reading →

Vimalakirti Nirdesa Sutra 3 – 13

IL VIMALAKIRTI NIRDESA SUTRA: Capitoli 3 – 13 Vimalakirti Nirdesa Sutra tradotto da Robert Thurman e in Italiano da Aliberth (A.Mengoni) che si ringraziano per la loro grande gentilezza. 3. la Riluttanza dei Discepoli nel Far Visita a Vimalakirti Allora, il Licchavi Vimalakirti pensò tra di sé, “Io sono ammalato, e giaccio sul mio letto Continue reading →

Ghesce Ciampa Ghiatso: cap. IX Bodhisattvacharyavatara

Insegnamenti del VEN. GHESCE CIAMPA GHIATSO conferiti il 16 – 17 luglio 2005 all’Istituto Lama Tzong Khapa di Pomaia (Pisa), dal capitolo IX dal Bodhisattvacharyavatara “LO STILE DI VITA DEL BODHISATTVA” di Shantideva. Appunti di Alessandro Tenzin Villa, Sabato 16 luglio 2005 Ore 10.30 Per comprendere la vacuità dobbiamo riconoscere qual è l’oggetto di negazione. Continue reading →

Jadho Rinpoche: Commentario al Guru Yoga di Kalachakra – 1

Jadho Rinpoche – Commentario al Guru Yoga in Sei Sessioni di Kalachakra (prima parte) Vorrei quindi innanzitutto salutare tutti voi che siete qui presenti per questo insegnamento. Come sapete, l’argomento dell’insegnamento di questo incontro è il Guru Yoga della divinità Kalachakra, il Guru Yoga in Sei Sessioni di Kalachakra. Il commentario su questo testo richiede Continue reading →

Ghesce Ciampa Ghiatso: Bodhicitta, la mente dell’illuminazione

Ghesce Ciampa Ghiatso: Bodhicitta, la mente dell’illuminazione In silenzio esaminiamo e scopriamo lo stato della nostra mente. Impostiamo una motivazione positiva, il desiderio di raggiungere l’illuminazione e ottenere lo stato di Buddha per essere in grado di beneficiare tutti gli esseri senzienti. Per questa ragione ora ci accingiamo all’ascolto. L’argomento che mi è stato richiesto Continue reading →

Jadho Rinpoche: Commentario al Guru Yoga di Kalachakra – 2

Jadho Rinpoche – Commentario al Guru Yoga in Sei Sessioni di Kalachakra (Seconda parte) Ora ripassiamo velocemente gli argomenti di cui abbiamo parlato ieri. Potete quindi prendere il testo. La prima cosa importante è correggere la propria motivazione, successivamente prendere Rifugio tre volte e poi meditare sulla generazione della motivazione di Bodhicitta. Si effettua quindi Continue reading →

A. Berzin: Introduzione al Tantra

Il punto più importante da considerare prima di prendere un´iniziazione sono le qualificazioni del maestro. Introduzione al Tantra Alexander Berzin, 1997. La necessità di avere un approccio realistico Diventare un Buddha – qualcuno che è completamente risvegliato – significa sormontare tutti i difetti e realizzare tutte le potenzialità per aiutare gli altri. È urgente trovare Continue reading →

Il Lam rim in base alle Quattro Nobili Verità

Il vero sentiero che porta a questo risultato prevede in primo luogo di sviluppare la motivazione di bodhicitta, che consiste nell’allargare o nell’aprire il nostro cuore agli altri e all’illuminazione, lo stato di Buddha, per poter essere di aiuto a tutti. Il Lam rim strutturato in base alle Quattro Nobili Verità Alexander Bezin, Varsavia (Polonia), Continue reading →

6 Shantideva Bodhisattvacharyavatara: la pazienza.

SHANTIDEVA, BODHISATTVACHARYAVATARA, CAPITOLO 6°: LA PAZIENZA 1 Tutte le azioni positive, portate a compimento per un periodo di mille ere cosmiche, come ad esempio offerte fatte ai Tahagata e praticare la generosità, verranno distrutte da un solo breve istante di collera. 2 Non esiste altra negatività simile alla rabbia, né esiste di contro una forza Continue reading →

8 Shantideva Bodhisattvacharyavatara: la Meditazione.

SHANTIDEVA, BODHISATTVACHARYAVATARA, CAPITOLO 8: LA MEDITAZIONE 1 Dopo avere incrementato la mia perseveranza devo stabilizzare la mente, attraverso la meditazione concentrativa, poiché chi ha il pensiero distratto e debole diviene preda fra le zanne dei difetti mentali. 2 Restando solo il mio corpo e la mia mente non possono esser danneggiati dalle distrazioni, così rinunciando Continue reading →

9 Shantideva Bodhisattvacharyavatara: la Saggezza

SHANTIDEVA, BODHISATTVACHARYAVATARA, CAPITOLO 9: LA SAGGEZZA Il nono capitolo, eccetto i versi introduttivi e finali, è in forma di prosa e di dibattito fra la scuola di Shantideva, la Madhyamaka ed altre scuole buddiste e non. Lo scritto in carattere corpo normale è dell’autore Shantideva, il corsivo ( o italico) fa parte di un commentario. Continue reading →

Preghiera per il ritorno di Ribur Rinpoche

Lama Zopa RInpoce ha composto questa preghiera per il veloce ritorno di Ribur Rinpoce, chiedendo di diffonderla subito sebbene non sia stata ancora ultimata la revisione finale. Potete trovare questa preghiera anche sul sito della FPMThttp://www.fpmt.org/teachers/ribur.asp, insieme alle foto della cerimonia della cremazione. Il Suono Melodioso del Grande Tamburo degli Dei Una Dolente Richiesta per Continue reading →

6 – Ven. Geshe Gedun Tharchin: Commentario sul Sutra del Essenza della Saggezza

6 – Commentario sul Sutra del Essenza della Saggezza del Ven. Geshe Gedun Tharchin, Roma 2004. Il sentiero della visione Le cose si dividono in esistenti e non esistenti. Un esempio classico di cosa non esistente sono i peli di una tartaruga: le cose che sono inesistenti, che proprio non esistono, non possono neppure essere Continue reading →

Ven. Gheshe Tenzin Tenphel: L’arte buddista di saper morire

 Insegnamenti del Ven. Gheshe Tenzin Tenphel al Centro Tara Cittamani di Padova 7–8.12.02 sul tema: “L’arte buddista di saper morire”. Le potenzialità e le ricchezze della rinascita umana. Acquisizione di consapevolezza. La natura della mente. Trasformare la nostra mente. La perseveranza. Ven. Gheshe Tenzin Tenphel Il tema principale dell’incontro di questo fine settimana sarà l’esaminare quelle che sono le Continue reading →

Le sei perfezioni

Panoramica dei “sei atteggiamenti lungimiranti”: le sei perfezioni Alexander Berzin, Riga, Lettonia, luglio 2004. Traduzione italiana a cura di Valentina Tamiazzo. Prima sessione: la bodhicitta e i sei atteggiamenti lungimiranti nel contesto delle due reti La bodhicitta Ieri parlavamo della bodhicitta, e abbiamo visto come vi sia quella relativa e la bodhicitta più profonda. La bodhicitta Continue reading →

Ven. Ghesce Gendun Tharchin: Note sul Kalacakra

Note sul Kalachakra del Ven Ghesce Gendun Tharcin. Graz 2000. Vorrei condividere con voi alcuni appunti che ho trascritto durante gli insegnamenti su Kalachakra, che Sua Santità il Dalai Lama ha impartito a Graz in Austria nell’ottobre scorso, con lo scopo di chiarire alcuni punti di questa importante pratica. L’iniziazione di Kalachakra è strutturata in Continue reading →

La meditazione

La meditazione La meditazione (bhavana) è una ginnastica mentale: anziché addestrare i nostri arti, il nostro corpo fisico, si tratta di lavorare sulla mente. E’ un processo di disciplina mentale, mediante il quale si rende familiare la propria mente con un certo oggetto positivo – sia esteriore (come un’immagine) sia interiore (come la mente stessa Continue reading →

Il Settuplice Ragionamento di Chandrakirti

Joe Wilson, IL SETTUPLICE RAGIONAMENTO di CHANDRAKIRTI (Meditazione sull’assenza di sé della persona) Traduzione Italiana a cura di CRISTINA MARTIRE. Revisione e Adattamento di Alberto MENGONI. Per conto del CENTRO NIRVANA di ROMA, che profondamente si ringrazia per la sua grande gentilezza. ROMA – 2003 In Ricordo di Cristina Martire Roma, 15 ottobre 1954 – 7 giugno 1995 Continue reading →

Ghesce Ciampa Ghiatso: Il Sutra del Cuore

Ghesce Ciampa Ghiatso: Introduzione al Sutra del Cuore Insegnamenti conferiti dal venerabile Ghesce Ciampa Ghiatso presso il Centro Studi Cenresig di Bologna nell’ottobre 1996.Traduzione dall’inglese di Annamaria De Pretis. Trascrizione di Gianna Calabria. Revisione di Francesco La Rocca, Annalisa Lirussi, Joan Nicell. IL SUTRA DEL CUORE DELLA VITTORIOSA PERFEZIONE DELLA SAGGEZZA Così una volta udii. Continue reading →

Ghesce Ciampa Ghiatso: I cinquantun fattori mentali.

Seconda parte degli Insegnamenti conferiti dal venerabile Ghesce Ciampa Ghiatso presso il Centro Studi Cenresig di Bologna nell’ottobre 1996: Introduzione al Sutra del Cuore. Traduzione dall’inglese di Annamaria De Pretis. Trascrizione di Gianna Calabria. Revisione di Francesco La Rocca, Annalisa Lirussi, Joan Nicell. Ghesce Ciampa Ghiatso Vi sono poi i vari fattori mentali, o menti Continue reading →

Ghesce Ciampa Ghiatso: Riflessioni sugli stadi del sentiero 1

Ghesce Ciampa Ghiatso RIFLESSIONI SUGLI STADI DEL SENTIERO prima parte Insegnamenti conferiti dal ven. Ghesce Ciampa Ghiatso presso l’Istituto Lama Tzong Khapa nel 1998. ‘Il modo di fare richieste ai Guru in relazione a una meditazione panoramica sugli stadi del sentiero’ A Voi che mi avete insegnato tutto quello che conosco, concesso i sutra, i Continue reading →

Uno sguardo d’insieme alle quattro nobili verità

Uno sguardo d’insieme alle quattro nobili verità Alexander Berzin, Bucarest, Romania, Giugno 2009. Traduzione italiana a cura di Francesca Paoletti. Mi è stato chiesto di dare inizio alla nostra serie di lezioni questa sera parlando delle quattro nobili verità. Questo è un inizio molto appropriato, poiché questo è il modo in cui Buddha ha iniziato Continue reading →

Il triplice addestramento

IL TRIPLICE ADDESTRAMENTO Tutto l’insegnamento del Buddha si può riassumere nel Nobile Ottuplice Sentiero che, a sua volta, può essere sintetizzato nel Triplice Addestramento, ossia nell’Addestramento alla Virtù o Etica suprema (adhisila), al Raccoglimento supremo (adhisamadhi) e alla Saggezza Discriminante suprema (adhiprajña): 1. l’etica o moralità : consiste nell’astensione – cosciente o voluta – dalle Continue reading →

Ghesce Ciampa Ghiatso: Le due verità 6

Ghesce Ciampa Ghiatso: I fenomeni convenzionali o verità ingannevole In generale, i fenomeni sono enumerati nella serie dei cinque aggregati,in quella delle dodici entrate e in quella dei diciotto costituenti. I cinque aggregati sono: l’aggregato della forma, l’aggregato della sensazione, l’aggregato della discriminazione, l’aggregato dei fattori di composizione, l’aggregato della coscienza. L’aggregato della forma si Continue reading →

A. Berzin: Capire il tantra

Capire il tantra Alexander Berzin, 2002. Traduzione italiana a cura di Francesca Paoletti. Parte I: Domande di fondo e dubbi riguardo al tantra 1 Il significato del tantra La definizione della parola tantra Gli insegnamenti di Buddha includono sia i sutra che i tantra.

Gestire la paura

Gestire la paura Alexander Berzin, Marzo 2002. Traduzione italiana a cura di Benedetta Lanza. Metodi di emergenza per affrontare la paura Nel Buddhismo tibetano, la forma di Buddha femminile, Tara, rappresenta l’aspetto di un Buddha che ci protegge dalla paura. In particolare, Tara rappresenta i venti-energia del corpo ed il respiro. Quando sono purificati, Tara Continue reading →

A. Berzin: Il Kalachakra, una pratica tantrica buddhista

Dr Alexander Berzin: Il Kalachakra, una pratica tantrica buddhista.  La necessità di avere un approccio realistico. Diventare un Buddha, qualcuno che è completamente risvegliato, significa annullare tutti i difetti e realizzare tutte le potenzialità per aiutare gli altri. È urgente trovare i metodi più efficaci per raggiungere questo scopo, perché c’è così tanta sofferenza nel Continue reading →

A. Berzin: Dare un senso al tantra.

Alexander Berzin: Dare un senso al tantra. Domande fondamentali e dubbi sul tantra. Vedasi anche https://www.sangye.it/altro/?p=4457, https://www.sangye.it/altro/?p=4464 1.Il senso del tantra La definizione del termine tantra. Gli insegnamenti del Buddha comprendono sia i sutra che i tantra. Nei sutra si trovano i temi essenziali della pratica che permettono di raggiungere la liberazione dai problemi ricorrenti Continue reading →

Ghesce Ciampa Ghiatso: Gli otto dharma mondani 1

Insegnamenti conferiti dal ven. Ghesce Ciampa Ghiatso su COME SCONFIGGERE LE ‘OTTO PREOCCUPAZIONI MONDANE’ presso il Centro Studi Cenresig di Bologna nel novembre 1985. Ven. Ghesce Ciampa Ghiatso: L’orgoglio Tutti noi abbiamo in comune l’identica aspirazione a essere felici e il desiderio di non sperimentare neppure la minima infelicità. Perfino i più piccoli animali, come Continue reading →

Lama Yesce: la natura insoddisfacente della nostra esistenza.

Domanda. Le sono familiari i concetti induisti di atman e brahman? Lama Yesce. Al contrario del buddhismo, la filosofia induista accetta l’idea di un’anima (atman). Noi neghiamo completamente l’esistenza di un sé o di un lo che esiste di per se stesso, in modo intrinseco, ovvero di un’anima permanente ed indipendente. Ogni aspetto del vostro Continue reading →

Sua Santità Dilgo Khyentse Rinpoche: Un’indagine sulla mente

Dilgo Khyentse Rinpoche: Un’indagine sulla mente Pubblichiamo qui per la prima volta questo commentario di uno dei più grandi maestri Tibetani del 20° secolo, Dilgo Khyentse Rinpoche, pubblicato in: The Collected Works of Dilgo Khyentse Rinpoche (Shambhala, 2010). Il seguente insegnamento è una spiegazione del modo di esaminare la mente secondo un testo scritto da Continue reading →

Ghesce Ciampa Ghiatso: Commentario a “Le cinquanta stanze di devozione al Guru”

Ven. Ghesce Ciampa Ghiatzo: Commentario a “Le 50 Stanze di devozione al guru” di Ashvagosha.  Per poter raggiungere l’illuminazione per il beneficio di tutti gli esseri ci apprestiamo a seguire gli insegnamenti così come sono stati dati in passato da innumerevoli Lama, seguendo la tradizione Mi è stato chiesto di dare un commentario delle 50 Continue reading →

Il guru come Buddha nel tantra

I punti di vista della base, del sentiero e del risultato La maggior parte dei testi tibetani che parlano dell’essere Buddha dei maestri tantrici spiegano l’argomento delle apparenze impure e pure da un punto di vista specifico. Spesso, tuttavia, i testi trascurano di esprimere il proprio punto di vista e ciò può causare confusione. Nel Continue reading →

Le paramita o perfezioni

LE PARAMITA o PERFEZIONI Dopo aver sviluppato il bodhicitta, si deve cominciare a seguire la pratica delle “paramita” (perfezioni o virtù trascendenti): generosità, moralità, pazienza, impegno entusiastico, meditazione, saggezza discriminativa. Delle 6 paramita, le prime 5 costituiscono il “metodo” (mezzi salutari o azione appropriata), mentre la sesta è la “saggezza discriminante” : la pratica di Continue reading →

Le Quattro Nobili Verità: una sintesi

Alexander Berzin. Le Quattro Nobili Verità: una sintesi Nel corso della vita tutti noi affrontiamo problemi e infelicità; e nel corso della storia sono stati proposti metodi differenti per combattere la sofferenza. Nel mondo di oggi, internet offre un accesso immediato a un gran numero di filosofie, e in questo articolo esamineremo l’originale approccio adottato Continue reading →

Le principali scuole buddiste indiane e tibetane

LE PRINCIPALI SCUOLE BUDDHISTE INDIANE E TIBETANE. 1) HINAYANA “Sravaka” (‘uditori’) vengono chiamati tutti gli aderenti all’insegnamento buddhista durante i primi 5 secoli della storia del Buddhismo. Successivamente, col sorgere – verso il 1° sec. d.C. – del Mahayana e in contrapposizione a questo, quella forma di Buddhismo fu chiamata Hinayana. La figura principale di Continue reading →

Ma Gcig: Canti spirituali

Macig Canti spirituali di Ma Gcig Lode a quello stato che trascende ogni considerazione oggettiva, dimensione pura, inesprimibile, inimmaginabile, che va oltre il pensiero. Ho scritto questa «Raccolta di insegnamenti orali sulla Recisione dei demoni» pensando che qualcuno, un giorno, ne trarrà beneficio. La radice di tutti i demoni è la propria mente. Quando, nel Continue reading →

Ven. Ghesce Yesce Tobden: Lam Rim, i 51 fattori mentali. – 3

Ven. Ghesce Yesce Tobden: Lam Rim. Esposizione del sentiero graduale verso l’illuminazione. I 51 fattori mentali. Traduzione del Ven. Luca Corona. Treviso 30 novembre, 1- 2 dicembre 1979.Editing del Dr. Luciano Villa nell’ambito del Progetto Free Dharma teachings per il benficio di tutti gli esseri senzienti. Terza parte. Ven. Ghesce Yesce Tobden 1 dicembre 1979 I 51 Continue reading →

Ven. Ghesce Yesce Tobden: Lam Rim – 5

Ven. Ghesce Yesce Tobden: Lam Rim. Esposizione del sentiero graduale verso l’illuminazione. Traduzione  del  Ven. Luca Corona. Treviso 30 novembre, 1- 2 dicembre 1979. Editing del Dr. Luciano Villa nell’ambito del Progetto Free Dharma teachings per il beneficio di tutti gli esseri senzienti. Quinta parte. Ven. Ghesce Yesce Tobden: 2 dicembre 1979 Nei giorni scorsi Continue reading →

Lama Thubten Yeshe: Vita, Morte e Stato Dopo la Morte Bardo

Lama Thubten Yeshe: Vita, Morte e Stato Dopo la Morte Bardo Ginevra (Svizzera) settembre 1983. Prima dissertazione Questa sera inizierò con una breve introduzione sulla realtà umana: morte e bardo dal punto di vista buddhista. Il Buddhismo sostiene che gli esseri umani possiedono qualità molto elevate e, in special modo, i requisiti dell’intuizione e della Continue reading →